Puzzle di governo uomini e ministeri

0
Condividi
Governo verde giallo
Puzzle di governo uomini e ministeri
Gestazione lenta e guardinga per il governo verde giallo. Astuzie e interessi, retro pensieri e riserve mentali si misurano con i riflessi condizionati dei rispettivi Dna politici: l’imprinting dei vaffa grillini e le sindromi padane.
La scelta del Premier condiziona le opzioni degli esponenti dei due partiti funzionali ai ministeri più delicati.

Per esempio, se Giancarlo Giorgetti non dovesse essere nominato Premier potrebbe guidare il Ministero dell’Economia o dell’Interno.

Puzzle di governo uomini e ministeri

Matteo Salvini e Giancarlo Giorgetti

Oltre a Palazzo Chigi il puzzle della maggioranza di governo comprende anche gli assetti parlamentari, ovvero la presidenza delle principali Commissioni: Copasir e Vigilanza Rai, attribuite all’opposizione. Solo che l’opposizione questa volta potrebbe essere rappresentata anche da Forza Italia e Fratelli d’Italia.
Questo in sintesi il quadro delle principali candidature in progress:Puzzle di governo uomini e ministeri
  • Presidenza del Consiglio
Giancarlo Giorgetti  l’alter ego di Salvini evidenzia un alto profilo politico e riconosciute capacità di mediazione.
Giulia Bongiorno Legista e garantista. La precedente esperienza parlamentare come Presidente della Commissione Giustizia e un vasto gradimento trasversale le assicurano chance anche come titolare del Ministero della Giustizia o del Viminale.
Enrico Giovannini l’ex Ministro del Lavoro e già Presidente dell’Istat sarebbe stato proposto dal M5S e potrebbe rappresentare una scelta equidistante.
Giampiero Massolo diplomatico, ex  Direttoredel Dis il coordinamento dei servizi di sicurezza, sponsorizzato da Di Maio
  • Interno

Matteo Salvini smentisce, ma il suo nome ricorre nelle trattative. L’entrata al Governo del Leader della Lega sarebbe speculare a quella di Di Maio anche per il ruolo di Vice Presidente del Consiglio. In alternativa la Lega potrebbe proporre Giacomo Stucchi. Mentre i 5 Stelle Paola Giannetakis

puzzle-di-governo-uomini-e-ministeri

  • Esteri                                                                                                                                                                         

Luigi Di Maio che, come Salvini, potrebbe entrere al Governo pure come Vice Premier. In alternativa avanza come tecnico di area grillina il nome di Giampiero Massolo. I 5 Stelle potrebbero schierare anche Alessandro Di Battista.

  • Difesa

Lorenzo Fontana Lega,o Angelo Tofalo, 5 Stelle. Oppure Guido Crosetto se Fratelli d’Italia dovesse entrare in maggioranza

Puzzle di governo uomini e ministeri

  • Economia
Giorgetti Claudio Borghi e Alberto Bagnai per la Lega o Lorenzo Fioramonti dei 5 Stelle. In calo le chance di Carlo Cottarelli
  • Sviluppo
Armando Siri, Lega, consigliere di Salvini e teorico della flat tax
  • Giustizia
Alfonso Bonafede,5 Stelle o Giulia Bongiorno e Nicola Molteni Lega
  • Infrastrutture
Roberto Calderoli,Lega
  • Riforme e rapporti col Parlamento
Roberto Calderoli Lega  o  Riccardo Fraccaro  5 Stelle
  • Pubblica Istruzione 
Alberto Bagnai Lega
  • Salute
Giulia Grillo 5Stelle
Puzzle di governo uomini e ministeri
Condividi