Nomine: Il Ministro della Giustizia Orlando sceglie l’esperienza di Natoli

0
2343
Nomine: Il Ministro della Giustizia Orlando sceglie l’esperienza di Natoli
MINISTRO EMANUELE ORLANDO
Condividi

Nomine: Il Ministro della Giustizia Orlando sceglie l’esperienza di Natoli

Dalla trincea antimafia alla Direzione del Dipartimento dell’organizzazione giudiziaria del Ministero della Giustizia: Gioacchino Natoli,Presidente della Corte d’Appello

Nomine: Il Ministro della Giustizia Orlando sceglie l’esperienza di Natoli
MINISTRO EMANUELE ORLANDO

di Palermo è stato nominato dal Ministro Andrea Orlando  nuovo Direttore del Dipartimento che si occupa dell’organizzazione giudiziaria, della gestione del  personale  ed esercita le funzioni e i compiti inerenti all’organizzazione ed ai servizi giudiziari. Nello specifico il braccio operativo della giurisdizione:

  • competenze del Ministro in ordine ai magistrati
  • Studio e proposta di interventi normativi
  • Organizzazione e funzionamento dei servizi relativi alla giustizia
  • Gestione amministrativa del personale amministrativo e dell’informatizzazione

In magistratura dal 1978, da giudice istruttore del Tribunale di Trapani, a sostituto Procuratore  del pool antimafia di Giovanni Falcone a Palermo, a componente nel 1998 del Csm, Gioacchino Natoli, 69 anni, nell’aprile del 2015  è stato nominato Primo Presidente della Corte d’Appello della Capitale siciliana.

Gioacchino Natoli nomine
Gioacchino Natoli

Lasciare la giurisdizione attiva gli consentirà di rimanere in servizio a via Arenula oltre i 70 anni, senza oneri per l’amministrazione giudiziaria. In pole position fra i magistrati  più titolati a succedere a Natoli al vertice del Distretto di Palermo :

  • Matteo Frasca, Presidente della Giunta esecutiva di Palermo dell’Associazione nazionale magistrati
  • Gianfranco Garofalo, Presidente di sezione della Corte d’Appello di Palermo, già proposto nel 2015  assieme a Giacchino Natoli, poi prescelto dal plenum, dalla commissione incarichi direttivi del Csm.
Facebook Comments
Condividi