HomeTrasportiI treni in tilt di ferrovie non all'altezza dei costi esorbitanti

I treni in tilt di ferrovie non all’altezza dei costi esorbitanti

Ferrovie divoratrici di risorse pubbliche e clamoroso esempio d’inefficienza. Nonostante un costo annuo per i contribuenti di circa  8 miliardi e investimenti per centinaia di miliardi,  secondo i dati de “L’ultimo treno” il libro denuncia di Marco Ponti e Francesco Ramella, considerati fra i maggiori esperti del settore, l’Italia dei trasporti ferroviari è stata messa ancora una volta in ginocchio per il deragliamento di un solo carro merci a Firenze Castello.

E’ andata in tilt quasi tutta  l’intera rete dei treni, con cancellazioni e ritardi che hanno lasciato a terra numerosissimi viaggiatori a nord e a sud. Il deragliamento fiorentino del carro merci é solo l’ultimo caso di una lunga serie di “incidenti”.I treni in tilt di ferrovie non all'altezza dei costi esorbitanti

Come quello recente del Frecciarossa 9311 Torino-Napoli, rimasto bloccato nei pressi della galleria Serenissima, nei pressi di Roma, il 3 giugno dell’anno scorso a causa di un ondeggiamento anomalo del locomotore di coda che andò a sbattere contro l’ingresso della galleria.

In quel caso molti degli oltre 200 passeggeri a bordo riuscirono ad uscire dai vagoni per essere messi in sicurezza. Italia divisa in due anche il 4 dicembre 2021 quando a Firenze un problema alla messa a punto di un sistema computerizzato ha fatto saltare il traffico ferroviario da nord a sud e viceversa. Con ritardi anche di 220 minuti e le stazioni di Milano, Roma e Napoli con folle di passeggeri in attesa di partire, complice anche il ponte dell’Immacolata.I treni in tilt di ferrovie non all'altezza dei costi esorbitanti

Altro blocco del traffico, questa volta con un tragico bilancio di 2 morti e 31 feriti, tra i quali i macchinisti del convoglio, per il deragliamento del Frecciarossa 95959 nei pressi di Ospedaletto Lodigiano. In quel caso a provocare l’incidente fu un problema a uno scambio, che era stato sostituito nelle ore immediatamente precedenti.

A mettere a dura prova la sicurezza delle rete ferroviaria sono troppo spesso  le condizioni meterologiche. Come accadde a febbraio del 2018, quando l’emergenza neve e l’inefficienza delle scaldiglie i sistemi installati negli scambi ferroviari per evitare che ghiaccino e impediscano il corretto passaggio dei vagoni, provocarono blocchi, cancellazioni e ritardi in molte stazioni ferroviarie.I treni in tilt di ferrovie non all'altezza dei costi esorbitanti

In quel caso il gelo azzerò la partenza di 38 treni ad alta velocità – in prevalenza in partenza da Milano Centrale, Napoli e Roma Termini – dimezzando il traffico dei treni regionali in Liguria, Piemonte, Veneto, Emilia Romagna e Toscana.

A parte il miraggio del ponte sullo stretto, incompatibile con l’alta velocità e molto probabilmente geosismicamente irrealizzabile,  a quando un’analisi complessiva costi-benefici della rete ferroviaria italiana che inghiotte qualcosa come il 13/15 per cento del debito pubblico, costa miliardi, moltiplica appalti e commesse ma é enormemente e pericolosamente deficitaria  di manutenzione?I treni in tilt di ferrovie non all'altezza dei costi esorbitanti

Facebook Comments
Gianfranco D'Anna
Gianfranco D'Anna
Fondatore e Direttore di zerozeronews.it Editorialista di Italpress. Già Condirettore dei Giornali Radio Rai, Capo Redattore Esteri e inviato di guerra al Tg2, inviato antimafia per Tg1 e Rai Palermo al maxiprocesso a cosa nostra. Ha fatto parte delle redazioni di “Viaggio attorno all’uomo” di Sergio Zavoli ed “Il Fatto” di Enzo Biagi. Vincitore nel 2007 del Premio Saint Vincent di giornalismo per il programma “Pianeta Dimenticato” di Radio1.
RELATED ARTICLES

AUTORI

Gianfranco D'Anna
3498 POSTS0 COMMENTS
Gianfranco D'Anna
3498 POSTS0 COMMENTS
Augusto Cavadi
38 POSTS0 COMMENTS
Maggie S. Lorelli
27 POSTS0 COMMENTS
Adriana Piancastelli
16 POSTS0 COMMENTS
Antonino Cangemi
16 POSTS0 COMMENTS
Vincenzo Bajardi
15 POSTS0 COMMENTS
Valeria D'Onofrio
15 POSTS0 COMMENTS
Antonio Borgia
5 POSTS0 COMMENTS
Dino Petralia
4 POSTS0 COMMENTS
Letizia Tomasino
3 POSTS0 COMMENTS
Italo Giannola
1 POSTS0 COMMENTS
Francesca Biancacci
1 POSTS0 COMMENTS
Arduino Paniccia
0 POSTS0 COMMENTS
Michela Mercuri
0 POSTS0 COMMENTS
Mauro Indelicato
0 POSTS0 COMMENTS
Leandra D'Antone
0 POSTS0 COMMENTS