HomeRisvoltiLa via della pace di Zuppi fra la guerra di Putin

La via della pace di Zuppi fra la guerra di Putin

Fede e speranza non contemplano l’impossibilità: in Vaticano c’é fiducia nella missione di pace affidata da Papa Francesco al Cardinale Matteo Zuppi.

L’Arcivescovo di Bologna e Presidente della Conferenza Episcopale italiana ha una lunga esperienza di trattative ritenute impossibili e conclusesi invece con il miracolo della pace, come quella che nel 1992 pose fine alla pluridecennale guerra civile in Mozambico.

La via della pace di Zuppi fra la guerra di Putin
Il Cardinale Matteo Zuppi

Ma stavolta un miracolo non basta, ne servirebbero diversi soprattutto a Mosca. Nessuno, fra Washington e l’Europa, si nasconde che l’invasione russa dell’Ucraina ha determinato una tale escalation bellica ed un’infinità di atrocità, vittime e devastazioni che più che in salita il mandato di Zuppi é paragonabile ai salti acrobatici dei salmoni che tentano e ritentano di risalire le cascate dei fiumi.

Negli ambienti diplomatici internazionali si ha la sensazione che la Santa Sede abbia intrapreso un’iniziativa di pace quasi fuori tempo massimo, rispetto ai mesi iniziali del conflitto, perché é oltremodo preoccupata per i rischi di una deflagrazione incontrollata della guerra.

La via della pace di Zuppi fra la guerra di Putin
Il Cardinale Zuppi e il Presidente Zelensky

La formula dell’ “ascolto approfondito delle ragioni ucraine e per sostenere gesti di umanità che contribuiscano ad allentare le tensioni” con la quale il Cardinale si è recato  a Kiev come inviato del Papa, lascia intravedere che i tentativi di attivare contatti fra ucraini e Mosca possano passare attraverso l’avvio di una trattativa riguardante i bambini sottratti ai genitori nei territori ucraini occupati e dati in adozione a famiglie russe.

Su mandato di Bergoglio, Zuppi confida di poter imbastire un corridoio umanitario per il loro ritorno. Ma il concomitante avvio della controffensiva delle truppe ucraine e l’acuirsi degli attacchi delle formazioni di guerriglieri russi, che si definiscono partigiani anti Putin nella regione della città russa di Belgorod, non facilitano le prospettive della mediazione vaticana.

La via della pace di Zuppi fra la guerra di Putin
Papa Francesco e il Cardinale Matteo Zuppi

Tanto più che al Cremlino non é previsto alcun incontro e prima ancora nessun arrivo di inviati del Vaticano, il Cardinale Zuppi oppure come si era preventivato in un primo momento a Roma l’Arcivescovo Claudio Gugerotti, Prefetto per le Chiese orientali.

Dopo i contatti con Zelensky, che con sottigliezza diplomatica si dirà disponibile al corridoio umanitario per il rientro dei bimbi rapiti e deportati dai russi, ma presumibilmente rimanderà l’analisi delle  prospettive negoziali all’esito della controffensiva in corso, il Presidente della Cei rientrerà in Vaticano e riferirà al Pontefice i retroscena dei due giorni di missione a Kiev. A cominciare dalle chiusure a tregue e negoziati prospettategli dagli esponenti cattolici ucraini e dal Patriarcato della Chiesa Ortodossa dell’Ucraina.

I percorsi di pace vaticani appaiono dunque destinati a seguire ulteriori vie, che non lasciano prevedere sbocchi se non passano da Mosca o da Pechino. La via della pace di Zuppi fra la guerra di Putin

Facebook Comments
Gianfranco D'Anna
Gianfranco D'Anna
Fondatore e Direttore di zerozeronews.it Editorialista di Italpress. Già Condirettore dei Giornali Radio Rai, Capo Redattore Esteri e inviato di guerra al Tg2, inviato antimafia per Tg1 e Rai Palermo al maxiprocesso a cosa nostra. Ha fatto parte delle redazioni di “Viaggio attorno all’uomo” di Sergio Zavoli ed “Il Fatto” di Enzo Biagi. Vincitore nel 2007 del Premio Saint Vincent di giornalismo per il programma “Pianeta Dimenticato” di Radio1.
RELATED ARTICLES

AUTORI

Gianfranco D'Anna
3478 POSTS0 COMMENTS
Gianfranco D'Anna
3478 POSTS0 COMMENTS
Augusto Cavadi
36 POSTS0 COMMENTS
Maggie S. Lorelli
27 POSTS0 COMMENTS
Antonino Cangemi
16 POSTS0 COMMENTS
Adriana Piancastelli
15 POSTS0 COMMENTS
Valeria D'Onofrio
14 POSTS0 COMMENTS
Vincenzo Bajardi
13 POSTS0 COMMENTS
Dino Petralia
4 POSTS0 COMMENTS
Antonio Borgia
3 POSTS0 COMMENTS
Letizia Tomasino
3 POSTS0 COMMENTS
Italo Giannola
1 POSTS0 COMMENTS
Francesca Biancacci
1 POSTS0 COMMENTS
Leandra D'Antone
0 POSTS0 COMMENTS
Arduino Paniccia
0 POSTS0 COMMENTS
Michela Mercuri
0 POSTS0 COMMENTS
Mauro Indelicato
0 POSTS0 COMMENTS