Candidati Csm Gratteri e l’impegno antimafia dell’Anm

0
726
Candidati Csm Gratteri e l'impegno antimafia dell'Anm
Condividi

Domenica pre elettorale per la magistratura in vista delle elezioni del 18 e 19 settembre dei nuovi componenti togati del Csm.Candidati Csm Gratteri e l'impegno antimafia dell'Anm

Il Coordinamento di Area Democratica per la Giustizia ha preso atto degli esiti della consultazione degli iscritti per la scelta dei candidati al Consiglio Superiore e, dopo un confronto con il gruppo dei più votati, sentiti i rappresentanti distrettuali, ha deliberato di avanzare la candidatura, nella categoria dei giudici di merito, dei tre colleghi e delle tre colleghe che hanno ottenuto più consensi. Dopo la separazione da Md, la squadra di Area sarà così composta:Candidati Csm Gratteri e l'impegno antimafia dell'Anm

  • Cassazione:

Antonello Cosentino

  • Pm collegio 1:

Mario Palazzi (Roma)

  • Pm collegio 2:

Maurizio Carbone (Taranto – Lecce)

  • Giudici collegio 1:

Francesca Abenavoli (Torino)

Beatrice Secchi (Milano)

  • Giudici collegio 2: 

Marcello Basilico (Genova)

Emilia Conforti (Roma)

  • Giudici collegio 3: 

Tullio Morello (Napoli)

  • Giudici collegio 4: 

Genantonio Chiarelli (Brindisi)

“La scelta di candidare tre colleghe e tre colleghi ” – è detto in un comunicato di Area – “ corrisponde ai valori del gruppo di prestare la maggiore attenzione possibile alla rappresentanza di genere.”

La stessa scelta di collegare i candidati sarà attuata dalla componente di Magistratura Indipendente, mentre Md che – come già detto – dopo anni si presenta separata da Area, Unicost e A&I stanno completando la ricerca di candidati che assicurino la rappresentanza di genere per il collegamento.

  • Gratteri:  “Csm? deciderò l’ultimo giorno”

    Candidati Csm Gratteri e l'impegno antimafia dell'Anm
    Il Sindaco di Capaci Pietro Puccio conferisce la cittadinanza onoraria al Procuratore di Catanzaro Nicola Gratteri

Un’ulteriore conferma della candidatura al Csm del Procuratore di Catanzaro Nicola Gratteri è venuta da una dichiarazione dello stesso magistrato durante la cerimonia di conferimento della Cittadinanza onoraria del comune di Capaci. Una cerimonia significativa promossa dal sindaco di Capaci Pietro Puccio in concomitanza con le commemorazioni per il trentesimo delle stragi mafiose che provocarono la morte di Giovanni Falcone e Paolo Borsellino.  “Csm ? deciderò l’ultimo giorno. Intanto bisogna stringere i denti e andare avanti, non c’è altra scelta che continuare a fare quello per cui ho vinto il concorso in magistratura e ho creduto. Avrei potuto tantissimi anni fa andare al nord, in un posto tranquillo e accettare incarichi extragiudiziari e non l’ho fatto perché sono voluto rimanere in Calabria. Dovrò andare via adesso dalla Calabria perché tra due anni scadono gli 8 anni di mandato per la Procura a Catanzaro” ha infatti affermato in varie interviste riportate da agenzie e quotidiani il Procuratore Gratteri, confermando implicitamente la possibilità di candidarsi al Consiglio Superiore.

  • Direttivo Anm a PalermoCandidati Csm Gratteri e l'impegno antimafia dell'Anm

Negli stessi giorni Gratteri ha partecipato, inoltre, alla riunione straordinaria convocata al Palazzo di Giustizia di Palermo del Direttivo centrale dell’Associazione nazionale magistrati. Un’ iniziativa fortemente voluta per ricordare le stragi di Capaci e via D’Amelio, ma anche per discutere del contrasto giudiziario alla criminalità mafiosa e valutare iniziative e proposte organizzative e normative con i magistrati impegnati sul fronte della lotta alle mafie. Assieme al presidente dell’Anm Giuseppe Santalucia, sono intervenuti Matteo Frasca e Lia Sava, rispettivamente Presidente della Corte d’Appello e Procuratrice Generale di Palermo, Antonio Balsamo, Presidente del Tribunale di Palermo, Carmelo Zuccaro, procuratore della Repubblica di Catania e Roberto Rossi, Procuratore della Repubblica di Bari.Candidati Csm Gratteri e l'impegno antimafia dell'Anm

Facebook Comments
Condividi