Hamilton cannibalizza anche il Gp di Abu Dhabi a Vettel il primato delle vittorie mancate

0
1128
Hamilton cannibalizza anche il Gp di Abu Dhabi a Vettel il primato delle vittorie mancate
Condividi

Hamilton über alles Hamilton cannibalizza anche il Gp di Abu Dhabi a Vettel il primato delle vittorie mancate

by Vincenzo Bajardi

Non aveva più nulla da offrire il Mondiale di F1 già deciso nella penultima gara per entrambe le classifiche.

Una classica ed abulica corsa di fine stagione. Ha dominato sulla pista del piccolo e ricchissimo emirato arabo di Abu Dhabi, il cannibale Hamilton, il cinque volte e famelico iridato che aveva firmato sabato la undicesima pole in 21 gare ed approdando all’undicesima vittoria quest’anno uguagliando il record di Fangio.

Hamilton cannibalizza anche il Gp di Abu Dhabi a Vettel il primato delle vittorie mancate
Vettel e Hamilton

L’inglese con la Mercedes ha volato verso la vittoria con una perfezione assoluta di gara, firmando l’ultimo appuntamento dove ha preceduto in 1h39″40.382 il progredito Vettel con la Ferrari attardato di 2″581, e Verstappen con la Red Bull a 12″706.

Podio dunque per Sebastian, addio amaro per Raikkonen che però ha conservato la posizione in campionato. “Abbiamo provato tutto, sono contento di essere col Cavallino anche nei prossimi anni. Grazie alla squadra, qui e a Maranello. L’anno prossimo ci riproveremo”. Queste le parole a caldo di Vettel, dette via radio. Una posizione guadagnata rispetto alla qualifica, una gara impeccabile e commovente. Quindi Ricciardo (+ 15″379), Bottas (+47″957), Sainz (+ 1’12″548), LeClerc (+ 1’30″789) e Perez (+1’31″275).

Poi attardati di un giro Grosjean, Magnussen, Alonso, Hartley, Stroll, Vandoorne e Siroktin. Fra i ritirati Raikkonen (per un problema elettrico), Gasly, Ocon, Ericsson e Hulkenberg.Hamilton cannibalizza anche il Gp di Abu Dhabi a Vettel il primato delle vittorie mancate

Nella classifica Piloti, Hamilton guida con 408 punti su Vettel 320 e Raikkonen con 251 (chiude terzo in graduatoria nonostante il ritiro), quindi Verstappen (249), Bottas (247), Ricciardo ( 170), Hulkenberg, Perez, Magnussen, Sainz. Purtroppo Alonso è undicesimo con 50 punti.

Nella classifica Costruttori la Mercedes è leader con 655 punti, quindi Ferrari 571, Red Bull 419, Renault 122, Haas 93, McLaren 62, Force India 52. Partiamo dal 42° giro con Hamilton leader con 5″ su Vettel, Verstappen, Ricciardo e Bottas in una fila indiana che non è più cambiata fino sulla linea del traguardo.Hamilton cannibalizza anche il Gp di Abu Dhabi a Vettel il primato delle vittorie mancate

Come giustamente ha osservato Pino Allievi sulla Gazzetta dello Sport la F1 è passata ai saluti e agli addii (Alonso, oltre 300 GP dopo 17 stagioni).

Una stagione all’insegna della Mercedes. “Devo ringraziare il brand tedesco per la vettura eccezionale che mi ha fornito – ha detto  Hamilton – Ne vorrei un esemplare da tenere a casa ma la ammirerò al museo di Stoccarda quale emblema di altissima e moderna Tecnologia”.

Hamilton cannibalizza anche il Gp di Abu Dhabi a Vettel il primato delle vittorie mancate
L’incidente ad Hulkenberg
  • LA CORSA

Hulkenberg  a testa in giù. Hamilton con efficace spunto manteneva la posizione, al via, davanti a Bottas e alle due Ferrari, quindi LeClerc e Ricciardo. Subito la safety gara in azione per un pauroso incidente occorso ad Hulkenberg dopo un contatto, giudicato involontario dai commissari con Grosjean: la sua Renault capottava più volte e prendeva fuoco ma il sistema anti-incendio entrava in funzione e spegneva l’incendio e Hulkenberg usciva indenne dalla monoposto a conferma che le monoposto di oggi offrono elevate garanzie.

Si ripartiva con Hamilton che metteva in fila Vettel e Ricciardo ma al settimo Raikkonen si inchiodava in rettilineo, dopo sette giri, ed era costretto al ritiro. Un giro dopo, pit stop per Hamilton e LeClerc con l’inglese che rientrava quinto. Leader, quindi, Bottas con Vettel a meno di un secondo di distacco quindi Ricciardo. Dopo lo stop per Bottas e Vettel, Ricciardo precedeva di 6″ Hamilton e di 8″ Bottas al 19° giro. Più staccato Vettel, in quarta posizione, quindi Verstappen.

  • Le gomme

Il colosso italiano Pirelli ha confermato per altre cinqu e stagioni,fino al 2023, la fornitura di gomme in Formula 1.Hamilton cannibalizza anche il Gp di Abu Dhabi a Vettel il primato delle vittorie mancate

Facebook Comments
Condividi