Cuore & Batticuore: Natale a Villa Glori lo sconosciuto scrive a Virginia

0
72
Condividi

                                                         Cuore & Batticuore

Cuore & Batticuore

Cara Virgina

La potenza del web e l’arguzia di una rubrica di lettere davvero inedite come cuore& batticuore  non sarebbero probabilmente bastati  a farci reincontrare senza la singolarità del nome di Elma.  Mi ha avvisato mio figlio che su Internet girava  questo nome particolare,  con tutte le descrizioni che corrispondevano a me e al nostro cane pastore tedesco….

Anche Elma e io, Vittorio, si il signore slanciato… eccetera ( grazie, mi ricordi molto meglio di quanto in effetti  sia)  non abbiamo dimenticato Charly e soprattutto te.  Ma il giorno dopo il casuale incontro a Villa Glori, dove fra l’altro non ero mai andato, sono partito per l’estero. Una partenza determinata proprio dalla telefonata che, ricordi benissimo,  aveva interrotto la nostra chiacchierata e mi aveva messo in agitazione, tanto che mi sono allontanato continuando a parlare al telefono.

Ti spiego: sono un ingegnere specializzato  nel settore  petrolifero e la telefonata  riguardava un problema  da risolvere quanto prima presso un impianto  in costruzione in Kenia.

La mattina dopo ero già in viaggio e sono rimasto fino ad ottobre nei pressi della città di Lamu.  Elma l’ho lasciata  con mio figlio nella nostra villetta sul litorale ligure. Quel giorno ero a Roma in visita ad un parente che abita nei pressi del malandato parco dove ci siamo incontrati e che solo leggendoti  ho saputo trattarsi di  Villa Glori.

Esaurito il riassunto dei retroscena e delle puntate precedenti  non ci resta dunque che rivederci, se possibile però in un parco più  attrezzato e allegro…cuore & batticuore

Decidi tu, ti invio riservatamente il mio cellulare. Spero che squilli subito e che avvii  una felice conclusione di quella che ha tutti i connotati per essere una bella  storia , vera,  di un sereno Natale !

Vittorio

Oltre che singolare questa storia ha il pregio di essersi conclusa a Natale. Ma in realtà per lo spessore dei quattro protagonisti, perché anche Charly ed  Elma hanno avuto un ruolo di primo piano, avrebbe potuto svolgersi a Ferragosto o ai primi di novembre. Perchè le emozioni che suscita non hanno tempo, né  luogo ma appartengono alla capacità di desiderare il bene e il bello che, in qualunque stagione, é insita in ciascuno di noi…..cuore & batticuore

BUON ANNO NUOVO !!!!

 Per lettere e risposte inviare a :

CuoreBatticuorezerozeronews@gmail.com

Facebook Comments
Condividi