L’autunno della magistratura e i movimenti in Polizia

0
271
Giustizia le tante riforme rese più urgenti dal coronavirus
Condividi

L’autunno della magistratura. Nonostante le riunioni in video conferenza del plenum e delle commissioni referenti, il Consiglio Superiore della Magistratura, così come la Corte Costituzionale, il Consiglio di Stato, la Corte dei Conti, le Corti d’Assise e i Tribunali,  è in pratica costretto dall’emergenza coronavirus ad espletare le pratiche indifferibili e urgenti e l’ordinaria amministrazioneL'autunno della magistratura e i movimenti in Polizia.

La necessità del confronto diretto fra i consiglieri e dell’incardinamento delle pratiche, che comporta la consultazione di documenti e atti coperti da segreto o comunque riservati, farà inevitabilmente slittare all’autunno in particolare le nomine del Procuratore della Repubblica di Perugia, vacante da quasi un anno,  e dei nuovi Procuratori Generali di Roma e Milano.

L'autunno della magistratura e i movimenti in Polizia
Raffaele Cantone

Per la strategica procura perugina, competente per le inchieste riguardanti il distretto giudiziario della Capitale, è considerato favorito l’ex  Presidente dell’Autorità nazionale anticorruzione Raffaele Cantone, rientrato a fine 2019 in Cassazione. Ma fra i candidati figurano diversi Procuratori e aggiunti con esperienze operative dirette.

Per la Procura generale di Roma , dopo la nomina il 4 marzo del Procuratore della Repubblica Michele Prestipino, fra le numerose candidature vengono considerate in pole position, per titoli ed esperienza direttiva, soprattutto quella dell’attuale Procuratore della Repubblica di Palermo, Franco Lo Voi, e del Procuratore Generale di Lecce Antonio Maruccia.

Per la Procura Generale di Milano si prospetta la prevalenza, fra i vari candidati, dell’attuale sostituto procuratore generale Fabio Napoleone, già componente del Csm e in precedenza Procuratore a Sondrio.

Nomine e trasferimenti nelle Questure L'autunno della magistratura e i movimenti in Polizia

Cambio della guardia al vertice della Squadra Mobile di Napoli. Alfredo Fabbrocini, 47 anni,  ma una lunga esperienza ai vertici investigativi delle Mobili di Cagliari, Bari, Parma, Locri, Rosarno, Palermo, e al Servizio Centrale Operativo, subentra ad Antonio Salvago, candidato alla nomina di Vice Questore Vicario a Siracusa o a un incarico allo Sco

L'autunno della magistratura e i movimenti in Polizia
Alfredo Fabbrocini
Facebook Comments
Condividi