Esplode la febbre da Black Friday la crisi può attendere

0
Condividi

Black Friday spazza crisi Esplode la febbre da Black Friday la crisi può attendere

Il Black Friday rallenta un pò, ma é sempre miliardario: quest’anno per la giornata di sconti di venerdì  si prevede un giro d’affari di 1,3 miliardi di euro, il 13% in meno rispetto al 2017.

Esplode la febbre da Black Friday la crisi può attendere

A crescere, invece, é l’appeal dei negozi: passa infatti dal 39 al 45% la quota di consumatori che prevede di fare un acquisto direttamente nei circa 180 mila punti vendita fisici che aderiranno al venerdì nero.

Black Friday è una ricorrenza nata negli Stati Uniti, che in pratica sancisce l’inizio dello shopping natalizio. La sua particolarità è quella di offrire forti sconti su tutto. Ma proprio tutto. Pensate che le grandi catene americane aprono addirittura alla mezzanotte per accogliere i clienti.

L’eco di questa ricorrenza è così forte da essere ormai arrivato anche in Italia, sempre più presente, anno dopo anno.

Esplode la febbre da Black Friday la crisi può attendere

Cosa e dove si compra 

Chi compra cerca soprattutto tecnologia, indicata dal 43%.Seguono prodotti di moda (29%), elettrodomestici (26%), mobili/prodotti per la casa (18%) e infine viaggi (8%). Ma si cerca di tutto, con il 19% che indica altre tipologie di beni e servizi, dai prodotti enogastronomici a quelli cosmetici. Un
20% e’ ancora incerto, e si orientera’ sulla base delle offerte.

Pur essendo un’abitudine legata all’e-commerce, cresce la percentuale di italiani che ha deciso di fare i suoi acquisti offline: ad acquistare in un punto di vendita fisico sara’ il 45% degli interessati al Black Friday: il 30% accompagnandolo ad un acquisto sul web, mentre il 15% comprerà solo nei negozi reali.Esplode la febbre da Black Friday la crisi può attendere

Condividi