Csm: i nuovi vertici dalla Cassazione a Napoli e Palermo

0
846
Csm i nuovi vertici dalla Cassazione a Napoli e Palermo
Condividi

 

In attesa degli sviluppi della protesta della Associazione nazionale Magistrati contro la  riforma Cartabia, protesta che culminerà nello sciopero delle toghe del 16 maggio, il Csm accelera le procedure per la nomina prima della scadenza della consiliatura del successore del Procuratore Generale della Cassazione, Giovanni Salvi, che andrà in pensione il 9 luglio, e dei nuovi Procuratori di Palermo, Napoli e Firenze,

Tre i principali candidati alla successione di Salvi: gli attuali Procuratori Generali di Roma, Antonio Mura, di Napoli, Luigi Riello e l’Avvocato Generale Luigi Salvato.

Secondo varie fonti l’intervento di Mura all’Assemblea dei Procuratori Generali d’Europa, in corso a Palermo, avrebbe rappresentato l’ideale passaggio di consegne con Salvi.

A Napoli, dopo la nomina alla Procura Nazionale antimafia e antiterrorismo di Giovanni Melillo, si prospetta un confronto fra le candidature degli attuali procuratori di Bologna, Gimmi Amato, e di Catanzaro, Nicola Gratteri e del Procuratore aggiunto di Roma Michele Prestipino, che avrebbe anche presentato domanda per la Procura di Messina.

Nel distretto giudiziario di Napoli sono attualmente scoperti ben 12 vertici. In particolare a Nola dove sono contemporaneamente vacanti la Presidenza del Tribunale e i posti di Procuratore capo e dell’aggiunto.

A Palermo, la prestigiosa eredità del Procuratore di Roma, Francesco Lo Voi, vede in pole position l’attuale Procuratore di Messina Maurizio De Lucia. Ma fra le candidature spiccano anche quelle dell’attuale Procuratore reggente Marzia Sabella e dell’aggiunto Paolo Guido.

A Firenze, fra le numerose  candidature alla successione di Giuseppe Creazzo, figurano quelle dei Procuratori aggiunti di Roma, Rodolfo Sabelli e Paolo Ielo e del vicepresidente di Eurojust, Filippo Spezia.Csm i nuovi vertici dalla Cassazione a Napoli e Palermo

 

Facebook Comments
Condividi