Gp Messico: monologo di Verstappen Ferrari fuori podio

0
632
Gp Messico monologo di Verstappen Ferrari fuori podio
Condividi

 

by Vincenzo Bajardi

Nel Gran Premio del Messico, su una pista situata in alta quota a 2.200 metri sul livello del mare, è arrivata la vittoria stagionale numero quattordici per Verstappen. L’olandese della Red Bull ha così uguagliato il record di Vettel (nel 2013) e di Michael Schumacher (nel 2004).Gp Messico monologo di Verstappen Ferrari fuori podio

Con un ammirevole monologo Max ha preceduto sul traguardo Hamilton con la Mercedes, attardato di 14″158 e l’idolo locale Perez con l’altra Red Bull a 18″400, quindi Russell con l’altra Mercedes a 23″827 (che si porta il punto addizionale grazie al giro veloce) e le due Ferrari di Sainz a 54″574 e di Leclerc a 1’01″118 tutti a pieni giri.Gp Messico monologo di Verstappen Ferrari fuori podio

Attardati di un giro gli altri a cominciare da Ricciardo, Ocon,Norris e Bottas che completano la zona punti.

Starter – Verstappen manteneva la posizione rifilando oltre un secondo, al secondo giro, alla Mercedes di Hamilton, quindi la Red Bull dell’idolo locale Perez, poi Russell, le due Ferrari di Sainz e Leclerc, poi Alonso, Bottas.Gp Messico monologo di Verstappen Ferrari fuori podio

Posizioni immutate al ventesimo passaggio con l’olandese in netto vantaggio (2″162) sull’inglese Hamilton poi intervallati Perez, Russell e attardate le rosse italiane di Sainz a 12″697 e Leclerc a 16″174.

Al 24° giro rientra ai box per il cambio gomme Perez che perde parecchio tempo per un problema alla posteriore sinistra scivolando sesto dietro alle due Ferrari.Gp Messico monologo di Verstappen Ferrari fuori podio

Pit stop rapido per Verstappen al 26° giro ed Hamilton è leader su Russel e sull’olandese, quarta e quinta le Ferrari con Leclerc che monta la gialla.

Situazione a metà gara, cioè al 35° giro: è ritornato in testa Verstappen con 6″900 su Hamilton, con 9″700 su Perez, con 16″731 su Russell, con 20″ su Alonso, con 24″073 sull’Alfa Romeo di Bottas, con 28″015 su Sainz e con 32″ su Leclerc.

Al 50° giro guida con ampio margine Verstappen su Hamilton a 11″146, Perez a 12″480, Russell a 18″877. Sainz è a 46″344 e Leclerc a 50″325, entrambi in notevole difficoltà. Undici i piloti doppiati, da Ocon a Latifi. Contatto tra Ricciardo (penalizzato di 10″) e Tsunoda (quest’ultimo costretto al ritiro). Fuori anche Alonso per la rottura del motoredell’Alpine Renault al 65° giro e virtual safety car.Gp Messico monologo di Verstappen Ferrari fuori podio

CLASSIFICA PILOTI – Verstappen 416, Perez 280, Leclerc 275, Russell 231, Hamilton 216, Sainz 212, Norris 111, Ocon 82, Alonso 71, Bottas 47, Vettel 36, Ricciardo 35, Magnussen 24, Gasly 23, Stroll 13, Schumacher e Tsunoda 12, Zhou 6, Albon 4, Latifi 2.

CLASSIFICA COSTRUTTORI – Red Bull 696, Ferrari 487, Mercedes 447, Alpine 153, McLaren 146, Alfa Romeo 53, Aston Martin 49, Haas 36, Alpha Tauri35, Williams 8.

Prossime gare – 13 novembre a Interlagos il GP Brasile e 20 novembre ultimo appuntamento della stagione a yas Marina per il GP di Abu Dhabi.Gp Messico monologo di Verstappen Ferrari fuori podio

Facebook Comments
Condividi