Coronavirus 29 febbraio aggiornamento vaccini e contagi

0
360
Coronavirus 29 febbraio aggiornamento vaccini e contagi
Condividi

Vaccini e cure sperimentali anti coronavirus procedono parallelamente alla diffusione dei contagi, ma intanto si aggrava il bilancio delle vittime del coronavirus in Italia: otto decessi delle ultime ore, il numero più alto registrato fino adesso in una giornata, fanno salire a 29 il numero complessivo dei pazienti morti.

Sei i contagiati morti in Lombardia e due in Emilia Romagna. Sale anche a 1128 il numero dei contagiati  dei quali  il 52%  è in isolamento domiciliare,mentre  401 sono  ricoverati con sintomi e 105 sono in terapia intensiva. I pazienti guariti sono 45.

Coronavirus 29 febbraio aggiornamento vaccini e contagi

L’epidemia si espande in 13 Regioni, nella provincia di Bolzano e nella Repubblica di San Marino,dove è stato ricoverato in rianimazione un pensionato di 88 anni.

Il dato essenziale resta quello della circoscrizione e dell’isolamento nell’area di Codogno dell’unico focolaio di coronavirus rilevato in Italia.Coronavirus 29 febbraio aggiornamento vaccini e contagi

Sul fronte dei guariti si sono azzerati i contagi a Roma, ma non nel Lazio, perché sono stati riscontrati tre sospetti contagi nel comune di Fiumicino: sono una signora di ritorno dal bergamasco, il marito e il figlio. Sono in corso analisi e verifiche.

Questo il bilancio complessivo regione per regione. A seguire tutte le ultime news sui vaccini e sulle cure anticoronavirus. 

Lombardia 615 casiCoronavirus 29 febbraio aggiornamento vaccini e contagi

L’area di Codogno e del suo ospedale è quella dove si concentrano la maggior parte dei contagi. Altri casi sono stati accertati nelle provincia di Bergamo, Cremona (Pizzighettone e Sesto Cremonese) e Pavia (a Pieve Porto Morone). In compenso in Lombardia sono guariti 37 contagiati

Emilia Romagna 213

138 localizzati a Piacenza, 35 a Parma, 4 a Reggio Emilia, 22 a Modena, 2 a Bologna, 1 a Ravenna e 15 a Rimini

Veneto 191Coronavirus 29 febbraio aggiornamento vaccini e contagi

La maggior parte sono concentrati a Vo’ Euganeo, nel padovano, con 33 contagiati. Altri casi sono ricoverati negli ospedali di Mirano, Venezia, Padova, Mestre e Treviso. Ad Limena, risulta positiva al test, peraltro senza manifestare sintomi clinici, una bimba di 8 anni.

Liguria 42

C’è un caso sospetto di decesso a Savona: una paziente di 92 anni. Ma si attendono i riscontri. Tutti i contagi accertati in Liguria provengono dal focolaio secondario di  Alassio della comitiva di turisti lombardi o da contatti del caso spezzino. Non ci sono ulteriori focolai.

Campania 13

9 sono localizzati a Napoli e tutti riconducibili all’avvocato tornato dalla Lombardia. 2 casi tra Caserta e Mondragone, 1 a Vallo della Lucania, nel Salernitano e 1 nel Beneventano

Piemonte 11Coronavirus 29 febbraio aggiornamento vaccini e contagi

Sono le 11 persone che fanno parte del gruppo di astigiani ospitati in un hotel ad Alassio, in Liguria, dal 4 al 18 febbraio. Di questi, sette sono ospedalizzati non in terapia intensiva (1 a Torino, 3 ad Asti e 3 Novara) e 4 sono in isolamento fiduciario domiciliari

Toscana 11Coronavirus 29 febbraio aggiornamento vaccini e contagi

Gli ultimi casi sono legati al calciatore della Pianese. Uno è un atleta che abitava nello stesso appartamento del giovane, l’altro è un sessantenne operatore della squadra, senese. Gli altri contagi dei giorni scorsi e in via di rapido  miglioramento riguardano un informatico di 49 anni di Pescia, Pistoia, rientrato da Codogno. Ed un imprenditore fiorentino di 63 anni ricoverato in isolamento all’ospedale Santa Maria Annunziata a Ponte a Niccheri, nel comune di Bagno a Ripoli (Firenze).

Marche 11

localizzati ad Ancona, Pesaro e Urbino, ma tutti risalenti all’area lombarda

Puglia 3

Positivi al test del Coronavirus anche il fratello e la moglie del contagiato numero uno in Puglia, il 33enne carpentiere di Torricella (Taranto), rientrato lunedì sera da Codogno in aereo da Malpensa a Brindisi . Tutti i 131 passeggeri del volo, per la maggior parte salentini, sono stati messi in quarantena.

Sicilia 2

Coronavirus 29 febbraio aggiornamento vaccini e contagi A Catania è in via di cura avanzata la signora risultata contagiata dopo che era andata a trovare la figlia a Milano. A Palermo migliorano le condizioni della turista bergamasca risultata positiva e ricoverata nel reparto di Malattie infettive dell’ospedale Cervello. La donna di 66 anni non ha più la febbre ed è in buone condizioni generali. Sono, invece, guariti il marito e un architetto che faceva parte della stessa comitiva lombarda. Tutti, anche se sono risultati negativi ai test, restano, tuttavia, in quarantena insieme al resto del gruppo di turisti, isolati all’hotel Mercure di Palermo insieme al personale dell’albergo

Abruzzo 1

si tratta di un turista brianzolo a Roseto ricoverato all’ospedale di Teramo

Calabria 1

Il caso è stato riscontrato a Cetraro, in provincia di Cosenza. Si tratta di una persona proveniente da uno dei comuni della “zona rossa”.

Alto Adige 1

riguarda un 31enne altoatesino ricoverato in isolamento a Bolzano

    Cure anticoronavirusCoronavirus 29 febbraio aggiornamento vaccini e contagi

Al momento non esiste un farmaco in grado di curare le persone colpite dall’influenza e dalla polmonite causate dal Covid-19. Secondo l’Organizzazione mondiale della sanità ci sono tuttavia una settantina di farmaci, o combinazioni di farmaci, che vale la pena testare per curare i malati.

Questi quelli che al momento sembrano più promettenti:

Vaccini

Coronavirus 29 febbraio aggiornamento vaccini e contagi Considerati la migliore forma di difesa, i vaccini hanno lo svantaggio che richiedono se va bene tre-quattro anni per essere messi a punto. Questo perché serve tempo per avere la dimostrazione della loro efficacia e perché serve tempo per produrne in quantità sufficiente per coprire ampie popolazioni. Gli scienziati non partono però da zero, perché anche se abbandonate le ricerche su un vaccino per coronavirus erano stati avviati ai tempi della Sars (2002-2003). Ricerche abbandonate dopo che quell’epidemia si era estinta.

Fra le società più impegnate nella ricerca di un vaccino c’è un gruppo farmaceutico francese. I suoi scienziati stanno lavorando per realizzare proteine, chiamate antigeni, dallo stesso virus. Iniettati nelle persone sane, gli antigeni dovrebbero avviare una reazione del sistema immunitario che dovrebbe sviluppare gli anticorpi per battere il Covid-19. Normalmente ogni dose di questi vaccini è realizzata partendo da un uovo di gallina, e questo in prospettiva potrebbe essere un problema per la difficoltà di reperire milioni di uova di gallina.

Antivirali

Coronavirus 29 febbraio aggiornamento vaccini e contagi Remdesivir è il farmaco di cui si parla di più in questi giorni, utilizzato in via sperimentale tanto negli ospedali di Wuhan quanto negli ospedali italiani. E’ un antivirale ad ampio spettro: iniettato nei pazienti, crea una versione deformata di un nucleotide di cui il virus ha bisogno per replicarsi. L’obiettivo della somministrazione del Remdesivir è di impedire al virus di moltiplicarsi. Utilizzando la stessa strategia è stato messo a punto un farmaco efficace contro l’epatite C.

Finora ha dato buoni risultati sui topi e sulle scimmie infettate dal virus della Mers, la sindrome respiratoria che si era diffusa in Medio Oriente nel 2012, ma non ha funzionato in Africa come cura per gli ammalati di Ebola.

Un vero e proprio studio scientifico sull’efficacia del Remdesivir nei casi di coronavirus verrà avviato nei prossimi giorni dal NIH, il Dipartimento americano per la salute, al Medical Center dell’Università del Nebraska, dove sono ricoverati alcune persone ammalate con sintomi da coronavirus e altre sono tenute in quarantena. Lo studio sarà di tipo “cieco”, con alcuni soggetti che riceveranno il farmaco e altri a cui sarà somministrato un placebo.

Ricorso alla genetica

Coronavirus 29 febbraio aggiornamento vaccini e contagi Ci sono alcune società che stanno sperimentando nuovi tipi di vaccini che prevedono di iniettare nelle persone filamenti di materiale genetico del virus. Finora questo tipo di vaccini non hanno avuto successo, ma la strada viene ugualmente percorsa perché potrebbe dare risultati in tempi più rapidi.

Di vaccini rapidi si è parlato nei giorni scorsi dopo la notizia che una società americana ha annunciato di avere inviato al NIH alcune dosi di vaccino realizzato con RNA del virus. Queste dosi potrebbero essere somministrate a dei volontari in un esperimento sorvegliato che dovrebbe partire in aprile.

Plasma da persone contagiate e guarite

Coronavirus 29 febbraio aggiornamento vaccini e contagi Le persone che sono state contagiate dal Covid-19 e sono guarite hanno anticorpi nel loro sangue. Si è visto che raccogliendo il plasma dai guariti e iniettandolo in persone malate si sono avute in alcuni casi reazioni positive da parte dei pazienti. A Shanghai ci sono medici che stanno sperimentando le infusioni di plasma.

Farmaci per l’Aids

Coronavirus 29 febbraio aggiornamento vaccini e contagi Nel tentativo di trovare cure efficaci per i problemi respiratori delle persone colpite dal Covid-19, i medici in Cina hanno utilizzato farmaci approvati per la cura dell’Aids. In un ospedale a Shanghai è stata testata su 52 pazienti una combinazione fra lopinavir e ritonavir. Questa combinazione è disponibile sul mercato con il nome Kaletra, un farmaco prodotto da una casa farmaceutica americana. Al momento, però, il suo utilizzo non ha dato i miglioramenti sperati nei pazienti colpiti dal coronavirus.Coronavirus 29 febbraio aggiornamento vaccini e contagi

Fonti: Agi Adnkronos Ansa

 

 

Facebook Comments
Condividi