HomeAgriAmbientePatata d’oro toccasana made in Italy

Patata d’oro toccasana made in Italy

La patata della salute

Patata d’oro toccasana made in Italy

 

Vale più di una pepita d’oro, ma non è un minerale. Si tratta della neonata  speciale e preziosa patata toccasana prodotta in laboratorio dopo lunghe ricerche e molteplici esperimenti dagli esperti dell’Enea.

Grazie a tre geni di un batterio é ricchissima di vitamine A ed E  e soprattutto le conserva inalterate anche nella cottura.Patata d’oro toccasana made in Italy

Come hanno dimostrato i test condotti su un simulatore dell’apparato digestivo umano, completo di bocca, stomaco e intestino, la patata d’oro made in Italy promette di essere determinante per combattere le malattie legate alla carenza di vitamine, soprattutto nei Paesi più poveri.  In particolare la carenza di vitamina A che causa la cecità nei Paesi in via di sviluppo.

Si calcola che una porzione da 150 grammi della patata d’oro fornisca a un bambino il 42% del fabbisogno quotidiano di vitamina A e il 34% del fabbisogno di vitamina E. Alle donne la stessa porzione fornisce il 15% della quantità raccomandata di vitamina A e il 17% di vitamina E.Patata d’oro toccasana made in Italy

La ricerca, durata dieci anni, é stata condotta nei laboratori dell’Enea alla Casaccia, nei pressi di Roma, sotto la guida del Prof. Giovanni Giuliano e finanziata da Ministero delle Politiche agricole e della Commissione Europea. Hanno collaborato il Consiglio per le ricerche agricole ed economiche di Bologna e l’Università americana dell’Ohio.Patata d’oro toccasana made in Italy

I ricercatori sono partiti dalla varietà chiamata Desirée, comunemente usata e con un basso contenuto di carotenoidi, i precursori della vitamina A. Nel suo Dna sono stati inseriti i geni del batterio Erwinia herbicola, che hanno permesso di aumentare nella polpa i livelli delle vitamina A ed E.Patata d’oro toccasana made in Italy

Facebook Comments
Gianfranco D'Anna
Gianfranco D'Anna
Fondatore e Direttore di zerozeronews.it Editorialista di Italpress. Già Condirettore dei Giornali Radio Rai, Capo Redattore Esteri e inviato di guerra al Tg2, inviato antimafia per Tg1 e Rai Palermo al maxiprocesso a cosa nostra. Ha fatto parte delle redazioni di “Viaggio attorno all’uomo” di Sergio Zavoli ed “Il Fatto” di Enzo Biagi. Vincitore nel 2007 del Premio Saint Vincent di giornalismo per il programma “Pianeta Dimenticato” di Radio1.
RELATED ARTICLES

AUTORI

Gianfranco D'Anna
3431 POSTS0 COMMENTS
Gianfranco D'Anna
3431 POSTS0 COMMENTS
Maggie S. Lorelli
27 POSTS0 COMMENTS
Augusto Cavadi
22 POSTS0 COMMENTS
Antonino Cangemi
14 POSTS0 COMMENTS
Adriana Piancastelli
14 POSTS0 COMMENTS
Valeria D'Onofrio
9 POSTS0 COMMENTS
Dino Petralia
4 POSTS0 COMMENTS
Vincenzo Bajardi
3 POSTS0 COMMENTS
Italo Giannola
1 POSTS0 COMMENTS
Letizia Tomasino
1 POSTS0 COMMENTS
Francesca Biancacci
1 POSTS0 COMMENTS
Arduino Paniccia
0 POSTS0 COMMENTS
Michela Mercuri
0 POSTS0 COMMENTS
Mauro Indelicato
0 POSTS0 COMMENTS
Leandra D'Antone
0 POSTS0 COMMENTS