Anzaldi: Draghi al Governo per salvare il Paese

0
1105
Anzaldi Draghi al Governo per salvare il Paese
Condividi

Le flebo degli eterni rinvii rischiano di far precipitare il Paese in una spirale di crisi concentriche, denuncia senza mezzi termini l’esponente di Italia Viva Michele Anzaldi, considerato fra i parlamentare più ascoltati da Matteo Renzi.Anzaldi Draghi al Governo per salvare il Paese

 “Ci troviamo nel momento più difficile della storia della Repubblica, dobbiamo chiamare al governo i migliori: i migliori politici, i migliori tecnici, i migliori esperti” afferma Anzaldi che evoca esplicitamente un governo presieduto da Mario Draghi.

Quanto costa al Paese ogni giorno di ritardo della mancata soluzione delle tante situazioni critiche che ne bloccano ripresa e sviluppo, come la sanità, il caos vaccini, la ricerca, le autostrade, l’Alitalia e le infrastrutture?

“Soprattutto quanto costa agli italiani e in particolare ai nostri figli? Aumentare a dismisura il debito senza mettere in campo investimenti che possano davvero far crescere il Paese, quindi senza fare “debito buono” come lo ha chiamato Draghi, significa condannare il futuro di tutti. Per questo non possiamo permetterci di sprecare neanche un euro del Recovery Fund, che rappresenta un’occasione irripetibile”.Anzaldi Draghi al Governo per salvare il Paese

A livello politico cosa frena uno sbocco risolutivo di questa situazione?

“Non perdere neanche un euro del Recovery Fund significa far gestire questa partita a chi davvero può garantire il miglior risultato. Forse è per questo che qualcuno ha pensato a Mario Draghi. L’ex presidente della Bce ha dimostrato grandissime capacità e lungimiranza nella gestione dell’economia europea, il suo nome se fosse disponibile sarebbe davvero una garanzia”.

A parte la maggioranza necessaria, che caratteristiche essenziali auspica per un governo di ricostruzione ?

“Per evitare di sprecare l’occasione storica del Recovery Fund dobbiamo pensare di più al futuro dei nostri figli e di meno ai like della pagina Facebook del presidente del Consiglio. In questi mesi Conte, invece, è sembrato interessato esclusivamente ai numeri effimeri dei sondaggi, tralasciando tutto il resto: il piano del Recovery Fund mandato alle 2 di notte ai ministri e totalmente da riscrivere, la Legge di Bilancio portata in Senato l’ultimo giorno utile senza nemmeno poterla modificare, la risposta alla pandemia su sanità e vaccini incredibilmente in ritardo. Lo ripeto: ci troviamo nel momento più difficile della storia della Repubblica, e dobbiamo chiamare al governo i migliori. I migliori politici, i migliori tecnici, i migliori esperti”.

L’Europa fino a quando potrà farsi carico di un’Italia zavorrata da debito pubblico e inconcludenza governativa?

“Di certo l’Europa ha dato questa volta un netto segnale di inversione di tendenza rispetto ai tempi dell’austerity. I soldi ci sono, forse non arriveranno più così tanti. Nostro dovere è non buttare questa occasione solo perché qualcuno non vuole disturbare il manovratore, mentre quel manovratore ci sta portando a sbattere”.Anzaldi Draghi al Governo per salvare il Paese

 

 

 

Facebook Comments
Condividi