Procura di Milano: Marcello Viola super partes

0
761
Procura di Milano: Marcello Viola super partes
Condividi

“Il mio primo commosso pensiero è andato a Giovanni Falcone e al mio maestro e amico Paolo Borsellino” questa la dichiarazione a caldo del neo Procuratore di Milano Marcello Viola, raggiunto al telefono nel suo attuale ufficio di Procuratore Generale di Firenze. “Oltre ad una rigorosa imparzialità assicuro il massimo del mio impegno e dell’agibilità operativa a tutti i colleghi delle procura milanese”.  Di più non aggiunge Marcello Viola,  che tanto all’ufficio Gip di Palermo, quanto alla Procura di Trapani ed alla Procura Generale di Firenze ha sempre seguito il “metodo Falcone” dell’attenta verifica dei riscontri.

La notte ha portato consiglio al Csm che invece di dividersi verticalmente, alimentando le già roventi polemiche sulla riforma dell’organo di autogoverno della magistratura in mezzo al guado in Parlamento,  ha nominato a larga maggioranza, con 13 voti, Marcello Viola al vertice della Procura della Repubblica di Milano.

Al dibattito costruttivo è seguito un voto trasversale che evidenzia lo spessore dell’imparzialità e del prestigio professionale del neo procuratore milanese.

Maggioranze variabili al Csm per Milano e Dna
Gimmi Amato Marcello Viola Maurizio Romanelli

Per Viola hanno infatti votato i 4 Consiglieri di Mi (Loredana Micciché, Maria Tiziana Balduini, Paola Braggion ed Antonio D’Amato)due consiglieri di Autonomia e Indipendenza Nino Di Matteo ed Ardita e tutti i membri laici dei 5 Stelle, della Lega e di Fi, Emanuele Basile, Stefano Cavanna, Alessio Lanzi e Michele Cerabona. Alberto Maria Benedetti, Filippo Donati e Fulvio Gigliotti. Per il procuratore aggiunto di Milano Maurizio Romanelli hanno invece votato 6 Consiglieri, i 5 di Area (Alessandra Dal Moro, Elisabetta Chinaglia, Giuseppe Cascini, Mario Suriano e Ciccio Zaccaro) più  la Consigliera Ilaria Pepe di A&I. Mentre il Procuratore di Bologna,Gimmi Amato ha ottenuto i voti dei Consiglieri Ciambellini,Celentano e Grillo.

Astenuti  il Vice Presidente David Ermini, l’altro Consigliere di A&I, Marra, il Primo Presidente e il Procuratore Generale della Cassazione, Pietro Curzio e Giovanni Salvi.

Procura di Milano: Marcello Viola super partes
Loredana Micciché

“Ci congratuliamo con il dott. Viola, magistrato che vanta oltre 40 anni di esperienza nelle funzioni giudiziarie, a lungo in prima linea contro la criminalità organizzata, titolare da oltre un decennio di prestigiosi incarichi direttivi in uffici di procura di primo e secondo grado. Formuliamo al neo Procuratore di Milano i migliori auguri di buon lavoro in un contesto complesso e attualmente difficile “ ha dichiarato la Consigliera di Magistratura Indipendente Loredana Micciché.Procura di Milano: Marcello Viola super partes

Facebook Comments
Condividi