HomeRisvoltiLa solitudine di Berlusconi e il cinismo della politica

La solitudine di Berlusconi e il cinismo della politica

Politica alle prese con l’effetto cascata, fenomeno che si manifesta in maniera progressiva partendo da un evento iniziale fino ad arrivare ad una conclusione apparentemente inevitabile.

La solitudine di Berlusconi e il cinismo della politica
Silvio Berlusconi

E’ l’effetto del ricovero di Silvio Berlusconi e del decorso ospedaliero del quattro volte Presidente del Consiglio e leader fondatore di Forza Italia.

Con unanime grande rispetto e sincere speranze di pronto ristabilimento, dal partito ai gruppi parlamentari degli azzurri, dai Presidenti berlusconiani delle Regioni alle altre forze politiche, allo stesso Governo, nessuno ipotizza apertamente alcunché, ma molti hanno cominciato a ragionarci.

E’ una fase estremamente delicata che rischia di precipitare nel cinismo e nel peggiore sciacallaggio, ma la politica è purtroppo da sempre un campionario universale di crudeltà, ferocia e spietate ambizioni.

L’assordante silenzio degli interrogativi che rimbalzano fra occhiate e ammiccamenti, scaramanzie e conciliabili, concorrono involontariamente ad una elaborazione in progress di scenari e prospettive che si reggono sull’alibi delle elezioni europee che si svolgeranno fra la tarda primavera e l’inizio dell’estate del 2024.La solitudine di Berlusconi e il cinismo della politica

Baricentro di tutti gli scenari il crescente ruolo della Premier Giorgia Meloni, che divincolatasi gradadamente dall’assedio del Salvini pensiero, dalle nomine ai mega progetti spesso irrealizzabili, si accinge a imprimere una svolta nella politica nazionale facendo leva sulle sponde euroatlantiche.

Anticipando la riunificazione delle opposizioni, che nonostante le difficoltà e i distinguo, spinte dall’opinione pubblica di sinistra, stanno già coagulandosi, secondo vari opinionisti la leader di Fratelli d’Italia potrebbe intestarsi un centrodestra more extensive, più esteso verso il centro e dar vita ad una federazione di conservatori liberal democratici, eurocentrici e filo atlantici.

Un conservative party all included, tutti inclusi. Ovvero i post leghisti tendenza Fedriga, Zaia e Giorgetti e i berlusconiani tendenza Cavaliere, Marina Berlusconi e Antonio Taiani. Compresi anche i post democristiani finiti fuori bordo durante la virata a sinistra del Pd di Elly Schlein.

Le incognite sono rappresentate dalle eventuali derapate di Matteo Salvini e dalla capacità di Carlo Calenda di catalizzare i consensi laici e liberal socialisti che non condividono la nuova leadership del Pd.

Lo slancio della netta affermazione di Massimiliano Fedriga alle regionali del Friuli Venezia Giulia è tale che di per sé prefigura una alternativa popolare a Salvini alla guida della Lega, mentre storicamente il terzo polo in Italia è sempre stato schiacciato dalla concorrenza fra centro destra e centro sinistra.

Complessivamente, con le variabili legate ai protagonisti, il quadro che si presenta all’orizzonte è questo. Un orizzonte decisivo per il Paese.La solitudine di Berlusconi e il cinismo della politica

Facebook Comments
Gianfranco D'Anna
Gianfranco D'Anna
Fondatore e Direttore di zerozeronews.it Editorialista di Italpress. Già Condirettore dei Giornali Radio Rai, Capo Redattore Esteri e inviato di guerra al Tg2, inviato antimafia per Tg1 e Rai Palermo al maxiprocesso a cosa nostra. Ha fatto parte delle redazioni di “Viaggio attorno all’uomo” di Sergio Zavoli ed “Il Fatto” di Enzo Biagi. Vincitore nel 2007 del Premio Saint Vincent di giornalismo per il programma “Pianeta Dimenticato” di Radio1.
RELATED ARTICLES

AUTORI

Gianfranco D'Anna
3450 POSTS0 COMMENTS
Gianfranco D'Anna
3450 POSTS0 COMMENTS
Augusto Cavadi
30 POSTS0 COMMENTS
Maggie S. Lorelli
27 POSTS0 COMMENTS
Antonino Cangemi
16 POSTS0 COMMENTS
Adriana Piancastelli
15 POSTS0 COMMENTS
Valeria D'Onofrio
12 POSTS0 COMMENTS
Vincenzo Bajardi
8 POSTS0 COMMENTS
Dino Petralia
4 POSTS0 COMMENTS
Letizia Tomasino
3 POSTS0 COMMENTS
Francesca Biancacci
1 POSTS0 COMMENTS
Italo Giannola
1 POSTS0 COMMENTS
Mauro Indelicato
0 POSTS0 COMMENTS
Leandra D'Antone
0 POSTS0 COMMENTS
Arduino Paniccia
0 POSTS0 COMMENTS
Michela Mercuri
0 POSTS0 COMMENTS