HomeRisvoltiChicane del terrore lungo la rambla di Barcellona

Chicane del terrore lungo la rambla di Barcellona

Chicane terroristica sulla rambla di  Barcellona

 

Rambla insanguinata a Barcellona per l’ennesima strage terroristica del fondamentalismo islamico. Mentre si contano ancora le decine e decine di vittime e di feriti,  che un furgone che procedeva a velocità ha falciato a zig zag sterzando da una carreggiata all’altra, la Polizia Catalana e le forze di sicurezza spagnole hanno già sufficienti elementi per affermare che si tratta dell’attacco premeditato di almeno due elementi di origine nord africana che hanno noleggiato nelle ore precedenti il furgone. Si tratta di due fratelli marocchini, già arrestati. L’intelligence spagnola sta scandagliando il traffico sulla rete per individuare eventuali collegamenti con il Daesh, il sedicente stato islamico.

Chicane del terrore lungo la rambla di Barcellona

La strage di Barcellona fa ripiombare l’Europa nell’incubo del terrorismo fondamentalista. Terroristi che sfruttano l’effetto sorpresa e l’assoluta imprevedibilità e improvvisazione degli attacchi.

Un fondamentalismo che aggiorna continuamente l’algoritmo del terrore. Dai camion che falciano la folla a Nizza, Berlino, Stoccolma, agli attacchi fai da te di Parigi, Istanbul e da ultimo a Londra e Manchester, il mostro del fondamentalismo continua ad affondare la scimitarra nel cuore di burro di un’Europa  indifesa, inerte, e soprattutto ancora non del tutto consapevole delle potenzialità distruttive di un fanatismo praticamente inesauribile.

Una sequenza di attacchi che da Charlie Hebdo, al Bataclan, a Bruxelles, alla Turchia, all’Inghilterra  colpiscono in forme sempre diverse e inedite.

Segnali che in Italia hanno ulteriormente fatto elevare il livello di allerta dell’intelligence   e   quella investigativa del controllo del territorio. Capacità essenziali  che rappresentano   la   prima   e   fondamentale   difesa  contro  l’onda lunga del  terrorismo.

Un allarme rosso innescato dalla cosapevolezza della forza moltiplicatrice e dell’effetto emulativo delle immagini della strage lungo la Rambla di Barcellona.Chicane del terrore lungo la rambla di Barcellona

Facebook Comments
Gianfranco D'Anna
Gianfranco D'Anna
Fondatore e Direttore di zerozeronews.it Editorialista di Italpress. Già Condirettore dei Giornali Radio Rai, Capo Redattore Esteri e inviato di guerra al Tg2, inviato antimafia per Tg1 e Rai Palermo al maxiprocesso a cosa nostra. Ha fatto parte delle redazioni di “Viaggio attorno all’uomo” di Sergio Zavoli ed “Il Fatto” di Enzo Biagi. Vincitore nel 2007 del Premio Saint Vincent di giornalismo per il programma “Pianeta Dimenticato” di Radio1.
RELATED ARTICLES

AUTORI

Gianfranco D'Anna
3522 POSTS0 COMMENTS
Gianfranco D'Anna
3522 POSTS0 COMMENTS
Augusto Cavadi
41 POSTS0 COMMENTS
Maggie S. Lorelli
27 POSTS0 COMMENTS
Vincenzo Bajardi
17 POSTS0 COMMENTS
Antonino Cangemi
16 POSTS0 COMMENTS
Adriana Piancastelli
16 POSTS0 COMMENTS
Valeria D'Onofrio
15 POSTS0 COMMENTS
Antonio Borgia
7 POSTS0 COMMENTS
Dino Petralia
4 POSTS0 COMMENTS
Letizia Tomasino
3 POSTS0 COMMENTS
Italo Giannola
1 POSTS0 COMMENTS
Francesca Biancacci
1 POSTS0 COMMENTS
Mauro Indelicato
0 POSTS0 COMMENTS
Leandra D'Antone
0 POSTS0 COMMENTS
Arduino Paniccia
0 POSTS0 COMMENTS
Michela Mercuri
0 POSTS0 COMMENTS