Pioggia di stelle e di speranze

0
Condividi

Cuore & Batticuore

Rubrica settimanale di posta. Sentimenti passioni amori e disamori. Storie di vita e vicende vissute Pioggia di stelle e di speranze

By Pinkie

“…..seconda stella a destra, questo è il cammino e poi dritti fino al mattino…”canta Edoardo Bennato nell’Isola che non c’è.

Eppure ci sono stati giorni in cui quando le stelle cadevano nel buio, dal 10 agosto, soprattutto se la coreografia aiutava (mare, sabbia, salsedine, amori, nostalgie…) si credeva davvero che almeno un desiderio – quello più urgente – potesse diventare realtà.

Non sono schegge di stelle, ma bolle di meteoriti illuminate a piovere nelle notti di agosto, ma qualche sasso luminoso e clemente potrebbe sorridere e decidere che:

  • il pianeta terra ritrovi la misericordia esistenziale; basterebbe un soffio di empatia verso le creature di ogni genere
  •  l’idea di sostanza qualche volta ingoi il concetto di apparenza non solo nei social ma nelle promesse di vita futura
  • non esiste l’utopia “Peace and Love”, ma se, con l’aiuto delle lucciole astrali, si riuscisse a cancellare l’animosità primitiva che sigilla labbra e cervelli e ispira grilletti e bombe in aree devastate da anni e anni di sofferenza?
  • la forza della memoria possa creare radici per migliorare la qualità dell’impegno di ognuno
  • i punti di riferimento dei parametri esistenziali trovino la potenza della realtà, della gioia di vivere, delle aspettative nel domani, scoprendo il gusto comunque dolce della vita, oltre il male, la noia, le ingiustizie, il crimine, la violenza, la rabbia, la precarietà e il disagio.

Ci vorrebbe un diluvio di stelle a tuffarsi nel mare o a rincorrersi tra le case e le cime degli alberi.

Allora basta che il mondo continui a girare respirando e cercando l’isola che non c’è in mezzo alle stelle cadenti, regalando un sorriso e un battito di cuore in una notte magica di agosto…. a volte basta crederciPioggia di stelle e di speranze

Da sempre la semplice vista delle stelle fa sognare l’umanità.  Come testimoniano le speranze e le tradizioni religiose e popolari che accompagnano ogni anno l’osservazione del fenomeno delle stelle cadenti di metà agosto.  Molti ripetono la filastrocca ”Stella, mia bella stella, desidero che…” e attendono l’evento desiderato. Un misticismo apparentemente effimero ma che tuttavia, come scrive Pinkie, spesso riserva degli autentici miracoli.

Indirizzare lettere e risposte a:                                      CuoreBatticuorezerozeronews@gmail.com

Condividi