Ho incontrato il tempo e vi saluta

0
677
Ho incontrato il tempo e vi saluta
Condividi

 

Cuore & Batticuore   

Rubrica settimanale di posta. Sentimenti passioni amori e disamori. Storie di vita.  Vicende vissute

Ho incontrato il tempo e vi saluta

by Valeria D’Onofrio

Vi prego, non mi dite che il Tempo non esiste, perché non è vero. Dico questo perché da anni lo incontro spesso. Una mattina, per esempio, era chino su un banco intento ad una versione. L’ho visto nitidamente, dalla finestra del piano terra del Liceo. Lui al Liceo ci va spesso, perché io ce l’ho incontrato più di una volta.

Gli piacciono i ragazzi… E come dargli torto! E gli piacciono le giornate nuvolose. Grigie. Forse si sente più a suo agio, non saprei. Questo è quello che penso io, intendiamoci, perché quando c’è il sole non lo incontro quasi mai.

Ma magari mi sbaglio e sono solo io che con il sole, il caldo, non lo vedo.

In Primavera, tanto per dire, ho avuto più volte la sensazione che non esistesse.

Per non parlare dell’Estate!

In Estate, proprio, il Tempo credo di non averlo mai incrociato. O se l’ho fatto, non l’ho riconosciuto, ecco. Sì, dev’essere così.Ho incontrato il tempo e vi saluta

Deve avermi ingannato l’abbronzatura, il profumo delle creme solari, quella leggerezza nell’abbigliamento… certo è che non lo ricordo.

Quel giorno, invece, non c’era da sbagliarsi. C’erano tanti ragazzi in quell’aula e lui era lì, tra loro. Li accarezzava senza che se ne accorgessero.

Deve averlo fatto anche con me, a suo tempo. Ma, come loro, non me ne sono accorta.

Adesso è diverso. Adesso ci si vede spesso, anche in casa. Io non lo invito, ma lui viene a trovarmi di frequente.Ho incontrato il tempo e vi saluta

Ormai ci riconosciamo e ci parliamo. Mi dice tante cose, il Tempo, e, ad essere onesta, non è che mi piacciano sempre. Anzi. Però lo ascolto.

Lo ascolto con attenzione, questo sì, perché, anche se a fatica, gli riconosco una certa saggezza necessaria. Necessaria più a me che a Lui.

Ho incontrato il tempo e vi saluta
Valeria D’Onofrio

Poi, presa dalla mia quotidianità, mi dimentico che è lì. Lui se ne va, io faccio le mie cose, e, di punto in bianco, me lo ritrovo davanti, in uno specchio o, peggio, nella camera da letto di mia madre.

Certe volte ci guardiamo e restiamo in silenzio. Non è che le parole servano in questi casi! Ci si capisce. Sono dialoghi muti e pure un pò sordi, da parte mia.

Quando mi dice cose importanti io lo sto a sentire, lo capisco e provo pure a seguirlo, poi, però, dopo un poco faccio di testa mia. Non è una sfida, è proprio la natura. Scantono. Lo ignoro.Ho incontrato il tempo e vi saluta

Comincio a comportarmi anche io come se non esistesse.

Però il Tempo esiste e io lo so. E non venite a dirmi il contrario perché io lo incontro sempre più spesso. L’inverno scorso, per esempio, era al Liceo, chino su un banco intento ad una versione… Spero che l’estate non finisca presto.

valeria.donofrio@gmail.comHo incontrato il tempo e vi saluta

Cuore & Batticuore zerozeronewsL’esistenziale concetto del tempo angoscia e tormenta da sempre il pensiero umano. Etimologicamente, dal greco temno, la parola tempo significa tagliare. Tanto che Sant’ Agostino ritiene il tempo un ritaglio dell’eternità, mentre per Einstein è solo un’illusione. Concretamente l’esistenza è scandita da una successione di eventi, esperienze, metamorfosi fisiche, culturali, spirituali e in gran parte anche dall’imponderabile. Ma come evidenzia la metafora autobiografica della Giornalista e autrice radiotelevisiva Valeria D’Onofrio,  sorriso e intelligenza, momenti di felicità e malinconie, rimangono immutabili nel tempo e anzi con i ricordi quasi lo fanno tornare indietro

Facebook Comments
Condividi