Cosa c’é dietro l’incubo delle armi chimiche russe

0
875
Cosa c'é dietro l'incubo delle armi chimiche russe
Condividi

Pubblichiamo la sintesi del reportage del  Washington Post che ricostruisce tutti gli allarmi dell’intelligence Usa ed europea sui rischi dell’uso in Ucraina di armi chimiche da parte dei russiCosa c'é dietro l'incubo delle armi chimiche russe

Cosa c'é dietro l'incubo delle armi chimiche russeGli Stati Uniti e i loro alleati hanno informazioni sul fatto che la Russia potrebbe prepararsi a usare armi chimiche contro l’Ucraina. E’ quanto sostiene l’intelligence statunitense ed europea, mentre Mosca cerca di rinvigorire la sua vacillante offensiva militare con assalti sempre più brutali contro le  città ucraine.

Funzionari della sicurezza e diplomatici hanno confermato che l’intelligence ha rilevato i possibili preparativi da parte della Russia per il dispiegamento di munizioni chimiche e ha avvertito che il Cremlino potrebbe cercare di effettuare un attacco sotto “falsa bandiera”, cioè tentando di far ricadere le responsabilità sugli ucraini o, forse, sui governi occidentali.

Le accuse sono emerse quando la Russia ha ripetuto le affermazioni secondo cui gli Stati Uniti e l’Ucraina gestivano laboratori segreti di armi biologiche nell’Europa orientale, un’accusa che l’amministrazione Biden ha respinto come “una totale sciocchezza” e “vere bugie”.Cosa c'é dietro l'incubo delle armi chimiche russe

Qualsiasi uso di gas velenosi in Ucraina violerebbe un trattato internazionale vecchio di decenni che vieta tali armi e rappresenterebbe una svolta pericolosa nell’offensiva militare russa in corso da oltre due settimane contro il vicino paese.

La Russia, che possiede vaste scorte di armi chimiche e biologiche fin dalla guerra fredda, ha usato agenti nervini fuorilegge in almeno due tentativi di omicidio contro i nemici politici del presidente Vladimir Putin negli ultimi tre anni, di cui almeno una volta fuori dai suoi confini.

“È più che una preoccupazione urgente”, ha detto un funzionario europeo riguardo alle prospettive di un attacco chimico russo. “Chiaramente c’è stato un aumento della minaccia.”

Un alto funzionario della Nato ha aggiunto che la Russia “sta preparando il terreno per un attacco chimico o con armi biologiche”.

Le forze russe continuano a subire perdite sostanziali , poiché le truppe ucraine armate di armi anticarro e droni hanno respinto le forze d’invasione su diversi fronti. Ma la metodica demolizione dei centri urbani ucraini da parte di missili e artiglieria russi ha contribuito a una crescente catastrofe umanitaria, denunciano le agenzie di soccorso internazionali e soprattutto testimoniano le immagini. Il sindaco di Mariupol ha descritto la sua città portuale del sud assediata come se stesse attraversando l’ “Armageddon”, l’apocalisse.Cosa c'é dietro l'incubo delle armi chimiche russe

L’ufficio per i diritti umani delle Nazioni Unite ha affermato di aver ricevuto “rapporti credibili” sull’uso di bombe a grappolo da parte della Russia, anche nella strategica città orientale di Kharkiv, uso di bombe a grappolo che potrebbero costituire crimini di guerra.

I timori che Mosca possa introdurre armi non convenzionali nel conflitto ucraino si sono intensificati sulla scia del fallimento russo di conquistare rapidamente le principali città ucraine. Con il rallentamento dello slancio della guerra, i funzionari diplomatici e militari russi hanno intensificato le accuse sui presunti laboratori segreti di armi biologiche in Ucraina.

Il rappresentante russo alle Nazioni Unite, Vasily Nebenzya, ha detto al Consiglio di sicurezza che la Russia aveva scoperto “fatti davvero scioccanti” relativi a quelli che secondo lui erano almeno 30 laboratori ucraini che lavoravano su malattie tra cui antrace, colera e peste con il finanziamento e la supervisione dell’esercito americano. Ha detto che l’attività “sconsiderata” includeva la ricerca relativa alle malattie nate da uccelli, pidocchi e pulci.

L’affermazione ha riciclato vecchie accuse non dimostrate e amplificate dai media statali russi. Nessuna prova verificabile è mai stata presentata a sostegno delle accuse, che un funzionario del Pentagono ha respinto come “assurde e ridicole”.Cosa c'é dietro l'incubo delle armi chimiche russe

Gli Stati Uniti hanno aiutato l’Ucraina a migliorare la sicurezza in diverse strutture di ricerca biologica dell’era sovietica alla fine della Guerra Fredda nell’ambito del Programma cooperativo di riduzione delle minacce. L’Ucraina ha cinque centri di ricerca biologica che si concentrano sulla prevenzione e il trattamento delle malattie, secondo le linee guida stabilite dalla Convenzione sulle armi biologiche e approvate da paesi di tutto il mondo, inclusa la Russia, hanno affermato gli attuali ed ex funzionari del Pentagono. L’alto rappresentante delle Nazioni Unite per il disarmo, Izumi Nakamitsu, ha affermato che all’organismo mondiale non risulta alcun programma di armi biologiche in Ucraina.

L’improvvisa veemenza della Russia nel ripetere le accuse ha alimentato i timori che Mosca possa creare un pretesto per il proprio uso di agenti chimici o biologici in Ucraina.

“La Russia sta tentando di utilizzare il Consiglio di sicurezza per legittimare la disinformazione e ingannare le persone per giustificare la guerra scatenata dal presidente Putin contro il popolo ucraino”, ha affermato Linda Thomas-Greenfield, ambasciatrice degli Stati Uniti presso le Nazioni Unite, alla riunione del Consiglio di sicurezza. L’Ambasciatrice ha anche accusato la Cina di dare risonanza alle false accuse, di fatto “diffondendo disinformazione a sostegno delle oltraggiose affermazioni della Russia”.

La rappresentante della Gran Bretagna alle Nazioni Unite, Lady Barbara Woodward, ha definito le armi “assoluta sciocchezza” le notizie sui laboratori batteriologici ucraini.

“Oggi la Russia sta sprofondando in nuove profondità, ma questo consiglio non deve essere trascinato giù con esso”, ha aggiunto la diplomatica britannica.

C’è il timore che l’invasione russa dell’Ucraina possa aver virato verso una nuova direzione.

Cosa c'é dietro l'incubo delle armi chimiche russe
Siriani sopravvissuti all’uso delle armi chimiche da parte dell’esercito di Assad

Durante la guerra civile in Siria, la Russia ha ripetutamente fornito copertura diplomatica e aiuto logistico al presidente Bashar al-Assad quando le forze siriane hanno usato armi chimiche contro i quartieri controllati dall’opposizione. Gli attacchi chimici siriani, destinati a minare il morale dei ribelli e scacciare gli insorti dalle barricate urbane, includevano agenti nervini sofisticati e altamente letali, oltre a comuni composti industriali come il cloro. Nel peggiore attacco, nell’agosto 2013, il micidiale gas sarin è penetrato negli scantinati utilizzati dalle famiglie siriane come rifugi antiaerei, uccidendo circa 1.400 persone.

Gli attacchi siriani sono stati spesso accompagnati da affermazioni sotto falsa bandiera – ripetute frequentemente da funzionari russi – suggerendo che dietro gli attacchi ci fossero gli stessi ribelli.

Secondo il funzionario della Nato che ha descritto la crescente angoscia per potenziali attacchi chimici in Ucraina, la preoccupazione è guidata da nuove “informazioni, e anche dalle precedenti tattiche della Russia”.

Il funzionario ha descritto la tattica come consistente in “pesanti bombardamenti, appiattimento delle città, quindi uso di armi chimiche per pulire gli scantinati dei combattenti, quindi negare e impiantare false bandiere”.

Le forze ucraine, che devono affrontare avanzamenti lenti ma costanti da parte delle truppe russe, hanno urgentemente chiesto altra assistenza, comprese armi avanzate. I paesi della Nato vogliono aiutare, dicono i funzionari, ma possono solo fornire ciò che le truppe ucraine possono effettivamente utilizzare in base alla loro preparazione ed esperienza.

I sistemi d’arma più utili sono quelli di fabbricazione sovietica e russa che si trovano negli arsenali degli ex paesi comunisti dell’Europa orientale. Tra le altre cose, i funzionari ucraini stanno cercando consegne intensificate di armi anticarro perché lo vedono come l’unico modo per rompere il progressivo accerchiamento delle loro città.Cosa c'é dietro l'incubo delle armi chimiche russe

Facebook Comments
Condividi