Valzer europee: debuttanti ricandidati ed esclusi

0
Condividi

Divorziati in casa da mesi, Lega e 5Stelle devono soltanto decidere quando presentarsi al Quirinale per aprire formalmente una crisi di Governo sostanzialmente già in atto.

Fra Matteo Salvini e Luigi Di Maio è in corso una sorta di gara a chi costringe l’altro a fare cadere il governo.

Una gara praticamente già vinta dal leader leghista. Il successo annunciato della Lega alle europee, con sondaggi che prefigurano addirittura una forbice fra il 33% e il 40%, costringerà a furor di popolo i Cinque Stelle a rompere un’alleanza dimostratasi suicida.

Per Di Maio e Casaleggio lo scoglio del 26 maggio è particolarmente insidioso e rischia di far naufragare il già malconcio vascello del movimento.Valzer europee debuttanti ricandidati ed esclusi

Il risoluto niet di Alessandro Di Battista alla candidatura significa una cosa sola: che il sub comandante Dibba punta alla guida dei 5Stelle e ad addossare per intero a Di Maio la disfatta delle europee, che rappresenterà il culmine dell’impressionante serie di sonore sconfitte inanellate dai grillini dopo il trionfo interruptus delle politiche 2018. Lo slogan col quale Di Battista convincerà il movimento ad affidargli la leadership è “ io oppure tutti a casa”.Valzer europee debuttanti ricandidati ed esclusi

La scelta delle candidature europee è determinante per tutte le forze politiche. Ecco il quadro delle nomination in progress.  

5Stelle

Smentita l’ipotesi di candidare il Premier Giuseppe Conte, per bilanciare tutti gli altri leader capilista, si è già chiuso il primo turno di voto per la selezione interna, sulla piattaforma Rousseau, dei circa 2600 nomi selezionati in base al numero di skill, cioè delle capacità culturali, delle esperienze e di specificità, tra cui il livello d’inglese e il  curriculum politico interno al Movimento. I risultati sono stati depositati presso due notai. I più votati sarebbero stati il sindaco di Livorno Filippo Nogarin, l’ex Iena Dino Giarrusso, il  mental coach Roberto Giacomelli, il fisico del Cern Daniele De Pedis, l’ingegnere aerospaziale Giacinto De Taranto, il costumista Luciano Calosso, l’ex consigliere regionale Gianluca Ranieri, e ancora  Laura Agea, Tiziana Beghin, Fabio Massimo Castaldo, Ignazio Corrao, Rosa D’Amato, Laura Ferrara, Eleonora Evi, Piernicola Pedicini, Dario Tamburrano, Marco Zullo.

PD

Dall’esito della trattativa in corso fra Nicola Zingaretti e Roberto Speranza, la possibile alleanza elettorale fra Pd e la sinistra potrebbe apportare candidature di rilevo, come quella di Pier Luigi Bersani e Sergio Cofferati. In attesa dell’eventuale  discesa in campo di Paolo Gentiloni, questo il quadro attuale delle circoscrizioni:

  • Nord  ovest  Giuliano Pisapia, Irene Tinaglia
  • Nord est  Carlo Calenda, Elisabetta Gualmini ( vice presidente Regione Emilia Romagna)
  • Centro Simona Bonafé, Roberto Gualtieri, Davide Sassoli, Goffredo Bettini. Mentre Lucia Annunziata avrebbe declinato l’offerta di fare la capolista
  • Sud Vincenzo Colla o Susanna Camusso , attuale vice Segretario  ed ex segretaria generale della Cgil  
  • Isole Caterina Chinnici, Leoluca Orlando, Pietro Bartolo ( il medico condotto di Lampesusa), Virginia Puzzolo (funzionaria della Commissione europea) la senatrice Valeria Sudano. Incerta Michela Giuffrida mentre non si ricandiderebbe l’uscente  Renato Soru                                                                                                                                                                         

Lega

Matteo Salvini capolista in tutte le circoscrizioni più quasi tutti gli uscenti

  • Isole Igor Gelarda, consigliere comunale  di Palermo e responsabile enti locali regionali, e  Fabio Cantarella                                                                                                                                                                

Forza Italia

Silvio Berlusconi capolista in tutte le circoscrizioni, seguito da quasi tutti gli uscenti, in particolare Elisabetta Gardini Fulvio Martusciello Barbara Matera e Alessandra Mussolini. 

L’ unica eccezione al Cavaliere capolista sarà quella del Presidente uscente del Parlamento Europeo, Antonio Tajani che guiderà la lista per l’Italia centrale

  •  Isole oltre agli uscenti Salvatore Cicu Giovanni La Via si prospetta la probabile new entry di Basilio Catanoso mentre sono in progress le candidature del Vice Presidente della Regione siciliana Gaetano Armao e di Giuseppe Milazzo, ma a volere spazio è pure Saverio Romano.

 Fratelli d’Italia

dietro la leader Giorgia Meloni che si candida in tutte le circoscrizioni sono già in corsa:

  • Nord Ovest Giovanni Berrino e Stefano Maullu
  • Nord Est Ignazio La Russa
  • Centro Marco Scurria e Andrea Augello
  • Sud Enzo Pagano e Raffaele Fitto
  • Isole Raffaele Stancanelli, senatore ed ex Sindaco di Catania,  Innocenzo LeontiniValzer europee debuttanti ricandidati ed esclusi
Condividi