Grande mela sulle dream car del salone di New York

0
917
Grande mela sulle dream car del salone di New York
Condividi

Il mondo dell’auto al salone di New York

Grande mela sulle dream car del salone di New York

by Vincenzo Bajardi

Auto da sogno e supersportive di tutto il mondo per 10 giorni al Jacob Javitz Convention Center, a Manhattan, per il New York International Auto Show. Da Ginevra, dove design e modelli elettrici e a guida autonoma, hanno tenuto banco, si ritorna negli States dove il mercato è dominato da General Motors che nel 2017 ha venduto 2.999.605 veicoli precedendo Toyota (2.434.518) e FCA (2.224315, di cui 26.942 Fiat e 12.031 Alfa Romeo) e poi tutto il resto del mondo delle quattro ruote. Per la cronaca negli Stati Uniti le vendite Maserati sono a quota 13.711 mentre le Ferrari hanno piazzato nell’ultimo anno 2.517 vetture.Grande mela sulle dream car del salone di New York

L’auto più venduta è risultata il leggendario pick up Ford Serie F che ha prevalso su Chevrolet Silverado anch’esso pick up. Si parla anche italiano nella rassegna che, di anno in anno, acquista importanza. Numerose le anteprime mondiali. Fiat Chrysler, a sorpresa, ha tirato fuori dal cilindro la speciale Urbana Edition per le Fiat 500, 500X e 500 L che si caratterizzano per accessori esclusivi e look aggiornato. Alfa Romeo espone il Nero Edizione Package, pacchetti di personalizzazione per la Giulia e per lo Stelvio, colori di carrozzeria disponibili solo col motore 2 litri turbo benzina da 280 cv. Oltre ai dettagli esclusivi neri, stile Maserati Levante, per la Giulia i cerchi sono da 19″, da 20″ per Stelvio. Maserati presenta il Super Suv Levante Trofeo V8: è la gradita sorpresa offerta dal Tridente, rivoluzionando di fatto il segmento del Suv di fascia alta con uno dei modelli più veloci di sempre. Per il momento si può ammirare un’edizione limitata di Levante Trofeo dedicata ad un ristretto numero di simpatizzanti americani e canadesi. Dopo il modello invaderà gli altri mercati extra europei. Lo si può definire un vero Super Suv , stile Lamborghini Urus, con motore V8, il Twin Turbo by Ferrari di 3,8 litri da 590 cv e 730 Nm di coppia, 300 orari. Cambio automatico ad otto rapporti ZF, trazione integrale Q4. Cerchi in alluminio da 22″. Tre le modalità di guida: I.C.E. Sport, Off Road e Corsa che integra il Launch Control. Abitacolo elegante con rivestimenti in pelle Pieno Fiore nelle varianti cuoio, rosso o nero. La produzione di Levante Trofeo inizierà in estate nella moderna fabbrica di Mirafiori alle porte di Torino. Da sottolineare che la  Ferrari dal 24 giugno scorso ha aperto uno Store, il 37° nel mondo,  a Manhattan’s Park Avenue dove si possono ammirare in questi giorni di Salone tutta la gamma di modelli, compresa la 488 Pista, ultima arrivata.Grande mela sulle dream car del salone di New York

Cadillac alza i veli sul Suv XT4 a 5 posti che evoca lo stile visto nelle ultime concept del marchio premium del Gruppo General Motors come la Escala, mentre la firma luminosa frontale deriva dalla CT6. Sarà disponibile in autunno negli States con prezzi da  29 mila euro. Tre gli allestimenti: Luxury, Premium e Sport, con dotazioni ricche. Inizialmente sarà disponibile il turbo benzina 2 litri da 237 cv e 350 Nm di coppia, in abbinamento ad un cambio automatico a 9 rapporti, e in opzione, la trazione integrale permanente on-demand. La chicca riguarda il debutto su una Cadillac del servofreno elettroidraulico. Al completo la gamma Jeep con le ultime novità viste a Ginevra .

Il Ceo di Fca, Marchionne di recente ha detto: “Nel futuro di Fca più Jeep e meno Fiat. Il futuro di Ferrari? Ibrido, Suv e con volumi mai visti in 71 anni di storia”.

Il marchio Lincoln posiziona al centro dello stand il Suv Aviator. Mercedes mostra in anteprima il facelift del coupè e della Cabrio Classe C: griglia di aerazione Diamond, con una sola barra orizzontale, doppio terminale di scarico, display centrale da 10″25, potenze da 258 a 390 cv, design che evoca la Classe S.Grande mela sulle dream car del salone di New York

Volkswagen ha alzato i veli sul futuro Suv Atlas a 5 posti che sarà destinato al mercato americano e che sarà prodotto nella fabbrica di Chattanooga in Tennessee. Un cross Sport concept elegante dal frontale aggressivo rispetto alla versione a 7 posti con carrozzeria più corta di 19 cm e più larga di 3,8 cm. Due le  varianti ibride del motore V6 aspirato di 1,6 litri da 276 cv o da 355 cv (autonomia a zero emissioni di 42 km). Inoltre la mid-hybrid eroga una potenza di 310 cv con due motori elettrici collegati ad una batteria di 2 kWh. Motori abbinati ad un cambio DSG a 6 marce e trazione integrale 4Motion. C’è anche Atlas Tanoak . Il nome deriva da un albero alto oltre 4o metri della West Coast americana. Questa concept riprende dal Suv Atlas la meccanica, motore V6 di 3,6 litri da 276 cv. Lungo 5,44 metri questo pick up vanta un assetto rialzato di 5 cm rispetto ad Atlas, abitacolo a 5 posti in configurazione dual-cab e a portellone aperto. Può ospitare due moto da cross, un quad o tavole da surf. Bmw colloca al centro dello stand il recente Suv X4 addirittura con la sigla <M>. Mini presenta una classica tre porte elettrica anticipo di quella che debutterà nel 2019.

Grande mela sulle dream car del salone di New York

Jaguar e Land Rover offrono ben tre novità: la Jaguar I-Pace, la range Rover Coupè e la Jaguar F-Pace SVR da 550 cv destinata a diventare il Suv compatto più veloce del mercato. Audi, fuori dal salone, in una serata per clienti vip, ha alzato i veli sulla RS5 Sportback, look all’avanguardia e motore 2.9 da 450 cv.

Altra novità firmata da Mazda riguarda l’aggiornamento dell’attuale generazione della CX-3: debutterà in Europa in estate sfruttando un design Kodo più sostanzioso, motori SkyActiv progrediti e ampio ventaglio di sistemi di sicurezza targate i-ActivSense. Calandra di nuovo disegno, tinta Soul Red Crystal, cerchi in lega d’alluminio da 18″. Abitacolo migliorato, motori diesel SkyActiv-D e benzina Sky-Activ-G con emissioni di C02 molto ridotte.

Dopo averla ammirata al Salone di Detroit nella veste di concept, adesso debutta di serie la nuova Honda Insight, disponibile in estate negli Usa (da definire il lancio commerciale in Europa). Sviluppata sulla medesima piattaforma della Ciic, ha un powertrain ibrido di terza serie che associa il 4 cilindri 1.5 a ciclo Atkinson ad un propulsore elettrico per una potenza complessiva di 151 cv e una coppia di 267 Nm. Il motore è alimentato da batterie agli ioni di litio di 60 celle e c’è un secomdo propulsore elettrico con funzione di generatore.Grande mela sulle dream car del salone di New York

Toyota offre la quinta generazione del Rav4 anche in versione ibrida e la Corolla approda alla dodicesima generazione. In Europa si chiama Auris.

Kia propone il restyling dell’elegante berlina K900, l’ammiraglia con il motore della Stinger.

Sedona Ford accende i fari sulla berlina Fusion che offre numerosi servizi di guida semi-autonoma. Versioni Limited per i Suv Infiniti QX60 e QX80.

Grande attesa  per lo storico fuoristrada Subaru Forester.

Honda sfoggia per Insight un nuovo design, motore benzina da 1.5 litri abbinato ad uno elettrico, potenza complessiva di 151 cv.

Il team Genesis di Hyundai offre una concept elettrica la Essentia da Gran Turismo o da GrandTourer, autonomia di 500 km. Ed ancora la Tucson Hyundai.

Lexus propone in veste nordamericana il crossover UX visto a Ginevra.

Facebook Comments
Condividi