L’infrazione evapora Sassoli al Parlamento Europeo

0
647
L'infrazione evapora Sassoli al Parlamento Europeo
Condividi

L'infrazione evapora Sassoli al Parlamento Europeo Doppio successo per l’Italia a Bruxelles: l’elezione di David Sassoli alla Presidenza del Parlamento Europeo e lo stop della procedura d’infrazione per deficit eccessivo.

Un uno due che si concretizza a metà giornata.

Sassoli esponente del Pd, a Strasburgo nel gruppo del Pse, è stato eletto presidente del Parlamento europeo con 345 su 667 prevalenrdo sul conservatore ceco Zahradil, la verde tedesca Keller,  e la sinistra spagnola Rego.L'infrazione evapora Sassoli al Parlamento Europeo

A favore di Sassoli hanno giocato anche gli equilibri, sempre importanti quando si tratta di incarichi europei: la Germania che ha fatto il  pieno ottenendo con Ursula von der Leyen la Presidenza della Commissione e la Francia con Presidenza della Banca Centrale Europea con Cristine Lagarde.

Giornalista, prima al Giorno poi in Rai al Tg1, dove ha condotto le edizioni dele 13,30 e delle 20 ed è stato Vice Direttore del 2006 al 2009,  63 anni, Davide Sassoli nel discorso d’insediamento ha sottolineato l’urgenza e l’importanza di  affrontare l’emergenza climatica e le problematiche dell’immigrazione, la necessità del rilancio dell’economia sociale di mercato ed ha ricordato l’importanza dei valori fondanti dell’Unione europea.L'infrazione evapora Sassoli al Parlamento Europeo

In particolare, Sassoli si è rivolto ai giovani che manifestano da mesi sulle piazze di tutta Europa per difendere il futuro del pianeta: ” Aiutateci a essere più coraggiosi nell’affrontare le sfide del futuro, considerate il Parlamento come un vostro punto di riferimento. Si tratta – come diceva Aldo Moro – di vivere il tempo che ci è stato dato con tutte le sue difficoltà. Si tratta, però, anche di essere coraggiosi e fiduciosi “.

L'infrazione evapora Sassoli al Parlamento Europeo

Significativo, fra le prime congratulazioni pervenute  Sassoli, il messaggio del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella : “A nome degli italiani tutti e mio personale desidero porgerle le più vive congratulazioni per la sua elezione alla presidenza del Parlamento europeo e sentiti auguri di pieno successo nello svolgimento del suo importantissimo incarico” il Capo dello Stato poi sottolinea come “l’alta responsabilità che le è stata affidata dai parlamentari dei Paesi dell’Unione  rappresenta una testimonianza dell’ampia fiducia riposta nella sua persona e un riconoscimento al suo costante e proficuo impegno nelle istituzioni europee. In questo spirito, le rinnovo i più sinceri e calorosi auguri di buon lavoro”.

L'infrazione evapora Sassoli al Parlamento Europeo
Moscovici e Tria

Lo stop all’infrazione e la  decisione di non raccomandare al Consiglio di aprire una procedura per debito nei confronti dell’Italia “non è la fine del percorso. Monitoreremo molto attentamente il documento programmatico di bilancio” dell’Italia per il 2020, che dovrà essere presentato “entro il 15 ottobre”, cosa che sarà “uno degli ultimi compiti” di questa Commissione, ha affermato il commissario europeo agli Affari Economici Pierre Moscovici.

“La sfida non è finita. A questo punto dobbiamo concentrare gli sforzi per proseguire su questa strada virtuosa che ci consenta di aumentare il nostro potenziale di crescita grazie a una spinta a investimenti, produttività e competitività del nostro sistema- paese”, ha commentato il ministro dell’Economia, Giovanni Tria.

Soddisfatto il commento del Premier Giuseppe Conte: “Oggi è un giorno importante per l’Italia, che porta a casa il risultato che merita. L’Europa ci riconosce serietà e responsabilità”.L'infrazione evapora Sassoli al Parlamento Europeo

Facebook Comments
Condividi