HomeCuore & BatticuoreCosa ho imparato dalla vita? Dalla consapevolezza ai baffetti

Cosa ho imparato dalla vita? Dalla consapevolezza ai baffetti

Cuore & Batticuore
Rubrica settimanale di posta storie di vita e vicende vissute

Le riflessioni di Mirella: attenzione a chi evitare

by Letizia Tomasino

Cosa ho imparato dalla vita? sapere che tutto ciò che ho potrei facilmente non averlo.

Ho imparato che la base del perdono é sapere che tutti abbiamo dei limiti e che le persone non possono darti ciò che non hanno.

Ho imparato a lasciarmi scivolare i brutti pensieri, a non fare uso di sostanze nocive al mio cervello e al mio corpo, droghe, alcol e vizi vari.

Ho imparato ad accettarmi così come sono, con tutti i miei difetti.

Ma la cosa più importante che ho imparato é che ogni giorno devo ringraziare il cielo per essere presente alla vita.

Cosa ho imparato dalla vita? Dalla consapevolezza ai baffetti
Foto adolescenziale di Letizia Tomasino,scattata dal fratello Stefano

Quando compii 13 anni il mio corpo cominciò a cambiare. Spuntarono con prepotenza i capezzoli, non che non li avessi anche prima, ma ad un certo punto si vedevano anche attraverso i maglioni.

Sul viso comparvero dei baffetti insopportabili, che mi complessarono perché ero l’unica in classe ad averli. Veramente c’era un’altra mia compagna che li aveva, ma io ero concentrata su quelli miei.

Il cambiamento più spiacevole fu, però, la comparsa dei peli sulle gambe. Troppi dall’oggi al domani, fino al pube pieno di peli scuri.

Mi vergognavo, la maggior parte delle mie coetanee ne erano quasi prive. Dopo tanti pianti mia madre mi disse di depilarmi e di non lagnarmi più.

Mi informai su cosa usare e una mia compagna mi disse che il metodo più sicuro era il miele con lo zucchero.

Finalmente avevo in mano la soluzione per esporre le mie gambe senza dovermi vergognare, infatti indossavo sempre pantaloni, ma ammiravo le ragazze con le minigonne che facevano sfoggio di gambe belle e depilate a dovere.

Per non disturbare mia madre feci da sola la pasta a base di miele e zucchero, ritagliai delle strisce di stoffa che sarebbero servite per strappare la cera dalle gambe, riscaldai il miele e lo zucchero facendo attenzione a non farlo bruciare, salii in terrazza e mi misi seduta a terra, da una parte il pentolino bollente e dall’altra le pezze da usare.

Cosa ho imparato dalla vita? Dalla consapevolezza ai baffetti
Letizia Tomasino

Per prendere il miele mi aiutai con un coltello e spalmai la cera su una parte della gamba… cavolo se bruciava. Presi una pezza e l’appoggiai sulla gamba, a questo punto dovevo solo tirare e i peli sarebbero scomparsi ed invece non riuscii nell’impresa perché la cera non voleva saperne di staccarsi.

Rimasi come un’allocca e piansi. Mia madre udì il mio pianto e salì in terrazza, guardò il pentolino e il suo contenuto e rise: l’impasto era diventato duro come il marmo.

Mi disse che avevo messo troppa cera sulle gambe e poi dovevo farla raffreddare prima.

La supplicai d’aiutarmi a togliere quel pezzo di cera dalla gamba e lei mi aiutò. Mi alzai e guardai la chiazza rossastra sulla gamba provocata dall’impasto caldo e piansi nuovamente.

Il trauma subito si ripercosse nel futuro, ogni volta che qualcuno mi proponeva di farmi la ceretta a caldo sudavo freddo!

Meno male che nella vecchiaia i peli si diradano. Infatti sulle gambe non ne ho più, ma i maledetti baffetti ci sono ancora, purtroppo!Cosa ho imparato dalla vita? Dalla consapevolezza ai baffetti

maggiemusic@gmail.com Scrittrice, fotografa e cantautrice, Letizia Tomasino affronta con la stessa passione e trasforma in tematiche esistenziali anche la quotidianità autobiografica. ” Tutto quello che è interessante accade davvero nell’ombra. Non si sa nulla della vera storia degli uomini”, sosteneva non a caso lo scrittore e saggista francese Celine.

Facebook Comments
Letizia Tomasino
Letizia Tomasino
Scrittrice fotografa e cantautrice
RELATED ARTICLES

AUTORI

Gianfranco D'Anna
3456 POSTS0 COMMENTS
Gianfranco D'Anna
3456 POSTS0 COMMENTS
Augusto Cavadi
31 POSTS0 COMMENTS
Maggie S. Lorelli
27 POSTS0 COMMENTS
Antonino Cangemi
16 POSTS0 COMMENTS
Adriana Piancastelli
15 POSTS0 COMMENTS
Valeria D'Onofrio
12 POSTS0 COMMENTS
Vincenzo Bajardi
9 POSTS0 COMMENTS
Dino Petralia
4 POSTS0 COMMENTS
Letizia Tomasino
3 POSTS0 COMMENTS
Italo Giannola
1 POSTS0 COMMENTS
Francesca Biancacci
1 POSTS0 COMMENTS
Mauro Indelicato
0 POSTS0 COMMENTS
Leandra D'Antone
0 POSTS0 COMMENTS
Arduino Paniccia
0 POSTS0 COMMENTS
Michela Mercuri
0 POSTS0 COMMENTS