Mille e non più mille le Ferrari un pianto anche al Mugello

0
802
Mille e non più mille le Ferrari un pianto anche al Mugello
Condividi

 

by Vincenzo Bajardi

Ferrari irredimibile, direbbe Leonardo Sciascia. Il solito pianto insomma, monostante gli incidenti, le carambole a catena e il caos di un Gran Premio del Mugello che le Rosse hanno iniziato male, fin dalle prove, e proseguito peggio su un circuito completato a singhiozzo.

La Mercedes fa il vuoto anche al Mugello. Rosse lontane, con Leclerc che taglia il traguardo all’8° posto e Vettel al 10°.

 

Pista molto difficile ed impegnativa quella del Mugello, nona tappa del Mondiale di F1, con numerosi ritiri, (dovuti ad incidenti, per fortuna senza danni per i piloti, quella di Stroll aveva preso fuoco al 46° giro), ingresso disinvolto di safety car, bandiera rossa, esposta ben due volte, fermata obbligatoria ai box per i piloti e tre ripartenze nel GP Toscana-1000° Ferrari (ultima delle quali al 46° giro alle 17.12, tutti dietro la safety car con partenza da fermo e tutti con gomme soft).Mille e non più mille le Ferrari un pianto anche al Mugello

A dominare, a poche ore dal tramonto e a fare il vuoto è stata la Mercedes con una splendida doppietta: il sei volte iridato Hamilton (dopo aver firmato nelle qualifiche la pole nr 95 alla media oraria di 251,277 kmh in 1’15″144 lasciando dietro alla secondo posto il compagno di squadra Bottas) ha trionfato per la sesta volta quest’anno, ma impegnandosi molto nell’epilogo, in  2:04″58 davanti a Bottas attardato di 4″88,quindi Albon a + 8″064 con la Red Bull, Ricciardo quarto con la Renault, Perez con la Racing Point, Norris con la McLaren e Kvyat. a +29″77, Primo delle Ferrari, ancora deludente la squadra di Maranello,Leclerc ottavo a 28″345, Raikkonen con l’Alfa, decimo Vettel a +29″983, quindi Russel e Grosejan. Ritirati Stroll, Ocon, Latifi,Magnussen, Giovinazzi, Verstappen e Gasly.

Mille e non più mille le Ferrari un pianto anche al MugelloNella Classifica Piloti Hamilton guida con  190 punti su Bottas a 135, Verstappen a 110. Ed ancora Norris 65, Albon 63, Stroll 57, Ricciardo 53, Leclerc 49, Perez 44, Gasly 43, Sainz 41. I

Nella Classifica Costruttori, Mercedes spazia con 325 punti su Red Bull 173, McLaren 106, Racing Point 92, Renault 83, Ferrari 64, Alpha Tauri Honda 53, Alfa Romeo 6, Haas 1. Dunque ancora una delusione per i tifosi del Cavallino e tanti applausi per la  Mercedes.

“La Ferrari tornerà competitiva – aveva detto il presidente John Elkann nello show a Firenze in Piazza della Signoria per i 1000 GP dove erano presenti anche Piero Ferrari, Louis Camilleri, Binotto, Montezemolo, Todt, Carey e piloti del passato come Irvine, Arnoux, Alesi- ma si dovrà lavorare sodo e torneremo a vincere. Stiamo guardando al futuro, da subito. Siamo l’unica scuderia che ha partecipato a tutti i Mondiali di F1, dal 1950, e quella che ha vinto più di tutte”.

Mille e non più mille le Ferrari un pianto anche al Mugello
John Elkann

 

 

 

 

Facebook Comments
Condividi