HomeRisvoltiNaufragio strage di profughi lungo le coste della Calabria

Naufragio strage di profughi lungo le coste della Calabria

Una strage esponenziale, della quale non si conosce ancora l’effettivo bilancio. E’ questa la tragica fotografia dell’ennesimo naufragio di un barcone di profughi giunto a ridosso delle coste di Cutro, in provincia di Crotone. Secondo le prime ricostruzioni sull’imbarcazione erano stipate centinaia di persone, donne, molti bambini e qualche neonato.Naufragio strage di profughi lungo le coste della Calabria

Profughi in fuga dalle guerre e dai terremoti della Siria, dei territori curdi, dell’Iraq, Iran e Afghanistan .  Il barcone non avrebbe retto al mare agitato e secondo alcune testimonianze in corso di verifica si sarebbe spezzato in due. Il naufragio ha provocato decine di annegamenti e il numero delle vittime potrebbe salire a oltre 100. Per alcuni, sull’imbarcazione c’erano circa 180 profughi. Per altri molti di più, almeno 250.Naufragio strage di profughi lungo le coste della Calabria

Nel tratto di mare è in corso una gigantesca operazione di soccorso con mezzi aeronavali e pescherecci della zona.

Ottanta le  persone finora tratte in salvo. Alcuni cadaveri sono stati trovati sulla spiaggia in località Steccato, mentre altri sono stati recuperati in mare. Naufragio strage di profughi lungo le coste della Calabria

“Profondo dolore per le tante vite umane stroncate dai trafficanti di uomini” ha subito dichiarato la Premier Giorgia Meloni, che ha sottolineato come “si commenta da sé l’azione di chi oggi specula su questi morti, dopo aver esaltato l’illusione di un’immigrazione senza regole”. Il governo, aggiunge, “è impegnato a impedire le partenze e con esse il consumarsi di queste tragedie, e continuerà a farlo, anzitutto esigendo il massimo della collaborazione agli Stati di partenza e di provenienza”.

Naufragio strage di profughi lungo le coste della Calabria
il Capo dello Stato Sergio Mattarella

“È una ennesima tragedia del Mediterraneo che non può lasciare nessuno indifferente” ha affermato il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, che ha sollecitato un forte impegno della comunità internazionale per rimuovere le cause alla base dei flussi di migranti: ” guerre, persecuzioni, terrorismo, povertà, territori resi inospitali dal cambiamento climatico.”
“È altrettanto indispensabile – ha ribadito il Capo dello Stato – che l’Unione Europea assuma finalmente in concreto la responsabilità di governare il fenomeno migratorio per sottrarlo ai trafficanti di esseri umani, impegnandosi direttamente nelle politiche migratorie, nel sostegno alla cooperazione per lo sviluppo dei paesi da cui i giovani sono costretti ad allontanarsi per mancanza di prospettive.”Naufragio strage di profughi lungo le coste della Calabria

 

Facebook Comments
Gianfranco D'Anna
Gianfranco D'Anna
Fondatore e Direttore di zerozeronews.it Editorialista di Italpress. Già Condirettore dei Giornali Radio Rai, Capo Redattore Esteri e inviato di guerra al Tg2, inviato antimafia per Tg1 e Rai Palermo al maxiprocesso a cosa nostra. Ha fatto parte delle redazioni di “Viaggio attorno all’uomo” di Sergio Zavoli ed “Il Fatto” di Enzo Biagi. Vincitore nel 2007 del Premio Saint Vincent di giornalismo per il programma “Pianeta Dimenticato” di Radio1.
RELATED ARTICLES

AUTORI

Gianfranco D'Anna
3435 POSTS0 COMMENTS
Gianfranco D'Anna
3435 POSTS0 COMMENTS
Maggie S. Lorelli
27 POSTS0 COMMENTS
Augusto Cavadi
22 POSTS0 COMMENTS
Adriana Piancastelli
14 POSTS0 COMMENTS
Antonino Cangemi
14 POSTS0 COMMENTS
Valeria D'Onofrio
9 POSTS0 COMMENTS
Dino Petralia
4 POSTS0 COMMENTS
Vincenzo Bajardi
3 POSTS0 COMMENTS
Letizia Tomasino
2 POSTS0 COMMENTS
Italo Giannola
1 POSTS0 COMMENTS
Francesca Biancacci
1 POSTS0 COMMENTS
Arduino Paniccia
0 POSTS0 COMMENTS
Michela Mercuri
0 POSTS0 COMMENTS
Mauro Indelicato
0 POSTS0 COMMENTS
Leandra D'Antone
0 POSTS0 COMMENTS