Governo Rai Cnr: nomine e deleghe

0
1022
L’algoritmo politico per il Campidoglio e il Quirinale
Condividi

Vigilia di nomine e deleghe per il prossimo Consiglio dei Ministri. Oltre alle deleghe da assegnare ai Viceministri è probabile  che il Governo decida  la conferma di Ernesto Maria Ruffini alla Direzione dell’Agenzia delle Entrate e Marcello Minenna alla guida delle Dogane. L’unico passaggio di consegne potrebbe riguardare l’agenzia del Demanio, dove Antonio Agostini potrebbe essere sostituito da Alessandra Dal Verme.

Governo Rai Cnr: nomine e deleghe
Ruffini e Minenna

Rai Gerusalemme

Staffetta di corrispondenti da Israele per i Tg Rai. A Carlo Paris subentra Maria Gianniti, già inviata delle redazioni estere del Gr e del Tg1, che ha vinto il job posting con oltre 19 candidati all’incarico. Governo Rai Cnr: nomine e delegheA Viale Mazzini si sta inoltre scegliendo il successore del capo sede Raffaele Genah, una lunga e prestigiosa carriera di capocronista al Tg2 e Vice direttore del Tg1, che andrà in pensione il 30 giugno. Due i candidati: Giancarlo Giojelli, allievo di Indro Montanelli ed Enzo Biagi, già Vice direttore alla Tgr e a Rai News, e Giovan Battista Brunori, Capo redattore esteri e vaticanista del Tg2.

Cnr in Carrozza

Il ministro dell’Università e della Ricerca, Maria Cristina Messa, ha nominato Maria Chiara Carrozza Presidente del Consiglio Nazionale delle Ricerche (Cnr) in carica per i prossimi quattro anni.

Governo Rai Cnr: nomine e deleghe
Maria Chiara Carrozza

“Con questa nomina – ha affermato il Ministro – il Cnr torna a essere nel pieno delle sue funzioni organizzative e gestionali, oltre che scientifiche. Il ruolo che questo Ente sarà chiamato a svolgere nei prossimi anni – ha aggiunto – sarà strategico per la crescita di tutto il Paese e per la competitività internazionale: dovrà essere trasversale su tante tematiche e settori, per valorizzare e fare emergere le tante potenzialità che esistono nel sistema della ricerca italiana”.

Professore ordinario di Bioingegneria Industriale, già ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, 56 anni Maria Chiara Carrozza, dirige e conduce ricerche nei settori  della biorobotica, della biomeccatronica (la branca della bionica che si occupa di riprodurre con tecnologie cibernetiche le funzioni motorie degli organismi viventi), della neuro-ingegneria  della riabilitazione di cui è uno dei principali esponenti. Parlamentare Pd nella scorsa legislatura  e direttore scientifico dell’ Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico della  Fondazione Don Carlo Gnocchi,  Carrozza ha affermato che ” essere la prima donna alla guida del  più importante e grande centro di ricerca del Paese é una sfida  e una responsabilità senza precedenti. Ma anche un cambio di passo e di prospettiva per riportare al centro dell’attenzione sociale, economica e politica la ricerca unico volano per la ricostruzione del Paese e il futuro dei giovani”.Governo Rai Cnr: nomine e deleghe

 

 

 

 

 

 

 

Facebook Comments
Condividi