HomeCuore & BatticuoreDonne anta e non più anta: le riflessioni di Mirella

Donne anta e non più anta: le riflessioni di Mirella

Cuore & Batticuore
Rubrica settimanale di posta Storie di vita e vicende vissute

Le riflessioni di Mirella: attenzione a chi evitare

by Mirella Riva

Osserviamo la natura che ha tanto da insegnare: l’acqua del fiume é sempre pulita, trasparente perché non é mai ferma, non torna mai indietro, scorrendo guarda sempre avanti .

Dopo gli ANTA , la vita cambia… Non si ha più voglia di drammi, di conflitti, di spiegazioni, si comincia una sorta di “selezione” . Donne anta e non più anta: le riflessioni di Mirella

Si sceglie di circondarsi di poche persone, e spesso si comincia a scegliere il silenzio, a volte si sceglie persino l’assenza.

Ci si dedica solo a ciò che è in pace con sé stesse.

Si cominciano a vedere le cose per come sono…e sempre meno per come sembrano.

La parte migliore di te, cominci a preservarla solo per chi sa andare in profondità.

Impari a tacere tante cose e a lasciarne andare altrettante .

Si fa una selezione tra “utile ed inutile”. Perché alla fine tutto ciò che è inutile, non ti serve.

Ci si sbarazza di tante cose: parole, oggetti ma anche persone…

Si tiene stretto tutto ciò che rende migliori.Donne anta e non più anta: le riflessioni di Mirella

Per il resto…si impara l’arte dell’indifferenza.

Spesso è il dopo quello che dice cos’era il prima.

Se mi domandassero tre consigli io risponderei : torna bambino ogni volta che puoi. Scegli la solitudine se non hai una vera compagniaRespira follia quando la normalità ti soffoca …

Donne anta e non più anta: le riflessioni di Mirella
Mirella Riva

 

maggiemusic@gmail.comCalma e fiducia in se stessi, dicono la saggezza e l’esperienza che traspaiono dalla parole di Mirella Riva, volontaria della Croce Rossa italiana e responsabile dell’Urgenza Psicologica. Riflessioni che evitano retrogusti amari e indugiano invece con realismo sull’ineluttabile trascorrere del tempo, sottolineando il naturale, e per molte persone “automatico”, restyling della personalità con l’avanzare dell’età. “Soprattutto se si è meno <<centrati>> su se stessi spesso si diventa più empatici e compassionevoli”,  spiega la psicologa Rodica Damian, dell’Università di Houston. Città che nell’immaginario collettivo rimane tuttavia  legata alla battuta “Huston abbiamo un problema”…

 

 

 

 

Facebook Comments
RELATED ARTICLES

AUTORI

Gianfranco D'Anna
3523 POSTS0 COMMENTS
Gianfranco D'Anna
3523 POSTS0 COMMENTS
Augusto Cavadi
43 POSTS0 COMMENTS
Maggie S. Lorelli
27 POSTS0 COMMENTS
Vincenzo Bajardi
17 POSTS0 COMMENTS
Adriana Piancastelli
16 POSTS0 COMMENTS
Antonino Cangemi
16 POSTS0 COMMENTS
Valeria D'Onofrio
15 POSTS0 COMMENTS
Antonio Borgia
7 POSTS0 COMMENTS
Dino Petralia
4 POSTS0 COMMENTS
Letizia Tomasino
3 POSTS0 COMMENTS
Italo Giannola
1 POSTS0 COMMENTS
Francesca Biancacci
1 POSTS0 COMMENTS
Arduino Paniccia
0 POSTS0 COMMENTS
Michela Mercuri
0 POSTS0 COMMENTS
Mauro Indelicato
0 POSTS0 COMMENTS
Leandra D'Antone
0 POSTS0 COMMENTS