Ucraina: Papa Francesco pronto a intervenire

0
576
Ucraina: Papa Francesco pronto a intervenire
Condividi

Telefoni muti, ambasciatori taciturni. C’è delusione e apprensione in Vaticano perché in Ucraina la guerra  infuria sempre più cruenta, ma nonostante gli appelli accorati e insistiti di Papa Francesco e la diplomazia segreta e ammiccante della Segreteria di Stato, non giunge alcun segnale alla Santa Sede che più volte si é offerta di mediare e avviare trattative e negoziati.Ucraina: Papa Francesco pronto a intervenire

In previsione di un messaggio diplomatico o addirittura di una telefonata o video chiamata di Putin al Pontefice, oltre le mura leonine si sarebbero già apprestati i turni per un servizio di traduzione simultanea e si sono valutate varie formule di interlocuzione col Cremlino e Kiev.

Ucraina: Papa Francesco pronto a intervenire
Putin e Papa Francesco durante la passata visita in Vaticano del Presidente russo

Il Papa è pronto a partire o a ricevere protagonisti ed emissari.  Ma il telefono non squilla e ufficialmente tanto l’Ambasciatore russo presso la Santa Sede, Alexei Paramonov, quanto l’Ambasciatore della Federazione russa a Roma, Sergey Razov, non fanno trapelare alcunché.

La diplomazia “per il momento non ha prodotto grandi risultati” é l’amaro commento del Segretario di Stato Vaticano, il Cardinale Pietro Parolin, in un’intervista al Tg2000. “Dipende dalle parti. La disponibilità della Santa Sede è stata data fin dall’inizio. Il Papa ha ribadito continuamente questa sua volontà di far cessare la guerra ma anche di mettersi a disposizione per offrire le condizioni e gli ambiti affinché questo avvenga. Fino adesso però non abbiamo visto risposte” ha affermato Parolin.

Ucraina: Papa Francesco pronto a intervenire
Cardinale Pietro Parolin Segretario di Stato Vaticano

Il Segretario di Stato  ha poi sottolineato che le tre linee sulle quali la Santa Sede si muove sono “prima di tutto quella del magistero del Papa con i suoi continui e accorati appelli per la fine della guerra; poi c’è l’aspetto umanitario poiché la situazione in Ucraina sta diventando sempre più insostenibile con la popolazione lasciata al buio e al freddo a causa dei bombardamenti alle installazioni civili, una cosa veramente impensabile; e poi c’è l’azione diplomatica che per il momento non ha prodotto grandi risultati”. Papa Francesco e il Vaticano però non si rassegnano affatto e continueranno a operare e a pregare per la pace, fa capire il Cardinale ParolinUcraina: Papa Francesco pronto a intervenire

Facebook Comments
Condividi