Fiamme Gialle all’intelligence Vecchione al Dis e Carta all’Aise

0
Condividi

Nominati i vertici dell’Intelligence

Una conferma e due nomine per i nuovi vertici dell’Intelligence. Presieduto dal Premier Giuseppe Conte il Comitato Interministeriale di Sicurezza della Repubblica (CISR) ha nominato il Generale della Guardia di Finanza Gennaro Vecchione Direttore del DIS, Il Dipartimento che coordina le agenzie di intelligence, e il Generale della Guardia di Finanza  Luciano Carta Direttore dell‘AISE, l’Agenzia per la sicurezza esterna.

Fiamme Gialle all'intelligence Gennaro Vecchione al Dis e Luciano Carta all'Aise

Gennaro Vecchione e Luciano Carta

All’AISI , l’agenzia per la sicurezza interna, è stata ratificata la conferma del Generale dei Carabinieri Mario Parente.

Il prefetto Alessandro Pansa, Direttore uscente del Dis dovrebbe assumere il ruolo di Consigliere per la sicurezza della Presidenza del Consiglio.

Fiamme Gialle all'intelligence Gennaro Vecchione al Dis e Luciano Carta all'Aise

Il Direttore dell’Aisi Mario Parente

Il Generale Vecchione, già comandante delle unità speciali della Finanza, lascia la Direzione della Scuola di perfezionamento per le forze di Polizia.

Il Generale Luciano Carta, 61 anni, fino a ieri vice del Direttore uscente dell’Aise,  Alberto Manenti, è stato uno degli investigatori di primo piano del pool di mani pulite, ha condotto numerose operazioni internazionali antiriciclaggio ed ha ricoperto l’incarico di Capo di Stato Maggiore della Guardia di Finanza.

La nomina di due Generali delle Fiamme Gialle ai vertici dei servizi di sicurezza indica l’intenzione del Governo di dare ulteriore impulso all’intelligence economica e alla difesa dalle minacce crescenti degli attacchi dei cyber power e della penetrazione economica di super potenze ostili all’Italia.Fiamme Gialle all'intelligence Gennaro Vecchione al Dis e Luciano Carta all'Aise

Condividi