La forza dei miti e della leggenda di Achille

0
711
La forza dei miti e della leggenda di Achille
Condividi

PAGINE

Rubrica di critica recensioni anticipazioni

I cardini del pensiero Socrate Buddha Confucio Gesù

by Antonino Cangemi

La forza dei miti trascende secoli e secoli. Così anche quelle opere letterarie alimentate dai miti: resistono nel tempo superando migliaia di anni, ere, civiltà, capovolgimenti epocali.

La forza dei miti e della leggenda di Achille
La statua di Achille ad Hyde Park a Londra

Pensiamo ai poemi omerici, tramandati prima oralmente, poi tramite la scrittura in un’infinità di versioni che abbracciano tutte le lingue e tutti i continenti del globo. Perché i versi di Omero – figura avvolta nella leggenda – sono sempre attuali? Perché, al di là delle imposizioni scolastiche, continuano ad affascinare?

E’ la magia dei classici, di quei libri che più degli altri raffigurano i sentimenti dell’uomo, immutabili nel corso dei secoli.

Detto ciò, non stupisce più di tanto lo straordinario successo del romanzo di Madeline MillerLa canzone di Achille”. Successo non solo in Italia, ma internazionale.La forza dei miti e della leggenda di Achille

Madeline Miller è una scrittrice statunitense studiosa dell’antichità; “La canzone di Achille” è il suo primo romanzo risalente al 2011. Dopo  dieci anni, la sua riedizione ha spopolato in America e in tanti paesi d’Europa grazie anche al passaparola dei social. Il romanzo, edito in Italia da Marsilio, da mesi si contende i primi posti tra i libri più venduti.

Al centro del bestseller vi è l’intenso legame tra Patroclo e Achille, sullo sfondo – solo sullo sfondo – la guerra di Troia. Nel romanzo è Patroclo la voce narrante. Racconta le sue vicissitudini, la sua adolescenza e la sua giovinezza segnate dall’amicizia con Achille. Il suo esilio precoce, il suo incontro con Achille, l’addestramento del centauro Chirone, la crescita e il sempre più profondo affetto che lo unisce ad Achille malgrado l’avversione dalla madre del semidio, la ninfa Teti. Poi gli sviluppi tragici ed epici della loro relazione, legati alla guerra di Troia.

La forza dei miti e della leggenda di Achille
Madeline Miller

Che natura ebbe la relazione tra Patroclo e Achille? Nel corso del tempo, in relazione alla morale e ai costumi sessuali delle epoche, si sono succedute varie versioni. Si passa pertanto dall’ipotesi di un rapporto pederasta, a quello di un amore tra uomini, a quello infine di un’amicizia cameratesca priva di richiami erotici. Così anche nell’interpretazione delle pagine omeriche: per alcuni la loro amicizia mette in risalto chiaramente un legame omosessuale, per altri lo prescinde.

Madeline Miller propende per una amicizia potenziata dall’attrazione omosessuale: Patroclo, fin da quando l’incontra, rimane incantato dalla bellezza di Achille e Patroclo è per Achille la persona verso cui più rivolge il suo affetto e i suoi sensi.

Va precisato però che la relazione omosessuale tra Patroclo e Achille è raccontata dall’autrice senza alcuna morbosità e con elegante naturalezza, al punto che anche il lettore mosso da pregiudizi verso legami diversi da quelli tradizionali rimane affascinato dalla storia e dalla tenerezza di una non comune amicizia e dagli accadimenti straordinari che da essa scaturiscono.

Le pagine de “La canzone di Achille” inoltre seducono i lettori perché lo fanno immergere in un mondo immaginario in cui i miti si confondono con la realtà. Già, i miti, archetipi di sentimenti comportamenti dell’uomo che travalicano il tempo.La forza dei miti e della leggenda di Achille

Facebook Comments
Condividi