Nel duello all’ultima accusa Biden prevale su Trump

0
1161
Nel duello all'ultima accusa Biden prevale su Trump
Condividi

Pubblichiamo una sintesi dell’articolo del Washington Post sul decisivo confronto finale fra Trump e Biden a due settimane dalle elezioni presidenziali americane. Secondo la Cnn il dibattito è stato vinto da Biden 53 a 39, ma secondo altri osservatori, come la conduttrice di Fox News Megyn Kelly, il più incisivo è stato Trump. La partita resta comunque più aperta che mai con un testa a testa in Florida e Arizona e un marginale vantaggio per il candidato democratico in Pennsylvania, Wisconsin e Michigan. I repubblicani nel 2016 vinsero in tutti questi stati e se vogliono mantenere la Casa Bianca non possono  permettersi una sconfitta in più di due stati.

Nel duello all'ultima accusa Biden prevale su Trump

Nel duello all'ultima accusa Biden prevale su TrumpIl Presidente Donald Trump ha tentato di dipingere Joe Biden come un politico tormentato da scandali e con un bilancio fallimentare. Biden ha cercato di ritrarre Trump come un demagogo che ha abusato criminalmente degli immigrati e gestito male la pandemia di coronavirus.

Con i due candidati silenziati a turno elettronicamente per evitare le continue interruzioni del primo dibattito, l’antiteticità delle loro opinioni è emersa più nettamente ed il duello di scambi d’accuse  e di repliche è apparso notevolmente più definito. Un’alzata di  occhi e mani al cielo, cenni di diniego  e un no no insistito con la testa  hanno sostituito le interruzioni nel dibattito presidenziale finale.Nel duello all'ultima accusa Biden prevale su Trump

Quando Trump ha cercato di accusare Biden di fare soldi con Pechino, l’ex vicepresidente ha sottolineato che il Presidente ha un conto in banca in Cina e non ha rivelato le sue dichiarazioni dei redditi nonostante le promesse di farlo.

Quando Trump ha sostenuto che i mercati azionari si sarebbero schiantati se Biden fosse stato eletto, Biden ha risposto con la sua linea distintiva in contrasto con i guadagni di Wall Street rispetto alla craterizzazione dell’economia di Main Street.

E quando Trump ha cercato di dipingere Biden come un burattino della sinistra, il suo avversario ha respinto l’insinuazione con una vemenza  mai vista nella sua campagna elettorale.

“Trump è molto confuso. Pensa di correre contro qualcun altro”, ha detto Biden. “Sta correndo contro Joe Biden. Ho battuto tutte quelle altre persone perché non ero d’accordo con loro.”Nel duello all'ultima accusa Biden prevale su Trump

Uno dei momenti più accesi della notte si è concentrato sulla politica di Trump di separare i bambini migranti dalle loro famiglie al confine. Gli avvocati non sono stati in grado di individuare i genitori di 545 bambini separati al confine.

Trump ha risposto affermando che i bambini separati erano stati ” ben curati” e ha insistito sul moderatore Kristen Welker della NBC per chiedere a Biden: “Chi ha costruito le gabbie?” alludendo che fosse stata l’amministrazione Obama. Ma Biden, apparendo molto arrabbiato e scuotendo continuamente la testa ha esclamato “È criminale! È criminale!” ed ha affermato che le separazioni familiari hanno reso gli Stati Uniti lo zimbello del mondo.

Alla fine della serata, la sensazione prevalente è stata che il Presidente in carica non fosse riuscito a guadagnare posizioni rispetto all’andamento negativo dei sondaggi che lo riguardano.

Invece, Biden è intervenuto al dibattito con una serie di ricerche sull’opposizione ben provate, inchiodando Trump sul suo record negatiovo riguardante l’ assistenza sanitaria e la gestione del coronavirus , le relazioni razziali, l’economia, l’immigrazione e altro ancora.Nel duello all'ultima accusa Biden prevale su Trump

Trump è stato ripetutamente contraddetto su vari temi, come quello dell’assistenza sanitaria, dove non è riuscito a mantenere le sue promesse.

Trump è tornato a difendere la risposta della sua Amministrazione alla pandemia ed ha detto di “assumersi la piena responsabilità”  ed ha puntato il dito contro Pechino. “Non è colpa mia se è arrivato qui, è colpa della Cina”. “Questa malattia passerà. Non ci sarà un inverno buio, teniamo il Paese aperto”, ha ribadito, convinto che “non si possa chiudere il Paese” ma si debbano “proteggere i nostri anziani”. Secondo Biden, invece, gli Stati Uniti stanno “per entrare in un inverno buio”.

“Non possiamo rinchiuderci in un sotterraneo come fa Joe”, ha replicato Trump.

“Siamo alla svolta”, ha insistito Trump, nonostante i dati preoccupanti. “Se ne sta andando”, ha sostenuto, pur riconoscendo che “ci sono dei picchi”. Ma poi ha subito aggiunto: “Presto spariranno”. E l’arrivo del vaccino è “questione di settimane”. Trump spera “per la fine dell’anno”.

Gli Stati Uniti “stanno imparando a convivere” con il Covid-19, ha detto ancora il Presidente, che a inizio ottobre è stato ricoverato per tre giorni in ospedale dopo aver annunciato di essere risultato positivo al coronavirus e che ha ripetuto di essere “immune”, come “sempre più persone”. Per Biden, la gente “sta imparando a morire con il virus”.

Trump si è trovato a lottare per rispondere agli attacchi su una vasta gamma di questioni politiche e sulla questione del carattere, che Biden ha sollevato più volte.

“C’è un motivo per cui ha tirato fuori tutto queste calunnie”, ha replicato Biden a  Trump che sollevava nel confronti del candidato democratico una serie di accuse infondate di corruzione familiare.

Lo scambio è stato indicativo dei 90 minuti di teso confronto alla Belmont University di Nashville, a 12 giorni prima delle elezioni.

Quando le iniziali accuse di corruzione di Trump nei confronti di Biden non sono riuscite condizionare il confronto, il Presidente ha ripiegatoi sull’altra linea di attacco principale della sua campagna, descrivendo ripetutamente Biden come un politico fallito: “E ‘stato al governo da 47 anni, non ha mai fatto niente”, ha detto Trump ed ha insistito “Perché quello che chiede a me non l’ha fatto lui quattro anni fa?”

Con l’avvicinarsi del giorno delle elezioni e con milioni di americani in fila ogni giorno per votare in anticipo, il dibattito si profilava come potenzialmente critico per entrambi i candidati.

Trump, che ha costantemente seguito Biden a livello nazionale e negli stati chiave, è entrato nel dibattito alla Belmont University con l’intento di recuperare terreno. In privato, gli assistenti avevano esortato Trump a smorzare i toni questa volta dopo essere stato responsabile di tre quarti delle interruzioni nel primo dibattito, il che ha portato al cambiamento delle regole disattivando il microfono di ciascun candidato mentre l’altro rispondeva alle domande.Nel duello all'ultima accusa Biden prevale su Trump

Biden è apparso determinato e concentrato su questioni come la pandemia di coronavirus, l’assistenza sanitaria e l’economia che ritiene più importanti per gli elettori, indipendentemente dal tono o dall’enfasi di Trump.

Lo sfondo del dibattito – e delle elezioni stesse – è la pandemia globale che sta peggiorando dopo aver lasciato più di 222.000 americani morti e sconvolto l’economia della nazione. La gestione della crisi da parte di Trump è una delle ragioni principali per cui la sua posizione nei sondaggi è stata così disastrosa negli ultimi mesi – e la sua mancanza di introspezione dopo aver contratto il virus stesso ha allarmato alcuni consiglieri che temono che il suo approccio provocatorio stia respingendo gli elettori che deve prevalere.

Mentre Trump cercava di continuare a minimizzare il virus – “Stiamo girando il turno”, ha detto – Biden lo ha insistito ripetutamente sul bilancio delle vittime.

“Chiunque sia responsabile di così tante morti non dovrebbe rimanere presidente degli Stati Uniti d’America”, ha detto Biden.

Fin dai primi istanti del dibattitto, il contrasto è stato chiaro.

Trump ha cercato di mantenere le promesse della sua campagna e ha continuamente fatto riferimento ai di presunti affari all’estero del figlio di Biden,  Hunter. Il presidente ha accusato il candidato democratico di essere un politico “corrotto” e ha affermato senza prove che è stato pagato 3,5 milioni di dollari dalla Russia.Nel duello all'ultima accusa Biden prevale su Trump

“Penso che tu debba una spiegazione al popolo americano”, ha detto Trump, rivolgendosi a Biden. “Penso che tu debba ripulirlo e parlare con il popolo americano – forse puoi farlo adesso.”

Biden prò é stato in grado di dare una smentita inequivocabile, dicendo “Non ho preso un centesimo da nessuna fonte straniera in nessun momento della mia vita”, e poi ha ribaltato le accuse nei confronti  del Presidente.

Ha attaccato Trump per avere un conto in banca in Cina e ha criticato Trump per le cointeressenze nelle gestioni alberghiere in paesi stranieri senza riportarle nelle sue dichiarazioni dei redditi.

“Cosa stai nascondendo?” Biden ha detto. “Le compagnie straniere ti stanno pagando molto.”

Anche il tema del razzismo ha acceso lo scontro. Più volte Trump ha insistito di essere “la persona meno razzista in questa stanza” e ha affermato falsamente di aver fatto di più per la comunità nera di qualsiasi altro presidente prima di lui, con la “possibile” eccezione di Abraham Lincoln.

Biden, a sua volta ha fatto un gesto sdegnato verso Trump e ha replicato: “Trump è uno dei presidenti più razzisti che abbiamo avuto nella storia moderna. Versa benzina su ogni singolo fuoco razzista, su ogni singolo fuoco “.

Nel duello all'ultima accusa Biden prevale su Trump

Facebook Comments
Condividi