HomeRisvoltiDiluvio Emilia: nessuna prevenzione più devastazione

Diluvio Emilia: nessuna prevenzione più devastazione

Una decina finora le vittime del diluvio che sta devastando l’Emilia Romagna. Sei le persone annegate in provincia di Forlì-Cesena, le altre nel Ravennate nel Bolognese, mentre aumenta il numero dei dispersi.Diluvio Emilia nessuna prevenzione più devastazione

Il bilancio della strage provocata dall’alluvione da apocalisse che imperversa in 48 comuni allagati e coinvolti dalle frane e sta facendo esondare 25 fra fiumi e corsi d’acqua, é purtroppo destinato ad aumentare man mano che i soccorsi raggiungono le zone isolate.

“La situazione è molto critica” ha affermato il sindaco di Cesenatico Matteo Gozzoli che ha disposto l’evacuazione di numerose abitazioni. “Prestate la massima attenzione”, fa sapere ai concittadini il Sindaco di Cesena Enzo Lattuca, che dichiara di temere una ulteriore esondazione del fiume Savio. “La situazione continua a essere grave in tutta l’Emilia Romagna” afferma la Protezione Civile e il Presidente della Regione Stefano Bonaccini avverte che le  “infrastrutture sono state quasi spazzate via”.Diluvio Emilia nessuna prevenzione più devastazione

Circa 20 mila gli sfollati, che vengono assistiti dall’imponente mobilitazione della Protezione Civile, dell’Aeronautica Militare, Polizia, Carabinieri e Vigili del Fuoco, accorsi anche da altre regioni.

Vittime e devastazioni continue. Alluvioni prevedibili, terremoti imponderabili. È la furia inarrestabile degli elementi che si abbattono sull’Italia, commentano media e politici. E invece non è sempre così e spesso non è affatto colpa della violenza della natura, ma dell’incuria e delle omissioni delle amministrazioni locali e della politica. Nonostante l’eccezionalità della spaventosa quantità d’acqua che sta continuando a rovesciarsi sulle zone colpite, come in molte altre situazioni analoghe anche per l’alluvione in Emilia Romagna si è constatato che una non sufficiente o peggio nessuna prevenzione equivale a maggiore devastazione.

La messa in sicurezza del territorio e del patrimonio artistico e immobiliare, è una pratica sconosciuta ed eseguita in minima parte ed in genere paradossalmente attuata soltanto dopo gli eventi che hanno devastato intere regioni. Gli esempi sono infiniti, come pure le vittime e i danni esponenziali.Diluvio Emilia nessuna prevenzione più devastazione

Eppure nonostante l’esperienza di molti paesi, a cominciare dal Giappone, che riescono a ridurre al minimo le conseguenze di terremoti e sconvolgimenti climatici, in Italia non si riesce a avviare un sistematico piano di messa in sicurezza, pubblico e privato.

Non si previene e non si ricostruisce, anche se i circa 200 miliardi necessari per il consolidamento immobiliare e la manutenzione del territorio, non solo eviterebbero danni e perdite di vite umane mille volte maggiori, ma costituirebbero il volano economico di una effettiva ripresa industriale e occupazionale.

Una ripresa che assicurerebbe la salvaguardia delle città d’arte e delle infrastrutture. Ed anche un enorme business virtuoso di opere pubbliche in grado di far risalire in fretta all’Italia la classifica dei paesi più sviluppati e che riescono a scongiurare o a ridurre al minimo le conseguenze di quelli che, attualmente, sono i tragici e ricorrenti disastri annunciati.

Diluvio Emilia nessuna prevenzione più devastazione

 

Facebook Comments
Gianfranco D'Anna
Gianfranco D'Anna
Fondatore e Direttore di zerozeronews.it Editorialista di Italpress. Già Condirettore dei Giornali Radio Rai, Capo Redattore Esteri e inviato di guerra al Tg2, inviato antimafia per Tg1 e Rai Palermo al maxiprocesso a cosa nostra. Ha fatto parte delle redazioni di “Viaggio attorno all’uomo” di Sergio Zavoli ed “Il Fatto” di Enzo Biagi. Vincitore nel 2007 del Premio Saint Vincent di giornalismo per il programma “Pianeta Dimenticato” di Radio1.
RELATED ARTICLES

AUTORI

Gianfranco D'Anna
3435 POSTS0 COMMENTS
Gianfranco D'Anna
3435 POSTS0 COMMENTS
Maggie S. Lorelli
27 POSTS0 COMMENTS
Augusto Cavadi
22 POSTS0 COMMENTS
Adriana Piancastelli
14 POSTS0 COMMENTS
Antonino Cangemi
14 POSTS0 COMMENTS
Valeria D'Onofrio
9 POSTS0 COMMENTS
Dino Petralia
4 POSTS0 COMMENTS
Vincenzo Bajardi
3 POSTS0 COMMENTS
Letizia Tomasino
2 POSTS0 COMMENTS
Italo Giannola
1 POSTS0 COMMENTS
Francesca Biancacci
1 POSTS0 COMMENTS
Arduino Paniccia
0 POSTS0 COMMENTS
Michela Mercuri
0 POSTS0 COMMENTS
Mauro Indelicato
0 POSTS0 COMMENTS
Leandra D'Antone
0 POSTS0 COMMENTS