Bivio Pd e 5 Stelle: morire per Conte o morire per Renzi?

0
862
Bivio Pd e 5 Stelle morire per Conte o morire per Renzi
Condividi

Fra rimpalli e continui riferimenti alle elezioni anticipate, la situazione politica é entrata in una fase di guerra fredda interna ed esterna alla maggioranza.

Una guerra fredda attorno a Conte, che coinvolge il centrodestra, tracima fino ai senatori del gruppo misto e di Forza Italia e che utilizza come arma di deterrenza psicologica lo scioglimento delle Camere e il “tutti a casa” per i parlamentari.

La fiducia pasticciata e sul filo di Palazzo Madama, invece di chiudere il match fra Conte e Renzi, l’ha trascinato ai tempi supplementari.Bivio Pd e 5 Stelle morire per Conte o morire per Renzi

Nazareno e Movimento 5 Stelle si ritrovano sulla stessa lunghezza d’onda sui due scenari principali. Il primo è sintetizzabile con l’interrogativo: morire per Conte o morire per Renzi ? Ovvero rimanere ostaggi e rischiare di affondare con l’uno o con l’altro?

Il secondo elemento comune è la sbandierata necessità di allargare la maggioranza per formare un nuovo governo, inizialmente Conte ter o chissà. Mettere in sicurezza la maggioranza, assicurandole una consistenza tale da scongiurare la bocciatura dell’esecutivo in aula o in commissione, eviterebbe le scelte sul primo scenario.Bivio Pd e 5 Stelle morire per Conte o morire per Renzi

Nonostante la maestria dell’eterno rinvio, la mobilitazione in progress di Palazzo Chigi, dell’evergreen background Dc Bruno Tabacci e del Maie, il Movimento degli Italiani all’Estero, del senatore italo argentino Ricardo Merlo, ha però tempo fino mercoledì per realizzare la diga per arginare i voti contrari alla relazione del Ministro della Giustizia Bonafede sulla riforma del processo penale, che col concorso dei renziani rischiano di prevalere.

Il time out della maggioranza lascia intravedere altri scenari, talmente disparati da rendere necessario un algoritmo per selezionare le possibili svolte.Bivio Pd e 5 Stelle morire per Conte o morire per Renzi

Dall’autonalisi del Pd sulla deriva della situazione e i crescenti rischi di suicidio politico del partito, alla pentola a pressione dei 5 Stelle, incerti su tutto e in particolare sul ruolo di Conte eventuale leader del movimento, il quadro complessivo è frammentato, in apparente ricomposizione, ma in sostanziale stallo.

Il Quirinale questa volta potrebbe non attendere, perché il Paese non può davvero attendere oltre, e sottolineare al Premier che i Governi governano, o prendono atto che non governano. I tamponi stanno a zero e i bluff sulle elezioni anticipate anche.Bivio Pd e 5 Stelle morire per Conte o morire per Renzi

Facebook Comments
Condividi