New York Times: la Cina rallenta bruscamente

0
758
New York Times la Cina rallenta bruscamente
Condividi

Pubblichiamo la sintesi dell’analisi del New York Times sui molteplici sintomi  di una brusca frenata dell’economia cineseNew York Times la Cina rallenta bruscamente

New York Times la Cina rallenta bruscamenteC’è folla di passeggeri in attesa dei treni in Cina, questa settimana. Le fabbriche stanno inviando molti lavoratori in vacanza per il capodanno lunare più di due mesi prima che cominci

I consumatori e le imprese cinesi stanno perdendo fiducia. Le vendite di auto sono crollate. Il mercato immobiliare sta inciampando.

L’economia cinese ha subito un forte rallentamento negli ultimi mesi, e rappresenta forse la più grande sfida dei sei anni di governo del suo massimo leader, Xi Jinping.

C’è folla di passeggeri in attesa dei treni in Cina, questa settimana. Le fabbriche stanno inviando molti lavoratori in vacanza per il capodanno lunare più di due mesi prima che cominci
Il Presidente cinese Xi Jinping

All’interno della Cina Xi Jinping affronta difficili scelte che potrebbero riaccendere la crescita, ma aumentare i problemi a lungo termine del paese, come il suo pesante debito. Sul palcoscenico mondiale, è stato costretto a fare concessioni negli Stati Uniti con l’intensificarsi della guerra commerciale del Presidente Trump.

Gli eventuali contraccolpi potrebbero dipendere dalla misura in cui i lavoratori cinesi, come Yu Hong scoprono che il loro lavoro sta scomparendo. In un recente pomeriggio, il signor Yu, 46 anni, è salito a bordo di un treno per casa, nella provincia di Hubei, nella Cina centrale, per una vacanza non retribuita di quasi tre mesi. La fabbrica di lampade di Dongguan, dove lavora, ha ridotto drasticamente le ore di paga.C’è folla di passeggeri in attesa dei treni in Cina, questa settimana. Le fabbriche stanno inviando molti lavoratori in vacanza per il capodanno lunare più di due mesi prima che cominci

“L’intero ambiente è diverso ora”, ha confermato un lavoratore migrante su un treno presso la stazione. Misurare l’entità del rallentamento è difficile, data l’inaffidabilità dei dati economici della Cina. Ma ci sono segnali che i problemi del Paese si stanno approfondendo.

Nei giorni scorsi i funzionari cinesi hanno registrato una crescita sorprendentemente debole nelle vendite al dettaglio mensili e nella produzione industriale, gravando sui mercati azionari globali. Molti economisti dicono che il rallentamento è il peggiore dalla crisi finanziaria globale di un decennio fa, quando Pechino è stata costretta ad arare trilioni di dollari nella sua economia per impedire alla crescita di deragliare.C’è folla di passeggeri in attesa dei treni in Cina, questa settimana. Le fabbriche stanno inviando molti lavoratori in vacanza per il capodanno lunare più di due mesi prima che cominci

“Xi Jinping ha paragonato la Cina a un oceano che nessuna tempesta può disturbare, ma la tempesta che ora colpisce è di gran lunga la più grande degli ultimi anni”  ha detto Diana Choyleva, capo economista di Enodo Economics a Londra, che stima che la crescita sia diminuita.

Negli ultimi due decenni, un’economia in crescita ha dato alla leadership cinese una piattaforma sempre più grande. Da quando la Cina ha cercato di entrare a far parte dell’Organizzazione mondiale del commercio e di ospitare le Olimpiadi del 2008, Pechino non ha dovuto rivolgersi a Washington o alle altre grandi capitali mondiali. Per lungo tempo una fonte di crescita e un’influenza stabilizzante durante la crisi finanziaria globale, la Cina ha generalmente negoziato da una posizione di forza.C’è folla di passeggeri in attesa dei treni in Cina, questa settimana. Le fabbriche stanno inviando molti lavoratori in vacanza per il capodanno lunare più di due mesi prima che cominci

Xi Jinping non ha più quel vantaggio economico. Ha rafforzato sempre più il controllo della vita politica e sociale cinese e sull’economia. Quest’anno ha rimosso i limiti di tempo, imponendosi come Presidente a vita. Mentre la guerra commerciale con gli Stati Uniti fornisce un comodo capro espiatorio, per evitare che gli possa venire addebitata la prolungata. Il governo ha già ordinato che le cattive notizie economiche siano censurate.

Il Presidente Xi ora affronta più di un atto di bilanciamento diplomatico. Le autorità cinesi hanno arrestato due cittadini canadesi, in apparente rappresaglia per l’arresto in Canada di un alto dirigente delle telecomunicazioni cinese per volere di Washington, ( si tratta del caso Huawei. Ndr). Ma i funzionari cinesi hanno espresso un tono più calmo con l’amministrazione Trump per l’arresto e le accuse separate di hacking, dal momento che una brusca escalation della guerra commerciale potrebbe seriamente danneggiare l’economia.C’è folla di passeggeri in attesa dei treni in Cina, questa settimana. Le fabbriche stanno inviando molti lavoratori in vacanza per il capodanno lunare più di due mesi prima che cominci

Il presidente Trump percepisce già un vantaggio. “L’economia cinese, se è nei guai, è solo nei guai a causa mia”, ha detto a Fox News, citando le tariffe dell’amministrazione. In Cina il rallentamento è iniziato prima dell’imposizione delle tariffe, ma hanno danneggiato sia la fiducia delle imprese sia quella dei consumatori e probabilmente ne colpiranno ancora di più se si attardano o si intensificano.

Grazie allo stretto controllo del governo sulle industrie importanti e sul settore finanziario, Pechino ha più leve da tirare in caso di recessione che praticamente in qualsiasi altro paese. Gli sforzi cinesi della scorsa primavera per svezzare l’economia dal debito, una delle principali cause del rallentamento, sono ora in fase di storno.

Già, la Cina è aumentata grazie allo stretto controllo del governo sulle industrie importanti e sul settore finanziario, ha più leve da tirare in caso di recessione che praticamente in qualsiasi altro paese. Gli sforzi di Pechino in primavera per svezzare l’economia dal debito, una delle principali cause del rallentamento, sono ora in fase di storno.

La Cina ha già accelerato il genere di spesa guidata dal governo che ha salvato la sua economia in passato. A Xuzhou Construction Machinery Group, un gigante di proprietà statale che rifornisce molti costruttori di autostrade e ferrovie, le vendite sono aumentate del 50% rispetto a un anno fa, ha dichiarato Wang Min, presidente della compagnia.C’è folla di passeggeri in attesa dei treni in Cina, questa settimana. Le fabbriche stanno inviando molti lavoratori in vacanza per il capodanno lunare più di due mesi prima che cominci

Il Governo ha anche ordinato alle banche di prestare di più alle imprese private. I ministri hanno promesso di risarcire le imprese per non licenziare i lavoratori. I controlli ambientali vengono applicati con minore rigore, rendendo più facile per le fabbriche inquinanti rimanere aperte.

Alcuni economisti ritengono che la crescita migliorerà entro la metà dell’anno prossimo. E la Cina finora sembra aver evitato enormi perdite di posti di lavoro come quelle che ha visto durante la crisi finanziaria globale.

Ma le opzioni per spremere l’economia non sono così efficaci come una volta.

Un piccolo ma notevole aumento delle insolvenze in Cina ha reso nervosi alcuni istituti di credito. Le regole adottate dopo la crisi finanziaria rendono i dirigenti bancari della Cina responsabili per tutta la vita per i prestiti che non vengono rimborsati, e questo li rende più cauti nell’estendere i finanziamenti per mantenere a galla le aziende in difficoltà. La spesa guidata dal governo si aggiunge all’enorme pila del debito, rendendo ancor più grave la resistenza a lungo termine alla crescita.

Sulla carta come sempre, l’economia cinese sembra a posto. I dati ufficiali mostrano che è cresciuto del 6,5% nei tre mesi conclusisi a settembre, rispetto a un anno prima.New York Times la Cina rallenta bruscamente

Ma sotto la superficie, si registra un brusco rallentamento. Gli investimenti stranieri sono crollati il ​​mese scorso. Le vendite di auto negli ultimi tre mesi sono diminuite del record percentuali. Lo spazio del pavimento completato, un indicatore della salute del mercato immobiliare, è crollato quest’anno. Il sentimento dei responsabili degli acquisti cinesi si è inasprito.

“Non abbiamo molto da fare, quindi ho deciso di andare a casa e riposare”, ha detto Li Shulian, un’operaia di 46 anni di una fabbrica di plastica di Dongguan, mentre si trovava in una stazione ferroviaria con suo marito, la figlia adolescente e diverse valigie. La loro fabbrica ha dato loro una settimana di ferie in ottobre e quasi una settimana a novembre, entrambe le volte con quasi nessuna retribuzione. Anche le retribuzioni straordinarie sono svanite, quindi i guadagni mensili della signora Li erano quasi dimezzati a $ 435.

“Non sono mai andata a casa così presto per le vacanze da quando ho lasciato la mia città natale nel 2005”, ha detto la signora Li.

Le aziende dicono che stanno riducendo le ore in quanto la domanda ha rallentato. “Si può facilmente ridurre gli straordinari”, ha detto Jochem Heizmann, amministratore delegato di Volkswagen Group China, che direttamente e tramite joint venture impiega 100.000 lavoratori cinesi.

In una fabbrica di abbigliamento a Guangzhou, un operaio edile della zona ha detto che aveva lavorato solo due settimane nel mese scorso. Il rallentamento è palpabile nelle capitali manifatturiere della Cina meridionale di Guangzhou e Dongguan.

“Quest’anno, le persone tornano a casa prima di prima”, ha detto Judy Zhu, che gestisce un piccolo negozio che vende valigie di plastica economiche fuori da una stazione ferroviaria di Dongguan. Il periodo di maggiore affluenza è solitamente gennaio, quando di solito inizia la festa del capodanno lunare, ma quest’anno le sue vendite sono aumentate presto.

Li Xiaohong, un operaio edile di 50 anni, stava vicino a un negozio di reclutamento di posti di lavoro nella periferia di Guangzhou. Segni manoscritti pubblicizzavano lavori a basso salario, ma la maggior parte aveva limiti di età. Nessuno è salito a 50.

Il signor Li ha detto di aver lavorato solo due settimane nel mese scorso, in quanto gli agenti immobiliari in tutta la Cina hanno iniziato a perdere denaro.New York Times la Cina rallenta bruscamente

“Ero molto occupato a lavorare 12 ore al giorno, con solo tre o cinque giorni di riposo in un mese”, ha detto il signor Li. “Ora, non abbiamo molto lavoro da fare.”

I datori di lavoro stanno diventando più cauti riguardo a chi assumono, mostrano sondaggi del governo e del settore privato.

“Ma non osano interrompere un rapporto senza riuscire a trovare un altro lavoratore”, ha detto Lei Kaifeng, una reclutatrice di manodopera in una sala di assunzione a Guangzhou, il centro commerciale della Cina sud-orientale.

Una porta a Qingdao, in Cina. La grande domanda nelle zone costiere che dipendono dalle esportazioni verso gli Stati Uniti è: cosa succederà l’anno prossimo?

Molte catene di approvvigionamento negli Stati Uniti sono piene di inventario extra grazie allo stoccaggio, quindi gli importatori americani potrebbero aver bisogno di meno beni nei prossimi mesi.

“Sono ancora in preda al panico ora, paura di affrontare un inverno per gli affari il prossimo anno”, ha detto Cyril Liu, un ingegnere di 23 anni nel sud-est della Cina, che è stato recentemente mandato a casa per una vacanza non pagata di nove giorni perché il suo datore di lavoro, un produttore di circuiti stampati, ha pochi ordini. “Molti amici nelle piccole imprese sono preoccupati per il loro lavoro il prossimo anno.”New York Times la Cina rallenta bruscamente

Facebook Comments
Condividi