Gualtieri candidato unitario alle suppletive della discordia

0
419
Gualtieri candidato unitario alle suppletive della discordia
Condividi

Roberto Gualtieri, Ministro dell’Economia, sarà il  candidato unitario del centrosinistra alle suppletive del collegio Roma 1 della Camera, in programma il primo marzo.

Gualtieri candidato unitario alle suppletive della discordia
Roberto Gualtieri

Dopo settimane di tensioni e trattative, la decisione del Nazareno è il risultato di un travagliato accordo fra le agguerrite e sospettose correnti del Pd.

Un accordo che  sembra quasi voler mettere le mani avanti rispetto all’eventualità di uno tsunami post Emilia Romagna.

Paradossalmente infatti le suppletive di Roma potrebbero precedere di qualche mese le eventuali elezioni anticipate.

Gualtieri candidato unitario alle suppletive della discordia
Gentiloni e Gualtieri

Le suppletive della Capitale eleggeranno un deputato per il seggio lasciato vacante da Paolo Gentiloni (PD), dimessosi il 2 dicembre 2019, dopo la nomina a  Commissario per gli affari economici e monetari nella Commissione Europea presieduta da Ursula von der Leyen.Gualtieri candidato unitario alle suppletive della discordia

Il collegio elettorale è formato dai rioni Monti, Trevi Colonna, Campo Marzio, Ponte, Parione, Regola, Sant’Eustachio, Pigna, Campitelli, Sant’Angelo, Ripa, Borgo, Esquilino, Ludovisi, Sallustiano, Castro Pretorio, Celio, San Saba, Testaccio, Trastevere, Quartiere Trionfale, Prati, Quartiere Flaminio, Quartiere Della Vittoria.

Un collegio, corrispondente al primo Municipio del centro della Capitale, nel quale ha sempre prevalso elettoralmente la sinistra. Unica eccezione negli anni Novanta quando Silvio Berlusconi sconfisse Luigi Spaventa.

Anche ai tempi della Dc prevaleva un esponente della sinistra, l’unico a sfangarla fu l’andreottiano sbardeliano Enrico Gasbarra. Neanche i 5 Stelle  sono riusciti a strapparlo alla sinistra sull’onda della travolgente elezione di Virgina Raggi al Campidoglio.

Nonostante la candidatura più popolare e condivisa nel collegio fosse quella del Presidente del l° Municipio, Sabrina Alfonsi, la segreteria Pd ha puntato inizialmente su Gianni Cuperlo.

Candidatura stoppata dai renziani che dopo un tira e molla su vari nomi, fra i quali anche quello della giornalista antimafia Federica Angeli, che comunque non aveva sciolto le sue riserve, hanno accettato la proposta di Dario Franceschini, molto attivo dietro le quinte di Nazareno e Palazzo Chigi,  di candidare un esponente di spicco del Governo come il Ministro dell’Economia Gualtieri.

Gualtieri candidato unitario alle suppletive della discordia
Maurizio Leo

Per il centro destra il probabile candidato unitario sarà l’ex parlamentare Maurizio Leo, Professore ordinario di diritto tributario, vicino a Fratelli d’Italia. E i Cinque Stelle? Non pervenuti….Gualtieri candidato unitario alle suppletive della discordia

 

 

 

 

 

Facebook Comments
Condividi