HomeRisvoltiMandanti e molteplici obiettivi del terrorismo di Hamas

Mandanti e molteplici obiettivi del terrorismo di Hamas

Il terrorismo strutturato non esiste, Hamas o altro sono soltanto sigle di organizzazioni create e manovrate dai servizi segreti di Stati criminali.

Epicentro storico degli opposti e degli odii insanabili, come quelli religiosi e del fondamentalismo,il vulcano della guerra del Medio Oriente sta scatenando una ulteriore tragedia internazionale.Mandanti e molteplici obiettivi del terrorismo di Hamas

Un conflitto che riesplode, come una sorta di maledizione, ogni qualvolta israeliani e arabi avviano iniziative di pace, come i recenti contatti fra il Governo e quello dell’Arabia Saudita per la normalizzazione delle relazioni con lo Stato di Israele in cambio del ritiro dalla Cisgiordania, da Gerusalemme Est, dalla Striscia di Gaza e dalle alture del Golan.

Tanto fra gli arabi, quanto fra gli israeliani, chi ha trattato la pace ha quasi sempre trovato la morte: dal Presidente egiziano Sadat ucciso dai terroristi islamici dopo aver firmato nel 1978 gli accordi di Camp David col premier israeliano Begin, al Primo Ministro d’Israele Yitzhak Rabin assassinato da un connazionale nel 1995 dopo gli accordi di Oslo che portarono all’istituzione dell’Autorità Nazionale Palestinese ed all’autonomia della Striscia di Gaza.

Mandanti e molteplici obiettivi del terrorismo di Hamas
Il Premier israeliano Benjamin Netanyahu

Clamoroso, in questo caso, l’effetto kamikaze dell’attacco sferrato da Hamas, la fazione dichiaratamente terroristica dell’Organizzazione per la liberazione della Palestina: oltre a stabilizzare e a rafforzare il traballante governo di Benjamin Netanyahu, le migliaia di missili e le incursioni che hanno provocato distruzioni e stragi fra la popolazione di varie città israeliane, evidenziano che i veri obiettivi del blitz sono il principe ereditario saudita Mohammed bin Salman, promotore dell’avvicinamento e delle trattative con Israele e il rafforzamento nell’intera area medio orientale, in particolare nel Libano, del ruolo e della presenza dell’Iran del feroce regime islamico degli Ayatollah dietro le quinte del fondamentalismo di Hamas e degli Hezbollah libanesi.

Ma se il sabotaggio dell’avvicinamento dell’Arabia Saudita ad Israele é lo snodo centrale, un conflitto che sconvolge l’intera area mediorientale – ritengono gli analisti delle intelligence occidentali – é funzionale soprattutto a sottrarre risorse strategiche e militari al sostegno della controffensiva ucraina che sta mettendo in sempre maggiori difficoltà la Russia di Putin. Nuovi scenari di guerra che vedono l’Iran giocare in proprio e di sponda con Mosca.

Mandanti e molteplici obiettivi del terrorismo di Hamas
Netanyahu e Mohammed bin Salman

Come i Fratelli Musulmani, Al Qaeda e l’Isis, organizzazioni terroristiche come Hamas ed Hezbollah esistono, vengono finanziate e supportate esclusivamente per scatenare attacchi e compiere attentati che agevolino strategie o colpiscano obiettivi che ostacolano gli interessi degli Stati mandanti del terrorismo.

Un’analisi che, senza l’eliminazione dei promotori del terrorismo, delinea la storia passata e purtroppo futura del Medio oriente e della Terra Santa, per la quale non vi intravede all’orizzonte la “pace della giustizia e la gloria della pietà” profetizzata dall’ Antico Testamento.Mandanti e molteplici obiettivi del terrorismo di Hamas

Facebook Comments
Gianfranco D'Anna
Gianfranco D'Anna
Fondatore e Direttore di zerozeronews.it Editorialista di Italpress. Già Condirettore dei Giornali Radio Rai, Capo Redattore Esteri e inviato di guerra al Tg2, inviato antimafia per Tg1 e Rai Palermo al maxiprocesso a cosa nostra. Ha fatto parte delle redazioni di “Viaggio attorno all’uomo” di Sergio Zavoli ed “Il Fatto” di Enzo Biagi. Vincitore nel 2007 del Premio Saint Vincent di giornalismo per il programma “Pianeta Dimenticato” di Radio1.
RELATED ARTICLES

AUTORI

Gianfranco D'Anna
3497 POSTS0 COMMENTS
Gianfranco D'Anna
3497 POSTS0 COMMENTS
Augusto Cavadi
38 POSTS0 COMMENTS
Maggie S. Lorelli
27 POSTS0 COMMENTS
Antonino Cangemi
16 POSTS0 COMMENTS
Adriana Piancastelli
16 POSTS0 COMMENTS
Vincenzo Bajardi
15 POSTS0 COMMENTS
Valeria D'Onofrio
15 POSTS0 COMMENTS
Antonio Borgia
5 POSTS0 COMMENTS
Dino Petralia
4 POSTS0 COMMENTS
Letizia Tomasino
3 POSTS0 COMMENTS
Italo Giannola
1 POSTS0 COMMENTS
Francesca Biancacci
1 POSTS0 COMMENTS
Arduino Paniccia
0 POSTS0 COMMENTS
Michela Mercuri
0 POSTS0 COMMENTS
Mauro Indelicato
0 POSTS0 COMMENTS
Leandra D'Antone
0 POSTS0 COMMENTS