Mistero Ferrari: prime nelle prove ultime in gara

0
525
Mistero Ferrari: prime nelle prove ultime in gara
Condividi

by Vincenzo Bajardi

Nel settimo appuntamento di F1 a Baku, per il Gran Premio dell’ Azerbaigian su 51 giri, ennesimo flop della Ferrari con Leclerc costretto al ritiro al 21° giro per problemi tecnici preceduto da Sainz uscito di scena al 9° giro.Mistero Ferrari: prime nelle prove ultime in gara

Così Verstappen firma il quinto successo nel Mondiale con la Red Bull precedendo di oltre 20″ il compagno di colori Perez e di 45″995 la Mercedes di Russell. Quindi Hamilton, Gasly, Vettel.

Nella Classifica Piloti Verstappen leader con 158 punti su Perez 128, Leclerc 116, Russell 99, Sain 83, Hamilton 62, Norris 50.

Nela Classifica costruttori Red Bull guida con 279 punti su Ferrari 199, Mercedes 161, McLaren 65, Alpine 47, Alfa Romeo 41.

Per Verstappen è il quinto successo stagionale. “La mia vettura è andata con il vento in poppa, siamo stati fortunati anche per i ritiri degli avversari, ma abbiamo gestito la situazione ad hoc, sono molto felice” – il commento appena sceso dal podio di Verstappen. A tre giri dalla fine le posizioni di vertice si erano cristallizzate e l’olandese ha gestito al top la situazione.F1 | GP Azerbaijan 2022 - Segui in diretta le Qualifiche di Baku - LIVE

Ecco cosa ha detto Sainz a fine gara: “Stavo controllando le gomme, poi mi sono fermato per problemi idraulici, una vera disdetta. Dobbiamo rialzarci in fretta, abbiamo le potenzialità per risalire la corrente”. Per Leclerc la vistosa fumata aveva evidenziato la rottura del motore. “Dobbiamo analizzare bene cosa sia accaduto – il commento di Leclerc. Una delusione difficile da mandare giù e che ci penalizza in prospettiva mondiale”. Mistero Ferrari prime nelle prove ultime in garaPer il monegasco è il secondo ritirostagionale dopo la rottura di turbo al Montmelò. Dunque le Ferrari entusiasmano nella vigilia dei GP e poi deludono in corsa.

PRONTI VIA – Spunto veloce di Perez che con la Red Bull assume l’iniziativa sulla Ferrari di Leclerc che punta a gestire le gomme per tenere a bada Verstappen con l’altra Red Bull. Al 9° giro Sain usciva alla curva 4, bandieragialla e Virtual Safety Car.

Posizioni al 15° giro: Verstappen si sbarazza in curva due del compagno di squadra Perez e conduce con 2″430. Segue terzo a 9″799 Leclerc e via via Russell (Mercedes), Alonso (Alpine Renault), Norris (McLaren), Ricciardo (McLaren), Gasly (Alphatauri), Ocon (Alpine Renault), Hamilton (Mercedes). Verstappen ha otto secondi di vantaggio su Leclerc, quindi Perez.

Al 21°giro per problemi tecnici Leclerc è costretto al ritiro sul rettilineo finale del circuito. E diventa un monologo perle Red Bull con l’olandese che lascia Perez a 6″402, quindi Russell, Gasly, Ricciardo ed Hamilton.

STATISTICHE – La storia del circuito azero dice che solo in due occasioni (su cinque edizioni) chi ha firmato lapole è poi salito sul gradino più alto del podio in gara. Per la cronaca il monegasco su questo circuito ha ottenuto la seconda pole a Baku. Va detto che nel 2018 aveva colto, qui, i primi punti irididati con l’Alfa Romeo,piazzandosi sesto.Mistero Ferrari prime nelle prove ultime in gara

 

Facebook Comments
Condividi