HomeCuore & BatticuoreOvunque tu sia pensarti é come andare ad una festa Papà

Ovunque tu sia pensarti é come andare ad una festa Papà

Cuore & Batticuore
Rubrica settimanale di posta storie di vita e vicende vissute

Le riflessioni di Mirella: attenzione a chi evitare

by Giuditta Perriera

Se penso a un padre penso all’origine del mio cammino. Se mi rivolgessi alla madre direi subito e prontamente: ti voglio bene.

Il cordone che ci lega a loro dalla nascita ci permette qualsiasi confidenza. Ma un padre…Un padre lo conosci solo durante la strada della tua vita. Si insinua piano piano e da lontano.

E’ come il picco di una montagna a cui aspiri di arrivare. Lassù, in cima, si trova l’orizzonte della tua vita e raggiungerla a volte sembra un’impresa.

E’ il primo uomo di cui ci si innamora ed è anche l’unico che non si smetterà mai di amare.

Ovunque tu sia pensarti é come andare ad una festa Papà
Michele Perriera

E’ colui che nell’immaginario di un bambino dovrebbe avere due braccia forti e grandi, che ti copre le spalle, che ti dirige il pensiero, che fa da specchio alla tua anima.

E quando non c’è o è mancante o carente, si cresce pensando che non esistano le cime alte e innevate di bianco. E’ l’origine dei sogni e delle fiabe. Che ti porti alle giostre o meno, Lui ti fa girare il mondo per poi riportarti a casa, al sicuro.

E’ la conferma che tu esisti ed esisti come volontà, come scelta, libera e gioiosa scelta.

Voglio festeggiarlo camminando per strada o per i campi o sulla spiaggia, perché il padre segna il movimento, la spinta ad andare, a cercare una direzione e prenderla con forza.

Amo i padri che non smettono di essere un pò figli e che lasciano ai figli il desiderio di contrastarli.

Amo il loro modo d’amarti come di chi chiede continuamente la conferma del tuo amore, consapevoli che l’ultima parola spetta a te.

Amo il loro sentirsi a disagio quando tengono per mano i loro figli, come diventano impacciati e impreparati quando li stringono in braccio, come stessero reggendo qualcosa di estremamente fragile e prezioso. Eppure dal primo momento ti sollevano alto, verso il cielo e ti mostrano il panorama del mondo.

Festa del papà… Io me la ricordo col segno di una biro avvolta in un foglio di quaderno, un’eterno sorriso che chiedeva il mio bene e due braccia che si allungavano verso di me per poi aprirsi al mondo.

Ovunque tu sia pensarti é come andare ad una festa Papà
Michele Perriera

Dovremmo poter vedere sempre quelle braccia che si allungano verso di noi. Dovremmo credere che sia sempre possibile avvicinarsi a qualcuno ed essere accolti in uno spazio aperto.

Dovremmo poter festeggiare sempre la nostra scalata e l’orizzonte che vediamo, che vorremmo. Il mio, anche quando è ricoperto da dense nuvole, nasconde e rivela l’azzurro.

Se ora fossi qui, sarebbe più facile sopportare la bufera o la paura di crollare. Ovunque tu sia, pensarti, è andare ad una festa, papà.

Ovunque tu sia pensarti é come andare ad una festa Papà
Giuditta Perriera

maggiemusic@gmail.comParole d’amore scritte col cuore. Un cuore d’artista raffinata, quello dell’attrice e regista Giuditta Perriera, figlia di un padre capolavoro: l’indimenticato drammaturgo e regista Michele Perriera, protagonista col gotha della letteratura italiana del gruppo ’63. Un movimento che si costituì a Palermo nell’ottobre del 1963, formato da poeti, scrittori, critici e studiosi e definito di neoavanguardia per differenziarlo dalle avanguardie storiche del Novecento e che non ha ancora smesso di rappresentare il termine di paragone, l’ispirazione artistica e letteraria delle generazioni culturali dell’Italia.

Facebook Comments
RELATED ARTICLES

AUTORI

Gianfranco D'Anna
3524 POSTS0 COMMENTS
Gianfranco D'Anna
3524 POSTS0 COMMENTS
Augusto Cavadi
43 POSTS0 COMMENTS
Maggie S. Lorelli
27 POSTS0 COMMENTS
Vincenzo Bajardi
18 POSTS0 COMMENTS
Antonino Cangemi
16 POSTS0 COMMENTS
Adriana Piancastelli
16 POSTS0 COMMENTS
Valeria D'Onofrio
15 POSTS0 COMMENTS
Antonio Borgia
7 POSTS0 COMMENTS
Dino Petralia
4 POSTS0 COMMENTS
Letizia Tomasino
3 POSTS0 COMMENTS
Italo Giannola
1 POSTS0 COMMENTS
Francesca Biancacci
1 POSTS0 COMMENTS
Arduino Paniccia
0 POSTS0 COMMENTS
Michela Mercuri
0 POSTS0 COMMENTS
Mauro Indelicato
0 POSTS0 COMMENTS
Leandra D'Antone
0 POSTS0 COMMENTS