Gp Austria il Das aiuta Bottas ma Ferrari e Leclerc resistono

0
383
Gp Austria vince Bottas ma Ferrari e Leclerc resistono
Condividi

by Vincenzo Bajardi

Dopo quattro mesi di stop è ripartito il Mondiale di F1 con il GP d’Austria articolato su 71 giri e dominato dal Das delle Mercedes, il  Dual Axis Steering, che permette la variazione della convergenza e il continuo riallineamento delle ruote anteriori con la vettura in movimento.

Gp Austria vince Bottas ma Ferrari e Leclerc resistono
Valteri Bottas

Un Campionato stravolto per il coronavirus, ma subito dominato dal finlandese Valteri Bottas leader dal primo all’ultimo metro in 1h30’55″739.

Epilogo a sorpresa: Hamilton dopo aver tagliato il traguardo in seconda posizione finiva quarto a causa della penalità di 5 secondi avuta dai commissari per un contatto con Albon.

Gp Austria vince Bottas ma Ferrari e Leclerc resistono
Charles Leclerc

Così il monegasco Leclerc con la Ferrari era ottimo secondo attardato di 2″7 ed autore di due fantastici sorpassi nei confronti di Perez e Norris nel finale di gara quindi terzo era il caparbio Norris (+ 5″491) con la McLaren e via via Hamilton (+ 5″689), Sainz, Perez, Gasly, Ocon, Giovinazzi, Vettel, Latifi. Costretti al ritiro Kvyat, Albon, Raikkonen, Russell, Grossjean, Magnussen, Stroll, Ricciardo e Verstappen.Gp Austria vince Bottas ma Ferrari e Leclerc resistonone nella Classifica Piloti Bottas conquista 25 punti  precedendo Leclerc (18), Norris (15), Hamilton (12), Sainz (10), Perez (8), Gasly (6), Ocon (4), Giovinazzi (2), Vettel (1).

In quella Costruttori Mercedes guida con 37 punti su Mclaren (25), Ferrari (19), Racing Point (8), Alpha Tauri Honda (6), Renault (4), Alfa Romeo (2).Gp Austria vince Bottas ma Ferrari e Leclerc resistono

La Fia ad un’ora dal via aveva deciso di penalizzare Hamilton che è scattato tre posizioni indietro, quindi quinto per non aver rallentato con bandiera gialla durante la Q3 di sabato.

Il momento incriminato è stato l’uscita di pista di Bottas del secondo tentativo veloce in Q3.

Era stata la Red Bull a riproporre la questione ai commissari. Così Hamilton si è avviato dietro Bottas, Verstappen, Norris ed Albon.

Assumeva l’iniziativa Bottas con Verstappen e Norris alle spalle distanziati di 2 “. Vettel guadagna una posizione ed è decimo.Gp Austria vince Bottas ma Ferrari e Leclerc resistono

Al 13° giro Hamilton era secondo mentre si ritirava Verstappen e Ricciardo finiva in fondo al gruppo. Al 26° giro safety car in pista per l’incidente di Magnussen e i primi due si fermavano ai box per il pitstop.

Al 31° giro Vettel si è girato dopo un contatto con Sainz scivolando in 15esima posizione. Tutto invariato a metà gara con Hamilton che colleziona giri veloci per avvicinarsi al leader.

Un Hamilton che si era inginocchiato prima del via insieme ad altri piloti  per i diritti delle persone di colore. Questo gesto non l’ha fatto Leclerc, che ha affermato: “Credo che ciò che conta siano i fatti e i comportamenti nella vita quotidiana piuttosto che gesti formali”.Gp Austria vince Bottas ma Ferrari e Leclerc resistono

Al 51° giro Bottas aveva un secondo di vantaggio su Hamilton.

Al 55° giro safety car nuovamente in pista con Raikkonen che perde una gomma.

Penalità di 5″ per Hamilton per un contatto con Albon. Tempi duri per il circus per la pandemia.

Ogni cinque giorni tutte le persone che hanno accesso al circuito (piloti, meccanici, ingegneri, giornalisti devono effettuare il tampone, condizione tassativa per essere ammessi alla gara.Gp Austria vince Bottas ma Ferrari e Leclerc resistono

La Fia ha varato un rigoroso protocollo sanitario per ridurre a zero il rischio contagio nel paddock.

Il sabato austriaco è stato un autentico disastro per la Ferrari: lentezza sul dritto, chiaro sovrasterzo, motore e telaio dalla resa inferiore alle aspettative, insufficiente aerodinamica.

Risultato? Le Mercedes spaziali con il finlandese Bottas che si aggiudicava la prima pole dell’anno in 1’02″939 a 246,981 kmh davanti ad Hamilton(1’02″951).

Verstappen terzo a mezzo secondo (1’03″477) con la Red

Bull-Honda, quindi Norris, Albon e Perez. Quarta fila per la Rossa di Leclerc (1’03″923), sesta per Vettel (1’04″206), quest’ultimo fuori dai primi dieci! “Siamo sorpresi anche noi – ha sottolineato Toto Wolff il team principal della Mercedes  – su questa pista non abbiamo mai fatto dei numeri e la pole acquista una significato importante”.Gp Austria vince Bottas ma Ferrari e Leclerc resistono

Va detto che sulle due Mercedes era stato montato il Das, l’arma segreta, il fantascientifico volante che va avanti e indietro modificando la convergenza delle ruote anteriori, con evidenti benefici sui pneumatici. In proposito è stato rigettato il reclamo della Red Bull su questa modifica apportata allo sterzo.

Le Ferrari hanno faticato a tenere il passo dei rivali. Le monoposto di Maranello erano la brutta copia di quelle della scorsa stagione.

Il team guidato da Binotto ha sbagliato non solo l’impostazione aerodinamica. “Tutto peggio del previsto, c’è delusione e non c’è da spettarsi di meglio fra una settimana sempre a Zeltweg.

La Ferrari porterà i suoi primi aggiornamenti nel terzo appuntamento, nel GP in Ungheria”. “Il settimo posto era il massimo cui potevamo ambire – aveva detto alla fine delle qualifiche Leclerc – per ora non siamo abbastanza veloci. Come squadra spingeremo al massimo”.Gp Austria vince Bottas ma Ferrari e Leclerc resistono

 

 

 

 

Facebook Comments
Condividi