Presidenziali Stati Uniti nel vortice del coronavirus

0
162
Presidenziali Stati Uniti nel vortice del coronavirus
Condividi

Pubblichiano il reportage del Washington Post sulle elezioni presidenziali degli Stati Uniti che nel contesto dell’emergenza covid-19 riassume tutti gli ultimi aggiornamenti sulle primarie e sul voto per la Casa Bianca previsto per novembrePresidenziali Stati Uniti nel vortice del coronavirus

Presidenziali Stati Uniti nel vortice del coronavirusJoe Biden ha sollevato dubbi significativi sul fatto che i democratici possano tenere la  convenzione di  luglio. “È difficile immaginarlo”, afferma il probabile candidato che suggerisce che potrebbe essere necessario rinviare la Convenzione nazionale democratica prevista a Milwaukee  a luglio.

“Dovremmo ascoltare gli scienziati”, ha detto Biden a Brian Williams in un’intervista trasmessa martedì sera su MSNBC.

Biden ha osservato che uno dei motivi per cui la convention è stata programmata per metà luglio era stato stato quello di precedere le Olimpiadi di Tokyo.Presidenziali Stati Uniti nel vortice del coronavirus

Ma dato che i Giochi estivi sono stati rinviati al prossimo anno, lo sfidante di Trump alle presidenziali  ha sollevato la possibilità che si potesse rimandare la convention democratica. Anche la convention repubblicana è attualmente in programma ad agosto.

“Dovremmo essere in grado di fare ciò che siamo stati in grado di fare nel bel mezzo della guerra civile fino alla seconda guerra mondiale – avere convenzioni e primarie democratiche e repubblicane ed elezioni, ed avere ancora sicurezza pubblica”, ha detto Biden. “Siamo in grado di fare entrambe le cose.”

Biden ha anche sostenuto che le elezioni di novembre potrebbero essere diverse da tutte le altre precedenti e ha invitato gli Stati a iniziare a prepararsi ora per le votazioni prendendo  in considerazione un’elezione virtuale, con un voto remoto sicuro.

“Dovrebbero farlo ora, progettando su di esso”, ha aggiunto. “Si tratta di assicurarsi che siamo in grado di condurre la nostra democrazia mentre abbiamo a che fare con una pandemia. Possiamo fare entrambe le cose. Potrebbe significare una differenza nel modo in cui lo facciamo. Può significare che il distanziamento sociale non lo fa. Può significare che hai una circostanza in cui hai il voto drive-in, letteralmente. Ti fermi e hai – ci sono molti modi per farlo. Ma dovremmo parlarne adesso. “

Durante l’intervista, Biden ha anche fatto nuovamente appello ai sostenitori del senatore Bernie Sanders.  Ma si è astenuto dal chiedere al suo ultimo rivale rimasto per la nomination democratica di lasciare la competizione.

“Bernie ha molti seguaci molto, molto forti e ardenti. E penso che sia una decisione difficile “, ha detto Biden. “Non gli dirò di rimanere ne di uscirne, questa è la sua decisione. Ma sono fiducioso di essere il candidato, non vedo molto che cambierà questo. “

Sanders ha detto lunedì che credeva ancora di avere residue chances per la nomina.

“Ovviamente, abbiamo parlato con la gente di Bernie”, ha detto Biden. “Ho rispetto per lui, e penso che dovrebbe esserci un modo per noi di soddisfare le sue preoccupazioni su tutte le questioni, dalle persone coinvolte nella sua organizzazione – penso che ci siano molte cose che possono essere fatte. Ma questa è una decisione che Bernie deve prendere. “

Biden ha dichiarato che entro le prossime due settimane formerà un gruppo all’interno della sua campagna per iniziare a fare controlli di base su potenziali candidati alla vicepresidenza. La  lista attualmente prevede fra i sei e i dieci nomi, fra i quali quello della Governatrice del Michigan  Gretchen Whitmer.

Presidenziali Stati Uniti nel vortice del coronavirus
Gretchen Whitmer.

Alla domanda se, visto lo scoppio del coronvirus nello stato del Michigan ,  stesse allungando la lista dei candidati  da considerare, Biden ha risposto: “Non ho allungato la lista. E’ la stessa che avevo in mente due mesi fa. “

Biden ha anche continuato a criticare il Presidente Trump per la sua gestione della pandemia globale, dicendo che avrebbe dovuto fare di più e prima.

In caso di elezione alla Casa Bianca, ha specificato Biden avrei nominato un responsabile per fronteggioare l’emergenza.Presidenziali Stati Uniti nel vortice del coronavirus

“Vorrei trovare qualcuno che fosse un ex generale o abituato a organizzare enormi sforzi”, ha detto, aggiungendo che considererebbe anche il suo ex capo dello staff, Ron Klain, che ha anche guidato la risposta dell’amministrazione Obama allo scoppio dell’Ebola.

 “Questa è una guerra. Hai bisogno di un generale. Metti qualcuno al comando. “

Biden ha anche suggerito che Trump potrebbe imparare e prendere esempio da ciò che bama ha fatto durante simili momenti di crisi.

“Sarebbe saggio se Trump chiamasse il Presidente Obama, ma non sono sicuro che lo fara”, ha  concluso  Biden.

La Casa Bianca a Washington: tutte le curiosità

Facebook Comments
Condividi