Sconfitta al veleno per il Pd: rischio impeachment politico per Renzi

0
812
Sconfitta al veleno per il Pd rischio impeachment politico per Renzi
Condividi

Sconfitta al veleno per  Renzi Sconfitta al veleno per il Pd rischio impeachment politico per RenziL’onda lunga di un terremoto politico, o come titolano i giornali, una Caporetto anzi  una Waterloo visti i personaggi in campo. 

Il Pd in ritirata passa da 15 a sei capoluoghi, mentre il balzo in avanti fa conquistare 16 capoluoghi al centrodestra.

Continua la caduta in picchiata dei grillini. La riconferma a Parma della lista civica dell’ex grillino Pizzarotti, espulso dal movimento,  rappresenta una nuova debacle per il M5S.

Clamorosi i casi di L’Aquila e Genova perse dal centrosinistra. Questi i capoluoghi  conquistati dal centrodestra:

  • Genova
  • L’Aquila
  • Verona
  • Catanzaro
  • Alessandria
  • Asti
  • Como
  • Gorizia
  • La Spezia
  • Lodi
  • Monza
  • Oristano
  • Piacenza
  • Rieti

Questi i capoluoghi rimasti al centrosinistra:

  • Taranto
  • Lecce
  • Padova
  • Lucca                                                                              

Ma oltre alla netta sconfitta, già ammessa dal Capogruppo alla Camera Rosato e  dalla vice  Alessia Morani, quello che più preoccupa i vertici del Nazareno è che si tratta di una sconfitta al veleno.

Una Waterloo che ha già avviato una sorta di impeachment politico nei confronti del Segretario Matteo Renzi , come sottolinea Claudio Tito, redattore capo centrale di Repubblica:

“L’impressione è che si sia riaperto il congresso del Partito Democratico e  che l’elettorato abbia voluto punire, assieme ai partiti di centrosinistra anche il Governo. Un centro sinistra che non riesce a trovare compattezza e a rilanciarsi, come del resto già si è verificato nei confronti dei governi D’Alema e Amato e alla sinistra di quegli anni, penalizzati alle amministrative e poi sconfitti  alle politiche.”

Per l’editorialista della Stampa, Marcello Sorgi :” Nei confronti di Renzi è gia in atto all’interno del Pd e della maggioranza un’operazione a tenaglia”

Sconfitta al veleno per il Pd rischio impeachment politico per Renzi

Analoga l’analisi di  Andrea Cangini Direttore della Nazione e di Qn :”E’ una sconfitta del Pd della quale sarà chiamato a rispondere Matteo Renzi, anche se il segretario del Partito Democratico, al contrario di quanto ha fatto Berlusconi,  si è tirato fuori sia dal primo turno quanto dal ballottaggio. E’ caduto il mito della sinistra che alle amministrative andava bene e la caduta delle città roccaforti, a cominciare da Genova. Insomma ricomincia il congresso del Pd ”

Per l’ex Direttore del Corriere della Sera Paolo Mieli : “Un altro dato importante è il rifiuto che il Paese ha dimostrato di avere per l’interminabile dibattito interno nel Pd. Un’ossessione più che un dibattito, che trascende gli interessi reali e che lascia nel migliore dei casi  indifferenti gli Italiani, che infatti sono passati oltre”Sconfitta al veleno per il Pd rischio impeachment politico per RenziPochi i politici e i commentatori che si soffermano sull’allarmante aumento dell’astensionismo, per la prima volta oltre il 50%, mentre tutti i riflettori sono puntati sul gran rientro sulla scena politica di Silvio Berlusconi.  Determinato da molti comprimari e a prevalente trazione leghista il successo del centrodestra  rischia tuttavia di essere effimero perché  paradossalmente acuisce ambizioni e contrapposizioni.

Proprio l’ex cavaliere  rappresenta un ostacolo oggettivo per la scelta di un leader unitario del centrodestra post Berlusconi. Fino a quando invece di ritagliarsi un ruolo di fondatore e padre nobile, l’ex Premier non si rassegnerà a non imporre a tutti i costi un successore  o una leader a sua immagine e somiglianza. E quel che peggio a portata di telecomando.

 

 

Facebook Comments
Condividi