HomeRisvoltiSpy story che smaschera le ipocrisie geopolitiche

Spy story che smaschera le ipocrisie geopolitiche

La spy story sulle rive del Tevere è solo un tassello del mosaico molto più esteso del crescente assedio dell’intelligence russa e cinese a tutti gli snodi strategici, militari, economici, sanitari, scientifici e politici dell’Italia, dell’Europa e della Nato.

Un assedio condotto a colpi di humint, osint, cybint, digit e sigint , ovvero attraverso contatti, agganci, coinvolgimenti e relazioni interpersonali o le analisi delle fonti aperte e di tutta la vasta gamma delle intercettazioni compiute anche con i satelliti.

Un mondo a parte, letteralmente sotterraneo, dove tutti controllano tutti e niente viene dato per scontato. Crocevia del Mediterraneo e dell’Europa, il nostro Paese è al centro di tutto: dello scontro economico, energetico e scientifico-sanitario fra occidente, Russia e Cina, come della accentuazione della guerra fredda mai finita fra Washington, Londra, Mosca e Pechino.Spy story che smaschera le ipocrisie geopolitiche

Come e evidenziano i rapporti dell’intelligence Usa, sui continui e ripetuti interventi da parte russa per manipolare i risultati delle elezioni presidenziali americane, la capacità di penetrazione digitale e cibernetica degli apparati spionistici di Mosca e Pechino è insidiosa e in continua evoluzione.

A dispetto delle manifestazioni ufficiali, e di facciata, di cooperazione e interessi bilaterali.

Spy story che smaschera le ipocrisie geopolitiche
Piazza Dante Roma. La sede dei servizi di Intelligence

Cooperazione e interessi bilaterali finalizzati alle cortine fumogene per ingannare alcuni ingenui politici italiani e per coprire le attività sottotraccia delle agenzie di intelligence che hanno il compito di razziare brevetti e documenti industriali e militari e manipolare tutto il manipolabile per favorire campagne di influenza, accordi economici trappola e sbilanciati a favore degli interessi  geo politici russi o cinesi.

Una spy story, quella di Roma, cartina di tornasole di una guerra occulta combattuta a colpi di inganni, ricatti e giochi di specchi per imporre una presunta supremazia ideologica, culturale e economica senza scrupoli.Spy story che smaschera le ipocrisie geopolitiche

 

 

Facebook Comments
Gianfranco D'Anna
Gianfranco D'Anna
Fondatore e Direttore di zerozeronews.it Editorialista di Italpress. Già Condirettore dei Giornali Radio Rai, Capo Redattore Esteri e inviato di guerra al Tg2, inviato antimafia per Tg1 e Rai Palermo al maxiprocesso a cosa nostra. Ha fatto parte delle redazioni di “Viaggio attorno all’uomo” di Sergio Zavoli ed “Il Fatto” di Enzo Biagi. Vincitore nel 2007 del Premio Saint Vincent di giornalismo per il programma “Pianeta Dimenticato” di Radio1.
RELATED ARTICLES

AUTORI

Gianfranco D'Anna
3468 POSTS0 COMMENTS
Gianfranco D'Anna
3468 POSTS0 COMMENTS
Augusto Cavadi
34 POSTS0 COMMENTS
Maggie S. Lorelli
27 POSTS0 COMMENTS
Antonino Cangemi
16 POSTS0 COMMENTS
Adriana Piancastelli
15 POSTS0 COMMENTS
Valeria D'Onofrio
13 POSTS0 COMMENTS
Vincenzo Bajardi
11 POSTS0 COMMENTS
Dino Petralia
4 POSTS0 COMMENTS
Letizia Tomasino
3 POSTS0 COMMENTS
Antonio Borgia
2 POSTS0 COMMENTS
Italo Giannola
1 POSTS0 COMMENTS
Francesca Biancacci
1 POSTS0 COMMENTS
Leandra D'Antone
0 POSTS0 COMMENTS
Arduino Paniccia
0 POSTS0 COMMENTS
Michela Mercuri
0 POSTS0 COMMENTS
Mauro Indelicato
0 POSTS0 COMMENTS