HomeCuore & BatticuoreLa nuova frontiera esistenziale delle donne di mezzo

La nuova frontiera esistenziale delle donne di mezzo

Cuore & Batticuore
Rubrica settimanale di posta Storie di vita e vicende vissute

Le riflessioni di Mirella: attenzione a chi evitare

by Loredana Sarcone

Le donne e il tempo. In questi ultimi decenni assistiamo a un fenomeno nel quale l’importante binomio, il tempo vissuto  ed il  corpo umano,“il binomio per eccellenza” a detta dei medici, non cammina più con uguale ritmo.

Il più delle volte, oggi, per le donne di mezza età il tempo si è come fermato e  l’ invecchiamento con il suo logorio non é più palesemente e direttamente proporzionale al fisico.

Professioniste, artiste, intellettuali, le donne che lavorano hanno ben presente che per disfarsi dall’ impaccio della soggezione è incalzante ed impellente avvalersi della medicina e della scienza, sorelle della libertà e dell’emancipazione.La nuova frontiera esistenziale delle donne di mezzo

Le donne nelle società occidentali, come la nostra, hanno corporeità bastevole alla loro identità fisica, ma è soprattutto il viso a fissare il sentimento di considerabilità e di conformità, tanto che  qualsivoglia deterioramento del volto fa traballare la psiche e l’equilibrio. Un tempo giustamente si diceva: “ é la faccia a fare il ritratto.”

Ed é per questi presupposti, che la donna di oggi, dai cinquanta anni in su, è veramente convinta che é necessario fare  di tutto per mantenersi giovane e non soltanto con il viso. Solo così si può superare quel cliché e tutte quelle convinzioni maschiliste, prive di fondamento, che vanno oltre ogni preconcetto e oltre lo snobismo esibito ed affermato con ossessione e perfino disgusto per le donne “diversamente giovani”, come é di moda dire ora!La nuova frontiera esistenziale delle donne di mezzo

E’ per questi motivi che le donne di ogni età ricorrono alla chirurgia estetica, proprio per l’ avversione all’invecchiamento del viso e del corpo, tanto da vincere anche il timore del dolore delle operazioni. Perciò gli interventi di chirurgia estetica dovrebbero essere imperativi per tutte le donne che presentano delle difformità, dacché non ripristinano solo il viso o altre parti del corpo, ma risanano anche il pathos, che é lo stato d’animo più profondo, spirituale e intimo, di una donna.

E ciò è molto  importante, perché conduce a un fluire  psicologico che le rende più sicure di sé, in una ritrovata gioia di vivere  per potersi raffrontare e rapportare nelle relazioni umane con entusiasmo, fiducia e tanta emozione, con più passione e curiosità.

Senza mai scordare le occasioni per accendere o riaccendere la seduzione con fascino attrattivo, e perché no…? per innamorarsi ! Aggiungendo anche un pizzico in più di civetteria, che é il condimento essenziale e  basilare che non dovrebbe mai mancare nel corredo caratteriale della femminilità di ogni donna.

Charles Baudelaire, già nell’ottocento diceva: “Ambisco a una collettività  senza età” e aggiungeva: “Non si è mai troppo vecchi finché si desidera sedurre e, soprattutto, finché si desidera essere sedotti.”La nuova frontiera esistenziale delle donne di mezzo

Liberarsi dagli schemi è diventato un traguardo nodale di questi ultimi decenni. Molte signore di mia conoscenza, la più impetuosa delle quali è Vittoria Puccini, vorrebbero per esempio scardinare la consuetudine del certificato anagrafico affinché non venga più registrata la data di nascita delle donne.

L’irremovibile data legata al tempo, arida e oggi spesso priva di nesso, spinge un numero sempre maggiore di donne a falsificare l’anno della propria nascita sul documento di riconoscimento, sfidando ogni conseguenza legale e penale. Tanto intenso è il timore che si scopra l’età tenuta con grande abilità nascosta. Non a caso secondo Oscar Wilde “ogni donna che, disinvoltamente, dice la propria età é capace dei peggiori misfatti.”

La nuova frontiera esistenziale delle donne di mezzo
Loredana Sarcone

Sarebbe perciò necessario, per non dire doveroso, che ogni donna e ogni uomo dessero il giusto valore al concretarsi di una età della vita setacciata con molto amor proprio.

Solo così e  con più favorevoli risultati, come i riscontri dimostrano,  per ogni donna e per ogni uomo con la fortuna di invecchiare nella libertà individuale e nel rispetto, questa vita si presenterà straordinaria, imprevedibile e magnifica.La nuova frontiera esistenziale delle donne di mezzo

maggiemusic@gmail.comIl rilevante spessore culturale e sociologico dell’intervento della scrittrice Loredana Sarcone introduce e sviluppa una tematica di grande attualità, ma che allo stesso tempo viene ancora tenuta in disparte e affrontata per lo più a livello individuale, episodico, e non come sarebbe necessario nell’ambito di una riflessione autoanalitica collettiva. Lo stravolgimento della classica alternanza generazionale e dei rapporti connessi all’età, uno stravolgimento determinato dall’avvento del web, di internet e dei social, ha progressivamente trasformato anche fisicamente i parametri dell’essere e dell’apparire, in una parola la scansione dell’invecchiamento e del progressivo, ineluttabile, trascorrere del tempo. L’avvertono soprattutto le donne, che stanno superando più e meglio degli uomini nell’ambito di queste condizioni psicofisiche in progress, gli stereotipi e i pregiudizi connessi alla bellezza e alla fisicità. Con la sfolgorante riserva dell’ ”Esercito del surf”, come cantava Catherine Spaak nei mitici anni ’60, avanza ed é sempre più numerosa la middle generation women, la generazione delle donne di mezzo. Più consapevoli e determinate rispetto alle loro stesse adolescenze e istintivamente orientate a realizzare finalmente se stesse.

Facebook Comments
RELATED ARTICLES

AUTORI

Gianfranco D'Anna
3435 POSTS0 COMMENTS
Gianfranco D'Anna
3435 POSTS0 COMMENTS
Maggie S. Lorelli
27 POSTS0 COMMENTS
Augusto Cavadi
22 POSTS0 COMMENTS
Adriana Piancastelli
14 POSTS0 COMMENTS
Antonino Cangemi
14 POSTS0 COMMENTS
Valeria D'Onofrio
9 POSTS0 COMMENTS
Dino Petralia
4 POSTS0 COMMENTS
Vincenzo Bajardi
3 POSTS0 COMMENTS
Letizia Tomasino
2 POSTS0 COMMENTS
Italo Giannola
1 POSTS0 COMMENTS
Francesca Biancacci
1 POSTS0 COMMENTS
Arduino Paniccia
0 POSTS0 COMMENTS
Michela Mercuri
0 POSTS0 COMMENTS
Mauro Indelicato
0 POSTS0 COMMENTS
Leandra D'Antone
0 POSTS0 COMMENTS