Shutdown interrotto Nancy Pelosi batte Donald Trump

0
Condividi

Pubblichiamo una sintesi dell’analisi sull’ epilogo dello shutdown e su quella che il Washington Post definisce la netta affermazione di Nancy Pelosi sul Presidente TrumpShutdown interrotto Nancy Pelosi batte Donald Trump Shutdown interrotto Nancy Pelosi batte Donald Trump

Con Pelosi non si scherza: la democratica Presidente della Camera trionfa nella resa dei conti con Trump sullo shutdown.

Una vittoria indiscussa quella di Nancy Pelosi che rilancia la sua leadership politica.

La capitolazione di Trump, che ha accettato di far riprendere le attività al governo federale dopo 35 giorni di stallo senza finanziamenti per un muro di confine tra Stati Uniti e Messico, ha suscitato per Pelosi recensioni entusiastiche da parte dei colleghi democratici e il rispetto da parte dei repubblicani.Shutdown interrotto Nancy Pelosi batte Donald Trump

Pelosi emerge dalla chiusura dello shutdown come leader più forte del suo partito – e più popolare – mentre i democratici osservano gli sforzi aggressivi per contrastare l’agenda di Trump attraverso una legislazione ambiziosa e una severa supervisione. Ciò suggerisce che l’epilogo dello shutdown potrebbe essere stato un passo falso strategico per Trump, oltre a un errore tattico.

“È abituato al combattimento corpo a corpo”, ha detto l’ex senatrice Barbara Boxer (Democratica-California) amica e collaboratrice di lunga data di Pelosi. “Con Nancy, è un combattimento corpo a corpo con un guanto di velluto, e non è abituato.”

Anche prima che iniziasse la conclusione dello shutdown, l’epicento politico era rappresentato dallo scontro tra il 72enne privilegiato newyorkese abituato a farsi strada Trump,  e la 78enne esponente liberale di San Francisco Pelosi, che si é cimentata  nella politica di base fin dalla gioventù di Baltimora e in anni e anni di dure contrapposizioni a Capitol Hill.Shutdown interrotto Nancy Pelosi batte Donald Trump

Quando i due si sono incontrati nello Studio Ovale l’11 dicembre, Trump ha fatto riferimento alfatto che non era ancora stata rieletta eletta formalmente alla Presidenza della Camera : “Nancy è in una situazione in cui non è facile per lei parlare in questo momento”.

Nancy Pelosi, ha risposto a muso duro: “Mr. Presidente, per favore non caratterizzare la forza che porto a questo incontro. ”

In retrospettiva, l’osservazione era più un avvertimento che una risposta. Nelle ultime sette settimane, secondo le interviste a dozzine di parlamentari del Congresso di entrambe le parti, i collaboratori di Trump e della Casa Bianca non hanno valutato esattamente quanto sostegno riscuotesse Pelosi tra i democratici e la sua determinazione a mantenere fermi i finanziamenti del muro di confine.

I repubblicani pensavano di poter spaccare i Democratici e isolare  Pelosi e gli  intransigenti non disposti a negoziare sul muro.

In realtà, non tutti i democratici condividono l’opinione di Pelosi che il muro è una “immoralità”, ma ha tenuto duro sul fatto che non ci sarebbero stati negoziati sul muro finché il governo fosse rimasto chiuso.

Trump ha comunque promesso di continuare a lottare per il suo muro, dicendo che la riapertura del governo “non era in alcun modo una concessione”.

“Si stava prendendo cura di milioni di persone che erano state ferite gravemente dall’arresto con l’intesa che in 21 giorni, se non si è fatto nulla, si riparte!” ha detto.

Il piano B di Trump – dichiarare un’emergenza nazionale e attingere ai conti delle costruzioni militari per finanziare il muro – ha innervosito molti repubblicani e spronato i democratici a prepararsi per un contenzioso che potrebbe non essere risolto prima del termine del primo mandato di Trump.

“Penso che abbia finalmente incontrato la sua partita”, ha detto l’Assistente della Pelosi, Ben Ray Luján “La Speaker della Camera si presenta sempre in pubblico e in privato con il massimo rispetto. Ma è ferma, ed è forte, e lei capisce come esercitare quel potere. ”

Durante lo stallo, Pelosi ha seguito il suo stesso consiglio: non entrare nella fogna con Trump – o, come ha detto in modo colorato il mese scorso, non impegnarsi in una “gara di tintinnio con una puzzola”. L’episodio è stato influenzato anche dal suo rispetto per la presidenza, se non per il presidente stesso.

In un episodio centrale del calvario dello shutdown, Pelosi ha effettivamente bloccato il discorso di Trump sullo Stato dell’Unione che avevano programmato per il 29 gennaio. Ma il messaggio iniziale di Pelosi a Trump non ha annullato l’invito a titolo definitivo – invece, ha suggerito “che lavoriamo insieme per determinare un’altra data adatta dopo che il governo ha riaperto per questo indirizzo o perché consideri di consegnare per iscritto il tuo indirizzo sullo stato dell’Unione “.

Shutdown interrotto Nancy Pelosi batte Donald Trump

il muro al confine fra Usa e Messico

La sua decisione ha sconcertato gli osservatori a Capitol Hill e alla Casa Bianca – tra cui il democratico n. 2 alla Camera, il leader della maggioranza Steny H. Hoyer, che ha dichiarato in un’intervista televisiva poco dopo l’annuncio che il discorso era stato cancellato a titolo definitivo, un passo che Pelosi aveva accuratamente evitato.

Diversi alleati Pelosi hanno detto che la sfumatura nella sua lettera a Trump era un segno di rispetto, non di debolezza.

 

“Non c’era modo sulla terra che avrebbe mai potuto entrare in quella camera se il governo fosse stato chiuso”, ha detto Boxer. “Ma lo ha fatto nel modo giusto. . . . Un altro ragazzo potrebbe aver detto in una battaglia macho con Trump, “Lascia perdere. Non sta succedendo. Lo stiamo cancellando. “Penso che gli abbia tolto la sua traccia per un po ‘. Lo ha respinto. ”

Trump non ha capito ed il giorno dopo si vendicò annullando un volo militare che avrebbe dovuto portare Pelosi e altri parlamentari democratici in un viaggio che includesse una visita alle truppe statunitensi in Afghanistan. Poi questa settimana, dopo che Trump ha dichiarato di non essere interessato a riprogrammare il discorso, Pelosi ha informato Trump che non aveva intenzione di chiamare la tradizionale sessione congiunta finché il governo fosse rimasto chiuso.

Alla fine Trump ha riconosciuto che il discorso avrebbe dovuto aspettare.

Parlando a un gruppo di giornalisti, Pelosi ha spiegato la strategia: “Si inizia solo con una piuma finché non si arriva al martello”.

“Non sono stato chiaro sul muro?” Ha detto venerdì quando le è stata chiesto se la sua posizione fosse cambiata dopo che l’accordo di riapertura del governo è stato raggiunto. “No, sono stato molto chiaro sul muro. Sono stato molto chiaro. ”

Mentre lo scontro si è svolto, la Camera ha spostato il conto dopo il conto per riaprire le agenzie governative. Nel frattempo, nel senato controllato dai repubblicani, il leader della maggioranza Mitch McConnell (R-Ky.) Si rifiutò di trasferirli senza l’assenso di Trump – creando uno squilibrio di azioni che aiutò a cementare la percezione che fossero Trump e Repubblicani, non Pelosi e Democratici, chi stava mantenendo il governo chiuso.

Venerdì, dopo che Trump ha accettato di firmare il disegno di legge che riapre il governo, i democratici hanno elogiato Pelosi con elogi.

In un tweet, Rep. Karen Bass (D-Calif.) Ha detto che Pelosi “dovrebbe dare lo stato dell’Unione dal momento che è ovviamente quella che gestisce il paese.” Rep. Jackie Speier (D-Calif.) Si riferiva al problema fisico riportato che ha squalificato Trump dal progetto dell’era del Vietnam: “@POTUS ha speroni ossei. @SpeakerPelosi ha una spina dorsale. “E il rapper Cardi B suggerì che Pelosi aveva trattato Trump come un cane”

Un tweet sottolineò anche l’abilità di Pelosi di unificare i suoi vari caucus, dai moderati nei distretti di Trump all’estrema sinistra del partito.

“Ti dirò una cosa che la maggior parte del paese probabilmente già conosce: @SpeakerPelosi non si scherza”, ha scritto la rappresentante democratica  Alexandria Ocasio-Cortez.

Un sondaggio CBS News pubblicato questa settimana ha innalzato il numero di approvazione Pelosi al 39%, una cifra superiore a quella di Trump – e sensibilmente più alto di quanto visto durante la campagna di midterm dello scorso anno, quando i repubblicani spesero decine di milioni di dollari in pubblicità attaccando Pelosi come simbolo di governance disfunzionale. Il 14% dei repubblicani intervistati ha dichiarato che Pelosi aveva superato Trump durante la chiusura, contro il 6% dei democratici che hanno visto Trump sconfiggere Pelosi.

 

Condividi