A Monza vince Ricciardo patatrac Verstappen-Hamilton

0
437
A Monza vince Ricciardo patatrac Verstappen-Hamilton
Condividi

by Vincenzo Bajardi

A Monza nel quattordicesimo appuntamento del Mondiale di F1, Gran Premio d’Italia (con la presenza di ori olimpici azzurri) è successo di tutto e di più.

Al Gp di Monza Verstappen e Hamilton finiscono uno sopra all'altro e lasciano il traguardo all'australiano Ricciardo. Ferrari fuori dal podio
Daniel Ricciardo

Ha firmato una storica vittoria Ricciardo l’australiano di Perth con la McLaren davanti al compagno di squadra Norris (storica anche la doppietta) prendendosi anche il giro veloce.

Terzo Bottas a 4″921 con la Mercedes che approfitta così della penalizzazione di Perez. Quarta la Ferrari di Leclerc a 7″309, quindi Perez e Sainz.Al Gp di Monza Verstappen e Hamilton finiscono uno sopra all'altro e lasciano il traguardo all'australiano Ricciardo. Ferrari fuori dal podio

Clamoroso dunque a Monza quando a metà gara uscivano di scena

Verstappen e Hamilton che si toccavano alla prima variante e finivano fuori pista con le due monoposto una sopra all’altra.

Nella Classifica Piloti Verstappen guida con 226,5 punti su Hamilton 221, Bottas 139,Norris 132, Perez 118, Leclerc 104, Sain 97, Ricciardo 81, Gasly 66, Alonso 50, Ocon 45, Vettel 35, Stroll 24.

Nella Classifica Costruttori Mercedes a quota 360,5, Red Bull 342,5, McLaren 213, Ferrari 201,5, Alpine 95, AlphaThauri 84, Aston Martin 59, Williams 22, Alfa Romeo 3.A Monza vince Ricciardo patatrac Verstappen-Hamilton

DISCO VERDE -L’olandese Verstappen parte in pole position dopo aver concluso la Sprint Race del sabato al secondo posto. Il leader del Mondiale che ha guadagnato altri due punti cercherà di sfruttare al massimo l’occasione per allungare in testa alla classifica. Era Ricciardo con la McLaren ad assumere l’inziativa su Verstappen con la Red Bull e su Norris con l’altra McLaren mentre al secondo giro Giovinazzi con l’Alfa per un contatto perdeva l’alettone frontale e rientrava ai box per sostituirlo. Quarto un nervoso Hamilton la Mercedes, quindi la Ferrari di Lecler, la Red Bull di Perez e l’altra Rossa di Sainz.A Monza vince Ricciardo patatrac Verstappen-Hamilton

Posizioni immutate anche al 14° dei 53 giri in programma mentre va segnalata la rimonta di Bottas, partito in coda a tutti per il cambio motore, già ottavo al 22° giro mentre si sono ritirati Gasly al quarto giro e Tsunoda in partenza. E al 24° giro, col pit stop di Ricciardo, Verstappen perdeva 11″ ai box per problemi alla gomma anteriore destra, rientrando decimo.

A metà gara l’imprevedibile: Hamilton entrava ai box ed usciva subito per anticipare Verstappen ma i due si toccano alla prima variante e finiscono fuori pista finendo clamorosamente anzitempo la gara con le due auto una sopra l’altra! La protezione Halo introdotta 4 anni addietro ha letteralmente protetto l’inglese. Così ritornava la safety car ed era leader Ricciardo con un vantaggio di 4″548 su Leclerc, di 9″737 su Norris, quindi Perez, Sainz, Bottas. Al 32° giro  Ricciardo, Norris, Perez, Bottas, Leclerc e Sainz. Ritirati anche Mazepin e Gasly.

A Monza è mancato il grande pubblico, appena in 16 mila. Aver selezionato il circuito brianzolo per sperimentare il nuovo format non ha suscitato curiosità e ne avranno preso atto Jean Todt e Stefano Domenicali.

Un format introdotto a Silverstone da rivedere, da semplificare perchè ha regalato l’identica monotonia. Una Sprint Qualifying che sarà riproposta anche in Brasile e che nel prossimo anno forse sarà allargata ad un terzo dei GP. Ma purtroppo lascia perplessi questo macchiavellico format.A Monza vince Ricciardo patatrac Verstappen-Hamilton

Facebook Comments
Condividi