Marzio Breda: Quirinale con vista crisi

0
1014
Marzio Breda Quirinale con vista crisi
Condividi

Un miracolo per se o un accidente per i nemici ? Cosa aspetta il Premier Giuseppe Conte a decidere cosa fare ? La domanda che dall’inizio del nuovo anno rimbalza fra politici e parlamentari riflette l’inquietudine delle istituzioni. I giorni passano e la situazione continua a precipitare. Quanto costa al Paese ogni giorno di ritardo, senza interventi risolutivi su recovery plan, Mes sanitario, piano vaccinazioni, sostegni concreti e immediati per l’economia. Per non parlare della deriva di Alitalia, infrastrutture e grandi opere ?Marzio Breda Quirinale con vista crisi

“ La situazione si sta ingarbugliando troppo. E rischia di andare fuori controllo. C’è da scommettere che il Presidente della Repubblica suonerà il time out a breve, invitando gli attori politici a stringere i tempi” afferma un osservatore attento e informato come il quirinalista del Corriere della Sera Marzio Breda, che delinea la panoramica politica che si scorge dal Colle.

Marzio Breda Quirinale con vista crisi
Mario Breda

Breda, il braccio di ferro complessivo e non soltanto quello fra Conte e Renzi lascia intravedere piani B oppure è in corso un avvitamento politico complessivo?

L’aspetto più ambiguo in questa crisi serpeggiante riguarda chi l’ha aperta, cioè Renzi. Non si capisce infatti quali siano le sue reali intenzioni. E anche al Quirinale non riescono a valutare, al  momento, a quale approdo stia mirando nella sua avventurosa navigazione il leader di Italia Viva. Insomma, il suo piano A, con qualche variante s’intende, lo conosce solo lui. Da quanto ha detto in più occasioni, l’obiettivo principale di Renzi (nonostante qualche poco credibile ritrattazione) sembra essere sempre quello di cacciare Conte da Palazzo Chigi. Così, ecco che l’ipotesi di un Conte III con un ampio rimpasto di governo, appare poco credibile e comunque irta di difficolta, se non altro per i tanti complicarti bilanciamenti da compiere dentro l’attuale maggioranza. Forse è vero che siamo ancora solo alla pretattica. Tuttavia, ribadisco che il gioco si sta ormai ingarbugliando troppo. E rischia di andare fuori controllo.Marzio Breda Quirinale con vista crisi

Giorno limite per compromesso o rottura?

Il time out ai giochi scadrà presto. Diciamo agli inizi della prossima settimana. Infatti premono diverse scadenze improrogabili, in primo luogo la compilazione di un credibile Recovery Plan a Bruxelles, senza contare altre scelte urgenti dettate dalla pandemia e che non consentono distrazioni o stalli. Ripeto: c’è da scommettere che il Presidente della Repubblica suonerà il time out a breve, invitando gli attori politici a stringere i tempi.Marzio Breda Quirinale con vista crisi

Cosa prevede l’istinto e l’esperienza del quirinalista che ha seguito sei Presidenti della Repubblica, un nuovo governo politico, tecnico o misto ?

Immagino che alla fine di questa prova di forza si troverà una soluzione “politica”, sia per l’istinto di autoconservazione del Parlamento (che non vuole chiudere in anticipo) sia per le propensioni personali di Mattarella, che non ama formule di governo “tecniche” o istituzionali…. Soluzione politica però non significa maggioranze precarie e raccogliticce, che il Quirinale non permetterebbe, data la fase che il Paese attraversa.

Precedenti che potrebbero essere passati in rassegna come esempi di prassi al Quirinale?

Precedenti calzanti e precisi cui riferirsi non ce ne sono. E a quanto se ne sa non ne vede neppure la Presidenza della Repubblica.Marzio Breda Quirinale con vista crisi

Facebook Comments
Condividi