L’emendamento salva assunzioni nella Polizia

0
434
L’emendamento salva assunzioni nella Polizia
Condividi

Il grande esempio dell’impegno del Siulp, dei sindacati di Polizia e della politica  ha consentito, grazie all’emendamento presentato dal capogruppo del Pd alla Camera, Emanuele Fiano, ratificato dalla definitiva approvazione del Decreto Rilancio, di far rientrare nel concorso della Polizia di Stato gli esclusi dagli scorrimenti.Ratificato dalla definitiva approvazione del Decreto Rilancio l'emendamento che consente l'assunzione nella Polizia di Stato agli esclusi dagli scorrimenti.

“Un risultato che ha una grande valenza di giustizia sociale e che consente a centinaia di giovani, ingiustamente esclusi dal concorso, di vedere realizzato il loro sogno di servire il Paese e i cittadini nei ranghi della Polizia di Stato” ha sottolineato Michele Alessi della Segreteria Nazionale del Siulp.

Ratificato dalla definitiva approvazione del Decreto Rilancio l'emendamento che consente l'assunzione nella Polizia di Stato agli esclusi dagli scorrimenti.
Michele Alessi Segreteria nazionale Siulp

Nel dettaglio, viene stabilito che i nuovi limiti di età – entrati in vigore dopo la pubblicazione del bando di questo concorso – non si applicano per i candidati che sono risultati idonei e che quindi hanno il diritto di rientrare nei successivi scorrimenti di graduatoria ed essere convocati per le visite mediche e i test psico-attitudinali.

Sul concorso a 1.148 posti bandito il 18 maggio del 2017 e sul relativo scorrimento della graduatoria finale di merito per una ulteriore assunzione di 1.851, incombeva una valanga di ricorsi da parte dei candidati esclusi.

Ratificato dalla definitiva approvazione del Decreto Rilancio l'emendamento che consente l'assunzione nella Polizia di Stato agli esclusi dagli scorrimenti.
Giuramento allievi Polizia

E il Tar  del Lazio aveva già accolto vari ricorsi e disposto la remissione alla Corte Costituzionale della legge n.11 del 12 febbraio 2019, in base alla quale era stata determinata l’esclusione di migliaia di candidati e si era proceduto all’assunzione degli allievi agenti della Polizia di Stato applicando retroattivamente i nuovi requisiti di età e titolo di studio nella graduatoria della prova d’esame scritta approvata il 27 ottobre 2017.

Tuttavia nonostante l’emendamento Fiano ratificato col del Rilancio, “resta  ancora insoluta la casistica riguardante i concorrenti che a parità di condizioni non avevano presentato ricorsi e quanti invece il ricorso l’avevano presentato ma gli era stato bocciato” – sottolinea ancora l’esponente della Segreteria Nazionale del Siulp Michele Alessi.L’emendamento salva assunzioni nella Polizia

Facebook Comments
Condividi