Camilleri esce di scena ma Montalbano lo tiene in vita

0
880
Camilleri esce di scena ma Montalbano lo tiene in vita5
Condividi

 

Addio ad Andrea Camilleri. Come nel film di Ingmar BergmanIl settimo sigillo”, lo scrittore siciliano ha ingaggiato per un intero mese una partita a scacchi con la morte, bloccandola sul pareggio con tutte le sue residue forze di 93enne acciaccato e a corto di fiato.

Camilleri esce di scena ma Montalbano lo tiene in vitaUno stallo beffardo, destinato a protrarsi. Sospeso fra la scomparsa fisica e la sussistenza letteraria e televisiva dei protagonisti dei romanzi di Camilleri, a cominciare dal Commissario Montalbano.

Una sussistenza della figura imponente e della voce possente di Andrea Camilleri destinata a sedimentare a lungo nell’opinione pubblica, nei lettori e negli spettatori.

Il padre  del Commissario Montalbano, alter ego anche fisico del personaggio che nella vita e nella società civile Camilleri avrebbe voluto essere e rappresentare, è stata una delle figure più prolifiche del panorama artistico-culturale dell’ultimo secolo, attraversando diverse forme di narrazione con lo stesso successo per oltre 60 anni: dalla sceneggiatura alla regia televisiva e teatrale, dalla saggistica alla narrativa.

La retorica non gli si addiceva e Andrea Camilleri non la merita neanche dopo una uscita di scena dalla vita che sembra scritta di suo pugno.

Un lungo coma e, quando tutti l’avevano quasi dimenticato, ecco il sipario e l’addio intensissimo di ricordi, ma fugace essenziale nella coreografia, tutta rigorosamente privata. Addio Commissario, anzi arrivederci !Camilleri esce di scena ma Montalbano lo tiene in vita

Facebook Comments
Condividi