HomePagineLa lucidità di Samarago e il suicidio della politica

La lucidità di Samarago e il suicidio della politica

 

PAGINE

Rubrica di critica recensioni anticipazioni

I cardini del pensiero Socrate Buddha Confucio Gesù

by Antonino Cangemi

L’indecoroso spettacolo offerto dalla politica agli italiani con la recente elezione del Capo dello Stato – a cui ha messo una toppa il senso dello Stato di Mattarella, gigante (tra nani) delle istituzioni – ha avuto aspetti rocamboleschi, al limite del paradosso. Fin dall’inizio, quando nelle prime sedute le opposte fazioni si sono combattute a colpi di schede bianche. Richiamando uno dei più inquietanti romanzi di José Saramago, “Saggio sulla lucidità”.La lucidità di Samarango e il suicidio della politica

Edito in Italia da Einaudi nel 2004, “Saggio della lucidità” è una sorta di continuazione di “Cecità” che, a conferma di ciò, se fosse stato tradotto alla lettera si sarebbe intitolato “Saggio sulla cecità”(scritto nel ’95, è uscito in Italia l’anno dopo). Perché il romanzo di Saramago è evocato dall’ implosione della politica alle pendici del Colle del Quirinale? Per via delle schede bianche.

In “Saggio della lucidità” sono i cittadini chiamati ad esprimersi per il rinnovo dei propri governanti, e non quest’ultimi, a votare scheda bianca. A contendersi il potere, in un paese senza nome (lo stesso probabilmente teatro del misterioso contagio di “Cecità”) sono tre partiti: uno di destra (pdd), uno di centro (pdm, partito di mezzo), uno di sinistra (pds).

Il giorno delle elezioni, fin dalle prime ore, s’intravedono segnali strani: un violento acquazzone sembra causare la diserzione dei seggi. Poi però, finito il temporale, la gente si reca a votare.La lucidità di Samarango e il suicidio della politica

La sorpresa giunge al momento dello spoglio: il 75 per cento delle schede sono bianche. S’invalida la contesa e la si rinvia in un giorno che prevedono migliori condizioni meteorologiche. Ma al secondo turno, l’esito è ancora più clamoroso: il “partito dei biancosi” supera l’80 per cento. Chi detiene il potere è in allarme. Si mette in moto l’intelligence, vengono sottoposti a controllo e perquisiti sospetti cospiratori, tra di essi alcuni personaggi già presenti in “Cecità” non escludendosi un collegamento con la precedente pandemia.

La lucidità di Samarago e il suicidio della politica
José Samarago

Poco da dire, o molto, sulla sconcertante attualità dell’apologo politico di Saramago, Nobel per la letteratura nel ’98 e scrittore come pochi profetico.

Votino scheda bianca gli elettori o i governanti, vi è un vulnus nella democrazia, qualcosa che non funziona come dovrebbe – con tutti gli interrogativi che ne seguono – in quella che comunque resta, per dirla con Churchill, “la peggiore forma di governo, eccezion fatta per tutte quelle altre forme che si sono sperimentate fino ad ora”.La lucidità di Samarago e il suicidio della politica

Facebook Comments
Gianfranco D'Anna
Gianfranco D'Anna
Fondatore e Direttore di zerozeronews.it Editorialista di Italpress. Già Condirettore dei Giornali Radio Rai, Capo Redattore Esteri e inviato di guerra al Tg2, inviato antimafia per Tg1 e Rai Palermo al maxiprocesso a cosa nostra. Ha fatto parte delle redazioni di “Viaggio attorno all’uomo” di Sergio Zavoli ed “Il Fatto” di Enzo Biagi. Vincitore nel 2007 del Premio Saint Vincent di giornalismo per il programma “Pianeta Dimenticato” di Radio1.
RELATED ARTICLES

AUTORI

Gianfranco D'Anna
3493 POSTS0 COMMENTS
Gianfranco D'Anna
3493 POSTS0 COMMENTS
Augusto Cavadi
38 POSTS0 COMMENTS
Maggie S. Lorelli
27 POSTS0 COMMENTS
Adriana Piancastelli
16 POSTS0 COMMENTS
Antonino Cangemi
16 POSTS0 COMMENTS
Valeria D'Onofrio
15 POSTS0 COMMENTS
Vincenzo Bajardi
14 POSTS0 COMMENTS
Antonio Borgia
5 POSTS0 COMMENTS
Dino Petralia
4 POSTS0 COMMENTS
Letizia Tomasino
3 POSTS0 COMMENTS
Italo Giannola
1 POSTS0 COMMENTS
Francesca Biancacci
1 POSTS0 COMMENTS
Arduino Paniccia
0 POSTS0 COMMENTS
Michela Mercuri
0 POSTS0 COMMENTS
Mauro Indelicato
0 POSTS0 COMMENTS
Leandra D'Antone
0 POSTS0 COMMENTS